Mauro Marin: “Il Grande fratello serve solo se vinci. Forse!”

Di Edicola - 2 aprile 2014 11:04:27

Vip Mese

In occasione della tredicesima edizione del Grande fratello, il vincitore della decima edizione, Mauro Marin, tiene a ribadire che il reality non garantisce il successo: “Tutto è relativamente, non fa necessariamente la fortuna. E’ un mezzo utilissimo, ma se non lo vinci non serve a niente. Pensa se io fossi stato solo poche settimane in Case: nessuno si sarebbe ricordato di me!”. Quando gli si chiede se i concorrenti rischiano di montarsi la testa, risponde: “Se sei abbiente e partecipi, non ti metti poi a fare la rockstar. Piuttosto, è triste che in molti partecipino perché spinti dal bisogno. Quest’anno la trasmissione è a rischio: o fanno il botto o chiudono i battenti. Questo potrebbe essere l’ultimo anno vista l’uscita di scena di Endemol. Mediaset è stata costretta a fare questa edizione perché aveva un contratto per un anno + uno. Diversamente, avrebbe dovuto pagare una penale. Cesare Cunaccia non c’entra molto e non ha bucato lo schermo. Manuela Arcuri mi è piaciuta tantissimo: è una borgatara nel senso buono e al Grande fratello ci sta a pennello. L’ho conosciuta di persona ed è una donna di gran cuore. Alessia Marcuzzi è la solita moralista e con lei le battutacce e le gaffe non mancano mai. I concorrenti sono tutte copie: Andrea Cerioli sembra Davide Baroncini e Roberto Mercandalli. Modestina Cicero è la nuova Raffaella Fico: dice di non aver mai baciato nessuno, ma chi ci crede? Giovanni Masiero è il bello e tempestoso tipo Luca Argentero…Samba Laobe Ndyaie e Mia Cellini mi piacciono molto, nonostante la battuta di quest’ultima a Valentina Acciardi. Auguro loro che il programma andrà meglio. Almeno loro non dovranno vedersela con Fiorello che rompe le palle con qualche programma sulla Rai. C’è la fiction di Luciana Littizzetto, ma lei è sovraesposta e non la guardi più perché fa sempre la solita parte. Mi fa ridere la svolta “social” del GF: c’è gente che non sa nulla di tecnologia. Per non parlare dei tre voti regalati se ne dai uno sui social: che cosa ridicola!”

Fonte: Vip Mese