Gianluca Grignani arrestato per resistenza a pubblico ufficiale si difende su Facebook: “Ho avuto un attacco di panico e ho perso il controllo!”

Nella giornata di ieri si è diffusa a macchia d’olio su tutti i principali canali di informazione la notizia dell’arresto del cantante Gianluca Grignani. In vacanza a Riccione con moglie e figli, pare che siano stati proprio i familiari a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine visto lo stato in cui si trovava il cantante (che stava dando in escandescenza con il rischio di diventare pericoloso) palesemente sotto l’effetto di alcool o droga. All’arrivo dei carabinieri però non si sarebbe calmato, anzi la situazione sarebbe degenerata fino ad arrivare ad una piccola colluttazione con le forze dell’ordine che con molta fatica sarebbero riusciti a caricarlo sulla volante.

Questo quanto è stato diffuso dai giornali e siti web, ma Grignani nelle scorse ore è intervenuto in prima persona sulla propria pagina Facebook dando la sua versione dei fatti:

Facebook

Il cantante sarà comunque processato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale il 16 settembre, dato che i due carabinieri aggrediti si sono costituiti parte civile. Grignani al momento non è agli arresti domiciliari, ma avrà l’obbligo di firma per almeno tre giorni a settimana, così da essere monitorato e tenuto sotto controllo.