Giacomo Ranzi a Isaechia.it: ‘Io e Milena Miani ci eravamo allontanati, ma con cautela ci stiamo riprovando. La paparazzata non le avrà fatto piacere, ma in fondo non eravamo fidanzati..’

Di Chia - 16 giugno 2011 19:06:31

Il Trono over si è concluso da un paio di settimane, e nelle ultime puntate si era fatta sempre più evidente la complicita tra Giacomo Ranzi, 39enne milanese, e Milena Miani, 43enne napoletana, nonostante un’impasse iniziale che sembrava averli allontanati irrimediabilmente.

Lui le ha donato davanti a tutti una rosa rossa, e lei nel riceverla ha addirittura dichiarato di essersi innamorata. Poi una paparazzata su Top sembrava aver rovinato la conoscenza tra i due.

In esclusiva per Isaechia.it, Giacomo ci racconta di come vanno le cose con Milena, e di come ha vissuto l’esperienza del Trono over..

Sia le telespettatrici che le dame in studio ti hanno sempre giudicato un uomo piacente ed affascinante. Com’è nata la decisione di partecipare a Uomini e Donne? Un’amica mi ha chiamato dicendomi che vicino al mio ufficio si tenevano i provini per la trasmissione e così, un po’ per curiosità, li ho affrontati; due giorni dopo ero in studio a registrare la mia prima puntata. Avevo riferito alla redazione che sono sempre stato attratto da donne più grandi di me e così hanno deciso di farmi partecipare nella categoria Senior. Al momento del mio inserimento ero il più giovane ma da allora ho visto partecipanti anche più giovani di me: evidentemente la redazione vuole mischiare un po’ le età per rendere il programma più per un pubblico eterogeneo. Devo dire che ho notato un immediato “successo”. Credo che la mia spontaneità abbia giovato. Il rispetto per le persone e l’educazione poi hanno fatto il resto. Tutti siamo dotati di fascino, chi più chi meno…

Un 39enne come rivale di 50enni e 60enni. Qualcuno direbbe che ti piace vincere facile.. In trasmissione ho chiaramente avuto a che fare con gli altri concorrenti che subito si sono rivelati amichevoli, ma presto hanno iniziato a spettegolare su di me inventandosi o montando storie assurde su presunte verità o semplicemente inventate di sana pianta… Pare che l’essere pettegoli sia lo sport preferito dei partecipanti alla trasmissione. Mi sono stupito parecchio perchè non avrei mai pensato che tra uomini si potesse essere così chiacchieroni. Pare che siano più interessati alle chiacchiere che al corteggiamento, infatti taluni sono li da tanto tempo, più attaccati alla loro sedia di un politico alla sua poltrona…

All’inizio sembravi molto attratto da Eleonora. Cosa ti aveva colpito di lei? E come mai tra di voi non ha funzionato? Premetto che ho iniziato a seguire la trasmissione da quando vi partecipo. Appena sono entrato in studio Maria mi ha invitato a presentarmi ufficialmente alle concorrenti. Non avevo mai visto prima nessuna di loro, e non sapevo nulla di Eleonora ed Antonio. Di fatto, a fine presentazione, ho invitato Eleonora a ballare. E’ di Milano, e la mia prima impressione è stata positiva… Siamo usciti qualche volta e siamo anche stati molto bene insieme. A quanto pare, anche a detta sua, ci è mancato davvero poco, ma in fondo Eleonora ha preferito interrompere a favore di Antonio con il quale poi non è successo nulla, anzi, non hanno fatto altro che scannarsi a vicenda… Comunque il suo numero ce l’ho e, anche se raramente, ci sentiamo ed il nostro rapporto è amichevole e cordiale.

Hai frequentato anche Sabrina, e la vostra conoscenza non è terminata nel migliore dei modi.. Con Sabrina non direi che ci sia stata una frequentazione vera e propria, dopo tutto siamo usciti una sola volta. Direi che abbiamo avuto un tempismo sbagliato. Lei è mancata una puntata ed io un’altra… In tre settimane ci siamo visti una sola volta e nel frattempo si è presentata Samantha per Antonio e tra di noi è nata una frequentazione che inevitabilmente ha dato fine alla storia con Sabrina. La reputo comunque una ragazza dalla grandissima sensibilità, sicuramente fa più fatica lei di me a riallacciare un rapporto di amicizia. Per lei le mie porte sono sempre aperte. Tra lei e Massimiliano poi stava per nascere qualcosa, e sinceramente io tifavo per loro… Mi dispiace che la storia tra di loro non sia andata bene!

Ora, fuori dallo studio, come prosegue la relazione con Milena? Milena si è presentata in trasmissione per conoscermi, purtroppo in compagnia di altre quattro ragazze. Dico purtroppo perchè conoscere cinque ragazze in una settimana non è proprio un compito facile. E’ inevitabile che quello che racconti ad una lo ripeti all’altra. Di fatto la settimama successiva alla domanda diretta di Maria “con chi delle cinque ti sei trovato meglio?” io ho risposto “con Paola”… Da li il putiferio generale… Giuliano si è messo a corteggiarla accompagnandola dalla mattina alla sera con le sue telefonate. Personalmente non credo che a Milena interessasse Giuliano se non per un rapporto di amicizia. Ad un certo punto Antonio si è dichiarato con un grande mazzo di rose rosse e Giuliano, in virtù della loro profonda amicizia si è fatto da parte in favore dell’amico con estrema naturalezza come se nulla fosse: questa mossa mi è poco piaciuta, l’ho trovata molto superficiale. Antonio da parte sua, secondo me, ha un po’ spaventaro Milena dichiarandosi in quella maniera proponendo convivenza, matrimonio e famiglia. Io davanti ad una simile proposta in quelle circostanze sarei scappato a gambe levate. Credo che sarebbe scappato anche Antonio se una simile proposta l’avesse ricevuta… Penso che anche lui si sia reso conto di aver agito in maniera un po’ troppo impulsiva. Milena si è così trovata ad essere attaccata dagli uomini, dall’opinionista e dal pubblico. Da parte mia ho subito preso le sue difese, non ho mai condiviso alcuna accusa mossale contro. Finita questa bufera abbiamo avuto modo di sentirci con tutta tranquillità. Ci siamo subito trovati. Abbiamo caratteri completamente diversi. Io ho una cultura anglosassone avendo vissuto a lungo in Inghilterra ed avendo la mamma inglese; Milena è una vera partenopea. Forse è questa diversità che mi ha attratto maggiormente in lei. Parliamo di tutto, affrontiamo discorsi seri ma allo stesso tempo diciamo tali castronerie da spezzarsi in due dal ridere. Abbiamo avuto la possibilità di uscire insieme per due volte dopo la registrazione e le serate sono andate meravigliosamente bene. Sono andato a Napoli per un’esterna ed è stata una giornata indimenticabile. Un grande regalo della redazione. Fu proprio dopo quella esterna che decisi di consegnarle in trasmissione la mia rosa rossa. Tutto favoloso, tutto andava come doveva andare. Grande passione. Purtroppo, in occasione dell’ultima registrazione, per una banale discussione, qualcosa si è incrinato. Preferisco sorvolare sui particolari ma evidentemente ciascuno di noi ha visto nell’altro un lato del carattere che non si aspettava saltasse fuori. Fatto stà
che per un paio di settimane non ci siamo più sentiti. Ora però abbiamo ripreso contatto e, anche se con molta cautela, ci stiamo riavvicinando… Vedremo come andrà…

Sei stato paparazzato da Top in compagnia di una bella mora. Come l’ha presa Milena? Per quanto riguarda la “paparazzata”, non credo che le abbia fatto piacere, comunque non stavamo insieme…

Di Giuliano Giuliani ed Antonio Jorio che ne pensi? Mah, cosa vuoi che ti dica… Siamo tre caratteri, tre personalità completamente differenti. Infatti capita spesso che in trasmissione ci scanniamo vicendevolmente. Questo poi porta ad una sorta di rancore che però, da parte mia, passa quasi subito. Non li conosco così bene da potertene parlare. Tutto sommato dietro le quinte ci facciamo anche delle risate… Sicuramente non temo la loro concorrenza. Sono convinto che alla donna innamorata di Antonio non possa interessare Giuliano o me, e questo vale anche per gli altri due. Mi auguro che riescano a trovare l’anima gemella…

E di Arnaldo, che ha spesso catalizzato totalmente l’attenzione grazie ai suoi modi burberi anche nei confronti della conduttrice? Per Arnaldo vale quello che ho detto per Antonio e Giuliano, non lo conosco così bene da poterne parlare. Posso dire che abbiamo spesso condiviso lo stesso camerino e lo trovo una persona molto sensibile, mi piacerebbe avere l’occasione di poter passare un po’ di tempo con lui. E’ vero che ha questo carattere spigoloso, ma secondo me a saperlo prendere diventa un’agnellino. Gli voglio bene

L’anno prossimo ti rivedremo in trasmissione? Se la redazione mi richiamerà sicuramente mi rivedrete!

Per il momento è tutto 🙂 Un affezionato saluto al Blog, Giacomo Ranzi