Claudia Montanarini: “Io, presa a cinghiate”

Top

Claudia Montanarini, sorella dell’ex tronista Giulia, nonché tronista a sua volta nelle prime edizioni di Uomini e donne, ha shockato il pubblico con la sua rivelazione: è stata ricoverata al Policlinico Umberto I di Roma, per trauma cranico e contusioni. In seguito, ha denunciato il marito, il costruttore romano Daniele Pulcini, presunto colpevole. Nel capo d’imputazione, infatti, si legge: “L’imprenditore percuoteva la donna con schiaffi, calci, pugni e la picchiava con una cinghia in cuoio munita di fibbia in metallo”. Da qui in avanti, è stato un crescendo: dettagli inquietanti su un matrimonio tutt’altro che tranquillo, in cui l’uomo sovrasta la donna con continue violenze fisiche e psicologiche. La Montanarini ha descritto il marito come “feroce ed aggressivo” e ha raccontato che sin dal 2007, anno del matrimonio, l’ha allontanata dal lavoro in tv e dalle sue amicizie, arrivando poi a coinvolgere nei maltrattamenti anche il figlio minorenne. Dal canto suo, l’avvocato di Pulcini ha dichiarato: “Affronteremo serenamente il processo, dimostrando l’estraneità nei confronti dei fatti contestati”.

Fonte: Top

About Edicola

13 commenti

  1. Se è vero, c’è da chiedersi come abbia fatto il marito a sottomettere psicologicamente una donna come la Montanarini, che non mi sembra affatto remissiva e succube, almeno dall’immagine che ha dato di se in tv!!!

  2. E qui mi scatta la cattiveria… però è quello che penso…! Se le cinghiate gliele avesse date un operaio, invece di un ricco imprenditore (che le permetteva la bella vita e le orribili pellicce come quella nella foto), non avrebbe retto tutti questi anni! Alla prima sberla lo avrebbe mandato a quel paese! Pochi anni fa, molto pochi, quando lei parlava del marito era l’uomo dei sogni… sembrava avesse fatto il matrimonio perfetto, tutta boutique e amore! Ora è diventato l’orco cattivo! Dove sta la verità??? Forse se pensasse a rendere private sia le cose belle che quelle brutte sarebbe meglio! Mi dispiace… non riesco a vederla come vittima! Con questo, sia chiaro… guai a chi picchia le donne, o chi crea violenza su qualsiasi innocente (comprese le povere bestiole della pelliccia)! Gli innocenti vanno protetti e aiutati… vanno difesi a spada tratta! Ma per quanto mi riguarda… qui di innocenza ne vedo poca!

    • :brr :brr :brr
      Concordo pienamente con padme. :appla

    • @PADME
      Con tutto il cuore te lo dico: “quanto sei squallida con questi commenti”. L’invidia di certe donne verso altre donne raggunge livelli osceni. Pur di dire qualcosa e dare fiato alla bocca la gente spara veleno come se nulla fosse. Sarà la magistratura a decidere le eventuali verità e pene. Ma davanti ad una testimonianza di una donna piacchiata, umiliata, presa a cinghiate con tanto di prove e referti medici, ti permetti pure di insinuare che in fondo le andava bene così per i soldi del marito. Ma che schifo. Ti assicuro che nessuna donna ama farsi ridurre la faccia come una zampogna per soldi, neppure chi si prostituisce per soldi. E ti ricordo che ci sono tante donne picchiate sia da uomini ricchi che da “operai”. E tirare fuori il discorso delle pelliccie in una vicenda come questa è ancora più squallido, della serie attacchiamoci a tutto pur di vomitarle addosso. Ma la solidarietà femminile dove è finita? E ricorda che chi subisce violenza non se ne va sempre al primo schiaffo soprattutto quando ci sono di mezzo i figli, si creano purtroppo strani giochi psicologici, dove donne apparentemente forti, ci cadono dentro con tutti e due i piedi. Ieri è stata la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e le stime sono agghiaccianti. Qualunque sia il motivo, in questa storia, nessun uomo ha diritto di mettere un dito addosso ad una donna e farne carne da macello. E se anche noi donne davanti ad un fatto del genere insinuiamo dei dubbi così squalldi diventiamo complici a livello morale di chi ha commesso determinati soprusi. Chiudo.

    • sono d’accordo con mallenia.. se non si sanno le cose su un argomento cosi delicato o si tace, o si esprime il proprio orrore per uomini di questo genere…i fatti restano è stata picchiata e umiliata, difronte a cio’ anche se lei avesse voluto stare con lui per i soldi cio non scusa lui per averla picchiata e fatta prigioniera psicologica. sono due cose che non sono sullo stesso piano padme….!!!! per quanto mi riguarda io non ne sono molto, ma anche se lei avesse voluto sposarlo x soldi, è lui che ha accettato..lei non ha firmato un contratto per essere umiliata come donna e come essere umano…cioe è un dato di fatto la violenza va combattutta in qualsiasi caso, perche soprattutto non si ripeta.

    • si puo’ essere d’accordo o meno, si puo’ essere pure colpiti negativamente per motivi personali dal messaggio di Padme ma dire “quanto sei squallida” e’ comunque sbagliato.
      e se non sbaglio questa e’ la blogghina che ieri ha scritto alla gente che criticava Teresanna che aveva vite “vuote” e piene d’invidia.
      io veramente farei un appello a tutte le blogghine
      1) andiamoci calme con le sparate morali su gente del blog che NON si conosce personalmente
      2) i messaggi o il tono dei messaggi possono essere facilmente frainteso..per cui meglio non affrettare conclusioni!

    • Io sono abbastanza d’accordo con Ajas, Padme ha espresso legittimamente il suo punto di vista e gli altri utenti del blog hanno tutto il diritto di contestarlo. Ma di certo non hanno il diritto di offenderla dandole dell’invidiosa (un evergreen, ormai) o addirittura della squallida. Bisogna imparare a distinguere il piano della discussione da quello personale, perché confondendoli è inevitabile che dallo scambio di idee si passi alla rissa (e lo dico io che alcune settimane fa mi sono tenuto del maleducato, ignorante e violento senza proferire parola proprio per evitare che la situazione degenerasse).

    • sì sono d’accordo anche io con ajas… A prescindere dal fatto che io possa essere più o meno d’accordo con quello che dice padme.. non vedo la necessità di attaccare lei personalmente. Capita spesso in questo blog e non lo trovo corretto.
      Quando ridiamo e scherziamo sui personaggi del piccolo schermo è comunque perché loro si mettono a disposizione del pubblico con apparizioni in Tv o interviste sui giornali. Quanto a noi blogghine siamo solo commentatrici e non sappiamo nulla una dell’altra quindi sarebbe carino evitassimo di apostrofarci personalmente..

    • @Mallenia concordo in pieno :appla :appla :appla

  3. Questa storia fa venire i brividi…. Presa a cinghiate …….mi fa male solo scriverlo,figuriamoci subire una cosa del genere. rimango basita perchè davvero,la Montanarini ha sempre mostrato un carattere di ferro,come ha potuto subire maltrattamenti per 6 lunghi anni????e parlava di matrimonio perfetto! Non capisco,la gente intorno a lei come le sorelle,i parenti,possibile che tacessero??? poi lei scrive che il marito l’ha allontanata dallo spettacolo,io ricordo che lei disse di lavorare da sempre nello spettacolo ma dietro le quinte,che Uomini e Donne era stata una parentesi… Boh chissà davvero cos’è successo….in ogni caso se ha subito violenza anche solo mezza volta merita giustizia.

  4. Io l’ho sempre vista come una donna succube in realtà solo una finta corazza la sua, la storia è aberrante ma purtroppo non inconsueta, gli uomini (molti) hanno un serio problema a gestire l’aggressività, ma quello che proprio non capisco è perchè dover confidare certi dolori con la stampa (se pi testate come top visto ecc…possano chiamarsi giornalistiche!!)

  5. Spero sia vero altrimenti farebbe una pessima figura e ci credo, certo è che sopportare per anni un marito così che oltre a te se la prende col tuo figlio è davvero troppo , bisogna reagire molto prima!

  6. Ma se nn ricordo male una volta lei aveva raccontato che il suo primo marito la maltrattava e le metteva le mani addosso…..ma è sempre quello?????? Altrimenti è proprio sfigata!!!!!! anke se nn sembrerebbe una persona fragile…… .

Inserisci un commento

Not using HHVM