Anna Munafò: “Con Emanuele Trimarchi altro che convivenza. Aspetto le nozze e…due gemelli!”

Di Edicola - 6 marzo 2014 18:03:53

top

 

Tra lo studio di Uomini e donne e la Casa Bianca c’è una grande differenza, ma l’ex tronista Anna Munafò sceglie una frase di Barack Obama per commentare la sua storia con Emanuele Trimarchi: “Il meglio deve ancora venire”. E, smentita categoricamente la crisi precoce, dice: “Ci hanno fatto una foto fuori dall’albergo con un’espressione spazientita, perché stavamo aspettando da mezz’ora, ma da qui a parlare di crisi, ce ne passa. Io ed Emanuele stiamo bene e siamo felici: lontano dalle telecamere ho scoperto un nuovo Emanuele, dolce da morire. Abbiamo due caratteri forti, che tendono allo scontro e in tv è emerso questo, ma nella vita questa sfida è andata sfumando. Dopo cinque mesi di tira e molla, abbiamo trasmesso quattro giorni insieme in Austria ed è stato come camminare sulle nuvole. Non credo nelle storie a distanza, né ci crederò mai. Ho avuto un fidanzato che abitava lontano ed è andata male”. Allora quando le si chiede se opteranno per la convivenza, lei dice: “Vediamo come va, dobbiamo capire se scegliere di vivere da lui a Roma o da me in Sicilia. Più che alla convivenza, sono pronta ad un passo un po’ più lungo…Spero di farmi una famiglia presto e di non aspettare troppo per diventare mamma. Se arrivassero due gemelli, un maschietto e una femminuccia, sarebbe davvero il top!”. Parlando di Marco Fantini, il corteggiatore che non ha scelto e che ora è sul trono, la siciliana dice: “Nessun rammarico; ho sempre sostenuto che sarei stata felice se lui fosse salito sul trono. Maria De Filippi mi ha sempre consigliato di seguire il mio cuore. Da quest’esperienza ho ottenuto ciò che volevo: l’amore. Ho lavorato in tv qualche anno fa, ma ne sono uscita perché il mio lavoro è un altro: c’è l’azienda di mio padre che ho sempre portato avanti. Se mi proponessero qualcosa di interessante, ben venga!”. E, a proposito, quando le si riferisce la voce secondo cui tornerà a Uomini e donne, lei dice: “Che ci dovrei andare a fare? Non ne so nulla, ma essere chiamati da Maria è sempre un onore”.

Fonte: Top