Andrea Palumbo dixit

Di Chia - 3 ottobre 2013 18:10:31

Trono misto

Andrea Palumbo in esterna con Anna Munafò: ‘Io, Anna, voglio chiarire ogni tuo dubbio.. io ho bisogno che tu capisca che io non ho niente da nascondere, niente! (…) Quando io ho iniziato a fare questo tipo tra virgolette di lavoro, perché non è un lavoro effettivo, per me il lavoro è altro.. io avevo bisogno di un aiuto economico perché vivo da solo, tu lo sai.. attualmente la situazione in casa mia -lavorativa, perché io lavoro con mio padre- non è delle migliori, quindi ogni cosa che mi può aiutare ad avere qualcosa in più io la faccio, finché è dignitoso.. tu non credi a questo? Tu c’hai gli occhi diffidenti stasera, e lo posso anche capire.. Allora, io dico una cosa: io da te sono preso, e si vede.. io non gioco! Quando si tratta di sentimenti io non accetto scherzi, e non ho nessuna intenzione di scherzare né di giocare.. Il fatto che tu oggi mi abbia portato fuori, io non me l’aspettavo, io non me l’aspettavo! Te lo giuro.. io ci speravo, io ci speravo ma non me l’aspettavo.. Cioè nel senso, prima ero terrorizzato, ero terrorizzato perchè pensavo non mi volessi più, non eri più interessata a me, nessuna più possibilità.. Tu oggi hai fatto più di tante cose.. Tu sei una persona che riesce a darmi tanto con poco! (…) Cioè io quando sto con te non me ne frega niente di quello che c’è intorno.. tu riesci a farmi stare tranquillo.. prima che arrivi tu è tutto un casino, sensazioni, mi sudano le mani, tremo.. poi arrivi, e.. ehm.. alla nostra! (…) Già qualcuno m’ha preso in giro che c’ho gli occhi a cuoricino, roba del genere.. io sono convinto che.. di provare qualcosa per te.. io immagino come sarebbe per esempio passare una giornata con te, per esempio la colazione, o magari andare a fa ‘na passeggiata.. mangiare insieme e vedere quello che fai tu: so tutte cose che mi sono domandato in questi giorni.. io posso sembrare infantile, ma io sul telefono ho moltissime foto tue, perché quando ti penso mi piace guardarti.. (…) Io ti dico, quando io e te abbiamo fatto l’esterna io ero felice, ma talmente felice che quando sono andato via da quella casa sono stato giorni e ore a pensare a te.. Io vorrei ballare con te se a te va! Dai, per favore.. (…) Ho passato qualche sera, con le cuffie a letto, a sentire sta canzone.. Ogni volta che sento Secret penso sempre a te.. Mi sembri una persona estremamente interessante e da scoprire, come se tu avessi un segreto dentro.. Io vorrei tanto conoscerlo! Se tu vorrai.. (…) Grazie, te lo dirò sempre! Io mi preoccupo per te.. Sei speciale!’