Paola Perego smonta la polemica con Al Bano: “Altro che litigi, io non lo vedo nemmeno!”

Di Edicola - 1 gennaio 2015 13:01:22

Nuovo

La conduttrice Paola Perego sta tenendo testa al programma domenicale di Barbara D’Urso come padrona di casa a Domenica In, ma al contempo si sta dedicando alla realizzazione del programma Così lontani, così vicini, che l’anno scorso aveva visto come conduttrice Cristina Parodi insieme ad Al Bano. La collaborazione con il cantante salentino, per la Perego, non è cominciata sotto il migliore degli auspici: Al Bano, infatti, ha rimproverato pubblicamente la Parodi per averlo abbandonato e il marito della Perego, il suo manager Lucio Presta, l’ha vista come una frecciatina nei confronti della moglie. Ecco perché Presta ha risposto: “Ci sono villani contadini che, pur avendo avuto successo nella vita, restano villani contadini. I contadini veri non mancano mai di rispetto“. La replica di Al Bano su Twitter è arrivata subito: “Com’è possibile che un grande manager faccia lavorare sua moglie con un contadino villano?“. Insomma, lo scontro era aperto. Adesso, però, Paola decide di buttare acqua sul fuoco: “Non c’è stata alcuna polemica. Io Al Bano non l’ho mai incontrato, perché il programma non prevede che facciamo cose insieme. E’ interamente girato on the road. Lui va dalle persone che stanno cercando un parente e io, dopo la ricerca della redazione, vado a portare la notizia alla persona cercata. Insomma, anche noi siamo così lontani, così vicini!“. Paola ripercorre poi la sua carriera: “Rifarei tutto, con la stessa spontaneità di quando mi chiesero di fare la modella e di quando iniziai a lavorare in tv, 32 anni fa! Se non avessi fatto la conduttrice? Chissà! Credo che ognuno di noi abbia un destino già scritto. A tutte le ragazze che vogliono farlo consiglio di studiare e di prepararsi: la tv di oggi offre maggiori possibilità, ma senza la preparazione di base, rimane solo un’occasione. Sono soddisfatta di quello che ho fatto finora e di quello che sto facendo attualmente. Il giudice in un talent? Perché no? Se è un talent che mi piace, lo farei volentieri. Cosa il pubblico non sa di me? Più di una cosa. Ognuno di noi, anche nel mio lavoro, ha una sfera personalissima che appartiene solo a se stesso“.

Fonte: Nuovo