Loredana Errore, Anna Tatangelo, Annalisa Scarrone, Marco Carta e tanti altri insieme per ridare voce a Mia Martini

Di Edicola - 28 settembre 2014 17:09:32

Top

L’organizzazione Minuetto Onlus ha organizzato, per quello che sarebbe stato il 67° compleanno della cantante Mia Martini (scomparsa tragicamente nel 1995) un concerto per ricordarla. A prendere parte alla manifestazione, tanti grandi nomi e voci esordienti della musica italiana, tra cui Anna Tatangelo e Alex Britti, gli ex concorrenti di Amici Loredana Errore, Marco Carta e Annalisa Scarrone, il vincitore di X Factor Michele Bravi, e ancora Renzo Rubino, Laura Bono, Manuel Foresta e Luisa Corna, che ha fatto anche da conduttrice: “La ricordo come una donna seria, lontana dal gossip, con una sofferenza interiore che si era trasformata in maturità artistica. Sono onorata di condurre una serata in memoria di un’artista che ho sempre stimato” dice la Corna, che ha cantato Gli uomini non cambiano. “Il ricordo di Mia rievoca emozioni, lei è intoccabile. Fin da piccola, quando interpretavo Gli uomini non cambiano, mi dicevano che potevo rievocarla” dice invece Loredana, classificatasi seconda ad Amici dietro Emma Marrone, reduce da un incidente nel quale ha rischiato la vita: “Sto bene, grazie a Dio. Ma a breve dovrò rientrare in ospedale, per migliorare la mia situazione”. La Tatangelo, ex giudice di X Factor, dichiara invece: “Quando penso a Mimì mi viene in mente l’umiltà con cui ha affrontato il suo lavoro e la sua vita. Ho un legame molto forte con lei. Quando ero piccola cantavo le sue canzoni e ho ricordi di speranza”. Infine, Annalisa, che ha fatto suo il brano Minuetto dice: “Bellissima esperienza ed iniziativa molto importante. Sono onorata di essere qui”, mentre Marco Carta confessa: “Cantare in memoria di Mia è qualcosa che ho sempre desiderato perché è una cantante che amo con tutto me stesso”. Carta, che si è esibito con Notturno, commenta: “Ognuno di noi di notte vive un po’ di solitudine, vede le cose in maniera diversa e pensa costantemente a un’altra persona. Questo è Notturno“.

Fonte: Top