L’opinione di una blogghina su questa stagione di ‘Uomini e donne’: “Salvo solo Eleonora Mandaliti e Francesca Del Taglia… per il resto meglio il bricolage!”

Di Isa - 16 dicembre 2012 11:12:16

Uomini e donne logo

Carissime Isa e Chia, vi seguo da parecchio tempo ma questo è il mio primo invio ad un blog in assoluto! Ho una certa età e perciò ho visto, seppure in maniera non costante, la storia di “Uomini e donne”. Mi sono sempre accontentata della serenità soporifera che ti possono dare un divano ed una televisione quando ti fermi un po’ dopo una mattinata di lavoro, lasciandoti anche convincere che seguire le gesta di tronisti e corteggiatori sia tutto sommato una attività che non nuoce alla salute.  Negli ultimi anni  però, pur cercando di cadere in un vigile sonnellino, ho sentito il mio senso critico ribellarsi ed il cervello rimettersi in moto davanti a tanto scempio! Avrei voglia di condividere con qualcuno le mie riflessioni e ho pensato al vostro blog, spero di non essere fuori posto….

Dunque, partiamo dagli interventi delle blogghine sul trono blu: viva Eugenio Colombo, abbasso Diego Ciaramella, Andrea Offredi…chi è? Mi sono fatta l’opinione che la redazione e L’Innominabile  stiano perdendo colpi: dopo la dilaniante esperienza del trono di confronto tra le due età ( 20 vs 40, che giusto ha fatto notare come tra una donna di 20 ed una di 40 ahimè, ciò che cambia è il numero di ritocchi) come risollevare gli ascolti ed abbassare l’età media di chi guarda? Mettiamoci un portatore sano di ciuffo… ed ecco interi autobus di bimbe minchia surriscaldarsi al grido di “Andeeeeea…ooodddiiiooo!!” Poi, perché non mostrare sensibilità per la crisi economica? Ed ecco il giovane e sano operario, quello per capirsi, che ai tempi di Vitagliano sarebbe stato deriso da tutti, lo sfigato con lavoro dipendente..Ma certo, se la trasmissione è lo speccchio delle aspettative che si devono avere, oggi va più che bene Eugenio ( che tra l’altro io apprezzo molto, ma che non si rende conto di essere lì in rappresentanza di un tipo umano, non perché in quanto singolo). Avvolto nel mistero il motivo per cui il Reverendo sta su un trono; a rappresentare che tipo di uomo? Propendo per una sbandata di Maria, come quella che prese a suo tempo per Terequalcosa: in quel caso suppongo inconscio meccanismo di identificazione di Maria con la giovane donna sanguigna che lei non è mai stata, che oltre tutto con una faccia tosta da Oscar si è portata a casa il Grande Risvegliatore di Ormoni ed ha reso questa avventura un banchetto mediatico assai fruttifero. Per fortuna, concordo con le opinioni dei più, ci sono due belle donne, Eleonora Mandaliti e Francesca Del Taglia: ma credo alla fine Eugenio si fumerà da solo il cervello e sceglierà la prossima che scende per provarci anche lui e reiterare in eterno l’avventura del tronista. Il trono ragazzi e ragazze devo confessare che non riesco proprio a guardarlo: mi prende un’angoscia, un senso di vuoto che mi risucchia e ci sto male tutto il giorno: dove sarebbe il senso di questo scambio di liquidi corporei nei bagni delle discoteche o degli agriturismi? Non c’è nulla, neanche un piccolo straccio di copione di corteggiamento, di carineria, di sforzo di conoscere e farsi conoscere che dovrebbe rappresentare una splendida avventura della vita. Infine …non oso neanche scriverlo….trono over! All’inizio ho pensato ad una convenzione tra Maria ed un ente, una casa di riposo, per attirare clientela o avviare dei gruppi di mutuo aiuto. Ma poi ho capito: ci credono veramente! E così ci ritroviamo dei vecchietti che sono passati dai canali notturni dopo il 500 del digitale, alla tv vera; ed hanno anche accresciuto le loro competenze, cambiato la voce, il portamento, sanno mettersi a favore di telecamera. Hanno perso la simpatia iniziale e sono diventati assetati Barbalù, o narcisiti maniacali che fanno regredire il rapporto uomo donna al secolo scorso. Ecco, mi rendo conto che ho suonato il De Profundis ad un pezzettino della mia vita e che, a malincuore, mi ritiro: scelgo i documentari o il bricolage! Lucilla