Pupo: “Ho detto a mia figlia: Non sai cantare, fai un altro lavoro!”

Di Edicola - 25 febbraio 2014 09:02:08

top

Il cantante e conduttore Pupo parla della sua esperienza a Ti lascio una canzone: “Non so dire di no ad Antonella Clerici e puntata dopo puntata mi sono affezionato ai bambini. Dicevano che avevo fatto piangere una bambina ma non è assolutamente vero: era emozionata per un complimento ricevuto. Io sono babbo e nonno e ho sempre parlato chiaro ai bambini: quando mia figlia mi chiese, a 10 anni, se poteva fare la cantante, le dissi con franchezza: “No, tu non sai farlo, trova un altro lavoro”. Le spiegai che artisticamente non valeva nulla, ma i bambini sanno accettare i giudizi e mi vuole bene comunque. Ora sto lavorando ad un progetto su Raiuno; mi piacerebbe ospitare Gianni Morandi, i Ricchi e Poveri, Al Bano“. A proposito di quest’ultimo, racconta del concerto in Russia, al quale lui ha partecipato: “Mi sono sentito lusingato di essere padrone di casa per quest’evento. Ho trovato Romina Power più serena, mentre Al Bano era stanco e aveva giorni di prove alle spalle. C’è stato un momento in cui mi sono emozionato: quello in cui lui ha chiamato tutti i figli sul palco, anche quelli di Loredana Lecciso e ha detto: “Quando mi avete chiamato voi, io c’ero”. Non tutti sanno, forse, che Pupo ha sia una moglie che una compagna: “Ho trovato due donne che hanno deciso di non distruggere, ma di mantenere. Col tempo hanno un buon rapporto, in cui una si prende cura anche dell’altra”. Infine, parlando dei talent e degli ex concorrenti come Marco Mengoni e Emma, dice: “Sono bravissimo vocalmente, ma non hanno le canzoni giuste per avere delle chance all’estero. Non credo che i talent avrebbero bisogno di me come giudice. E poi potrei farli tribolare troppo e rischiare di dire sgradevoli!”

Fonte: Top