Valeria Marini e Giovanni Cottone si sono già detti addio

Chi

Meno di un anno fa, il 5 maggio 2013, l’ex naufraga Valeria Marini è convolata a nozze con l’imprenditore Giovanni Cottone. Il prossimo 6 maggio, anziché festeggiare il primo anniversario, ci sarà la prima udienza per la separazione, già firmata da entrambi. Valeria si è affidata all’avvocato Annamaria Bernardini De Pace, che era tra i 700 ospiti della cerimonia nuziale. La prima udienza per dare corso al procedimento potrebbe anche sfociare nell’annullamento del matrimonio da parte della Sacra Rota. Cosa è successo? Voci di problemi tra i due giravano già da un paio di mesi, ma erano state smentite da Cottone. Valeria si è chiusa in un silenzio impenetrabile, ma chi la conosce bene sa che la crisi è iniziata subito dopo la cerimonia e non era sfuggito ai più attenti che lui fosse sfuggito dal fianco della moglie. Ciò non solo nelle feste mondane (all’Ischia Global Festival lei ballò da sola), ma anche in occasioni private: al funerale del padre della Marini, il signor Mario, ad accompagnarla in chiesa c’erano solo la sorella, il fratello e la madre. A proposito di quest’ultima, pare che la signora Gianna Orrù avesse avuto degli aspri conflitti con il genero. “Volevamo essere sicuri, è un passo importante. Una relazione è fatta di sentimento, e questo è stato subito forte. Ma anche di equilibrio, cosa che è giusto verificare col tempo” aveva dichiarato lei, giustificando l’attesa di cinque anni prima delle nozze…E in effetti, aveva ragione.

Fonte: Chi