Il ritratto: Marzia Martinelli

Di Isa - 12 maggio 2011 11:05:12

Marzia Martinelli

Marzia Martinelli

Marzia Martinelli è approdata in tv con Miss Italia nel 2005. Nel 2007 partecipa ad Uomini e Donne come corteggiatrice di Jack Vanore e Giovanni Conversano, concentrandosi in particolar modo su Jack.

A gennaio 2009 è nata una storia d’amore tra Marzia ed Emanuele Morelli, ex tronista. Il loro amore è nato lontano dai riflettori, nonostante Jack fosse il compagno di trono di Emanuele.

I due si sono conosciuti sul social network Facebook e da allora non si sono più lasciati.

Marzia ha dichiarato al settimanale Visto:

Inizialmente non avevo una buona opinione di lui. Non l’avrei mai corteggiato. Quando mi ha contattato su Facebook avevo parecchi dubbi se accettare o meno la sua amicizia. L’ho sempre considerato un ragazzo simpatico, perché l’avevo visto a Campioni, ma credevo che fosse interessato solo al mondo dello spettacolo come la maggior parte dei tronisti. Da quando abbiamo iniziato a chattare tutti i miei dubbi sono svaniti: si è rivelato molto diverso.

Sono stati travolti da una grande passione che li ha portati all’altare il 2 agosto 2009. Le foto delle nozze sono state pubblicate in esclusiva sul settimanale Visto.

Prima di entrare in Municipio a Forlì stavo per scappare via. Mi sentivo così emozionata che non riuscivo a scendere dall’auto. Quando ho visto Emanuele non sapevo se ridere o piangere. Ma al tempo stesso non vedevo l’ora di dirgli di sì.

A novembre 2010, tramite Facebook, è arrivata la lieta notizia: “Che incanto della vita, tra qualche mese la gioia più grande”.

L’ho scoperto il 19 settembre, giorno in cui si festeggia San Gennaro. Quella mattina mi sono svegliata e ho deciso di fare un test di gravidanza: non avevo ritardi nel ciclo né strani sintomi. Però l’ho fatto. Incredula, ne ho fatto un altro, e un altro ancora… Per me scoprire di essere incinta è stato come ricevere un regalo da lassù. Ero fissata per i test di gravidanza, ogni mese ne compravo due, tre. Quando sono arrivata al quarto non avevo più dubbi e ho cominciato a piangere di gioia. Quando nascerà il bambino dovrò controllare Emanuele, so già che lo vizierà, mentre io sarò costretta a mettere delle regole: dovrò essere severa. Ma non con il bambino, con mio marito…