Bruno Cabrerizo: “Non ho dubbi, voglio vincere”

Di Rassegna.stampa - 16 aprile 2011 17:04:24

Ballando con le Stelle 2011 - Bruno Cabrerizo a TVBlog

(immagine ed intervista tratte da Tvblog)

In attesa della puntata di questa sera di Ballando con le stelle, ecco le dichiarazioni di Bruno Cabrerizo, l’ex calciatore brasiliano che è dato per favorito per il ripescaggio. Il modello rivelazione di questa edizione, salvato per sei volte consecutive dall’eliminazione grazie al voto del pubblico, aspettando di giocarsi l’ultima chance per rientrare in gioco ci racconta la sua esperienza.

Bruno ha iniziato questa avventura in modo molto cauto perché sapevache sulla carta era il personaggio meno conosciuto di tutti. E’ riuscito ad ottenere quello che voleva, cioè rimanere in gara per quasi due mesi e farsi conoscere. Ha apprezzato molto il riscontro della gente che per strada lo ferma, sia che si tratti di bambine di 8 anni che di signore più grandi. A due mesi dall’inizio si è tolto la grande soddisfazione di esser rimasto in gioco quasi fino alla fine, pur essendo quello meno conosciuto di tutti ribaltando forse più di una previsione. Grazie al pubblico ha superato 6 spareggi su 7.”

Sui compagni d’avventura dice:

“E’ un gruppo affiatato con una competizione sana. Ovviamente c’è la gara e siamo lì per vincere, altrimenti non saremmo lì. Ci sono dei voti dei giudici ed uno deve vincere e altri devono perdere. Però siamo mossi da una rivalità positiva, nel senso che pur perdendo siamo spesso contenti per chi va avanti. Credo sia un aspetto che si possa notare anche da casa. Anche tra noi quando siamo liberi usciamo spesso insieme, è un gruppo che mi piace. Ci siamo trovati a nostro agio pur venendo tutti da esperienze diverse. Non facciamo polemiche ma cerchiamo di divertirci e far divertire il pubblico.”

Parla anche di una polemica su un suo fuori onda in cui appariva piuttosto indispettito:

“Si, quell’affermazione si riferiva ad una cosa interna che non riguardava veramente niente con il meccanismo del gioco. Ero infatti in camerino in quel momento con il microfono acceso e dietro le quinte stavamo discutendo sul mettere o meno la giacca. Un diverbio, come può succedere nei momenti di ansia e caos in piena diretta ma che non riguardava minimamente i voti della giuria. Mi è scappata qualche parola in più ma poi mi sono chiarito subito. Non c’è stato motivo nemmeno di giustificarmi con Milly su quelle parole per spiegarmi a cosa realmente mi riferivo a differenza di quello che poteva sembrare.”

Desidera essere ripescato per arrivare in finale, per questo se la giocherà tutta, ma sa che sarà dura scontrarsi con Vittoria Belvedere o Christian Panucci. Già superare il ripescaggio sarebbe una bella soddisfazione per lui.

Parla del suo ingaggio nella fiction Don Matteo:

“Io avevo fatto il provino prima di Ballando e sapevo di esser arrivato al ballottaggio con pochi altri.Sicuramente Ballando mi è servito parecchio dandomi una importante visibilità e una bella spinta a prescindere dal provino già fatto. Sarò nei panni di uno studente spagnolo di nome Fernando che ha fatto l’erasmus insieme al personaggio della figlia di Nino Frassica, Patrizia. Insieme a 4 altri amici Fernando arriva a Gubbio per incontrare Patrizia e da lì parte la storia. La puntata credo sia una sola, ho già girato un po’ di scene e altre ne dovrò girare in futuro. E’ un ambiente bello e pulito e tutti sono stati veramente carini con me, a partire dal regista Giulio Base che mi ha messo subito a mio agio così come anche Simone Pappalardo, Nino Frassica sono stati veramente da grande aiuto per me.”

E’ contento di come sta procedendo la sua carriera, partendo da Salsa Rosa, Domenica 5, dove ha  fatto la prima esperienza come conduttore ed ha iniziato a imparare molto. Ora con Ballando è arrivata anche l’esperienza in una fiction importante come Don Matteo. Ma ci sono altre cose già in ballo, su cui sta aspettando un responso. Vuole sperimentare diversi campi per imparare tutto come un vero professionista.  Non disdegnerebbe un calendario anche se per lui è più importante mostrarsi sotto altri punti di vista e non vorrebbe mai farne il suo biglietto da visita.