Niccolò Centioni: “Micol Olivieri, col mio cane sarei stato meglio che con te”

Visto

Niccolò Centioni, celebre per il personaggio di Rudi interpretato nella fiction I Cesaroni, era in gara a Pechino Express con Micol Olivieri, che in tv è Alice. Ma, eliminato dopo sole due puntate, lui dichiara: “Sono state due settimane sfigate. Nessuno ci dava mai un passaggio, così arrivavamo sempre ultimi. Immagino che la gente pensasse “Sono giovani e ce la faranno”, invece non è stato così. Durante il viaggio è successo ciò che succede sempre anche a Roma: Micol mi prendeva in giro, dicendo che sono infantile. Sembra che ci goda a trattarmi male! E il fatto che l’abbia fatto anche durante la gara mi ha scaricato. Se non hai feeling con una persona non puoi condividerci un’esperienza così forte. Tra una settimana torneremo sul set dei Cesaroni, ma poi ognuno andrà a casa sua: sono un professionista e quando lavoro, azzero tutto. Mi è dispiaciuto che la gente non abbia visto com’è Niccolò davvero: io l’inglese lo parlo e mi sono fatto capire anche dai vietnamiti che non lo sapevano e sono rimasto in contatto con loro su Facebook. Micol è passata per una rompiscatole e ne sono felice, perché lo è davvero. E’ fissata su questa cosa che sono infantile, eppure ho 20 anni e mi sono comprato una casa, anziché vivere coi miei. Non potrei fidanzarmi con lei, sarei depresso ogni giorno! Se mi chiedi quali sono stati i momenti più brutti di questa esperienza, ti dico tutti, perché lei ogni tre secondi mi buttava giù. Non mi sono arrabbiato per l’eliminazione; Micol sì, perché è competitiva. Io volevo solo far vedere che persona c’era dietro Rudi e volevo tornare a casa, ero stanco delle polpette vietnamite!”

Fonte: Visto