Il ritratto: Miriam Loddo

Di Chia - 17 maggio 2011 11:05:07

Miriam Loddo

Miriam Loddo

Miriam Loddo è abruzzese ed ha 27 anni. Nella stagione 2004/2005 ha frequentato un corso di portamento presso la scuola “talents” di Roma e un corso di recitazione televisiva di Rino Cassano. Nel 2006 ha partecipato al corso di recitazione presso la scuola Jenny Tamburi fino al 2008.

Nel 2005 ha partecipato ad Uomini e Donne come corteggiatrice di Francesco Arca. Partecipa all’appuntamento al buio e rimane colpita da Francesco, il quale la porta spesso in esterna, mostrando interesse. A maggio, però, nella terzultima puntata, Miriam decide di lasciare il programma perché, nonostante il tronista le piacesse molto, l’ha trovato un po’ irrispettoso.

Nel 2004 ha partecipato a Miss Mondo Italia, risultando vincitrice della fascia Miss Cinecittà per la Valle D’Aosta, con finale a Cinecittà Campus. Nel gennaio-febbraio del 2006 ha partecipato come cameriera e valletta nel varietà Suonare Stella, regia di Gianni Nicotra. Nel maggio 2008 ha lavorato come meteorina al Tg4. Nel 2010 ha preso parte al videoclip di Fausto Leali, per la canzone Io camminerò. Nel 2009 ha partecipato a Pomeriggio 5 in “Casa Cummenda” con Roberto Mercandalli, ex gieffino, e Francesca Cipriani, ex gieffina ed ex Pupa.

I suoi sport preferiti sono il body building e la danza del ventre. Ha un figlio di nome David, di quattro anni. Con il padre del bambino non ha rapporti, non si rivolgono la parola se non per questioni pratiche. Per due anni hanno vissuto una grande passione, poi il fuoco si è spento. Le piacerebbe avere accanto un uomo dalla forte integrità morale, detesta gli uomini deboli, egoisti e criticoni.

Nel 2011 il suo nome è spuntato nei verbali della Procura di Milano riguardo il Rubygate. Miriam, effettivamente ha partecipato alla cene tenute da Silvio Berlusconi ad Arcore e a Villa Certosa, invitata proprio da Berlusconi, che ha conosciuto anni fa in Sardegna. A tal proposito, sul settimanale Visto, dichiara:

“Quelle cene erano normalissime. Non c’era trasgressione di nessun genere. Il numero dei commensali variava, anche se mediamente partecipavano una ventina di persone. Dopo cena Berlusconi cantava insieme con gli ospiti e verso l’una io tornavo a casa. Non c’era né sesso né droga. Berlusconi è una persona splendida, una figura paterna a cui sono affezionata. E’ educato, accogliente e disponibile con tutti. Un grande uomo, un modello da imitare.”

A riguardo della showgirl Sara Tommasi, che ha dichiarato di aver paura di mangiare e bere quando esce per locali perché teme che le mettano droghe nei cocktail, e che “tutti in questo lavoro usano delle droghe”, dice:

“Ho incontrato alle cene Sara Tommasi, ma non la conosco e non la frequento. Dice un mare di idiozie. E’ risaputo che nell’agenzia di Lele Mora la droga è bandita e che chi la usa è allontanato.”

Ad oggi dice di trovare un gran vuoto intorno a se: gli uomini sono spariti. Molti, impressionati dai titoli dei giornali e dei Tg, temono di essere coinvolti nelle intercettazioni.