Il ritratto: Lubilleira Baez Sequera

Di Chia - 21 maggio 2011 11:05:37

Lubilleira Baez Sequera

Lubilleira Baez Sequera

Lubilleira Baez Sequera è nata in Venezuela, a Valencia, nel 1984, ma è cresciuta nell’isola Margarita. Nel 2008 ha partecipato al concorso Miss Maglietta Bagnata. Nello stesso ha partecipato anche a Veline. E’ stata eletta Miss Latino America, eletta al Caribe Club.

Nella stagione 2007/2008 ha partecipato a Uomini e Donne corteggiando Giacomo Vanore, detto Jack, diventando la sua corteggiatrice preferita. Il tronista, però, decide di abbandonare il trono senza scegliere nessuno. Durante il percorso in trasmissione è stata molto attaccata, in particolare con delle segnalazioni più o meno veritiere. A marzo sono arrivate delle telefonate di ragazze che hanno visto la corteggiatrice in stazione a Genova mentre baciava un altro ragazzo, alto e moro, in compagnia di altre due ragazze dalla pelle ambrata.

La segnalazione è sembrata veritiera perché la stessa Lubilleira ha ammesso di aver preso il treno in compagnia di sua sorella e di una sua amica. Sul famoso Rubens, il ragazzo con la quale molti dicono sia fidanzata, ha glissato, ammettendo però che è un ragazzo moro e alto. La ragazza che ha chiamato alla redazione ha fornito troppi dettagli per avere inventato tutto.

E’ in Italia da oltre dieci anni ed è stata denunciata dai finanziari della compagnia Pronto Impiego di Genova per essere stata trovata senza documenti di identità ed irregolare sul territorio italiano. Come scritto dal quotidiano genovese “Corriere mercantile”, Lubilleira era in compagnia di tre amici, due ecuadoriani e un italiano. I militari l’hanno accompagnata nella caserma di Lungomare Canepa dove, dopo ulteriori accertamenti, hanno accertato la sua clandestinità. La giovane è stata denunciata e invitata a presentarsi presso l’ufficio immigrazione della questura dove le è stato notificato il decreto di espulsione. Dopo cinque giorni ha dovuto abbandonare il territorio italiano. In caso contrario le forze dell’ordine l’avrebbero accompagnata al confine.