‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono over

Di Chia - 30 gennaio 2015 19:01:40

Trono over

E poi niente, ci siamo giocati anche Elga Profili.

La dama umbra dopo la dipartita di Giuliani e Soldati deve aver capito che tirava una brutta aria per i senatori del Trono over di Uomini e Donne e ha optato per un pratico harakiri. Perché aspettare di essere buttate fuori a calci nel sedere quando possiamo prendere la palla al balzo fornitaci dal prode Gianni Sperti (che ha rifiutato di scusarsi con lei dopo averla accusata di vendere fumo con i suoi corsi di public speaking) e levarci autonomamente di torno?

La stessa consapevolezza a quanto pare manca ad Antonio Jorio, vittima oggi di una segnalazione telefonica con tanto di prova fotografica. E sia chiaro, io non penso che tra il bell’Antonio e Annamaria, ex dama del programma con cui era stato avvistato in atteggiamenti confidenziali al ristorante qualche giorno prima, ci sia chissà quale tresca in atto, ma credo altresì che solo qualche mese fa una segnalazione del genere su di lui non sarebbe venuta a galla.. o davvero c’è qualcuno che pensa che in cinque anni che Jorio sta seduto lì non abbia mai fatto i suoi porci comodi fuori da quello studio?

Il fatto che venga messo in dubbio proprio ora, in questo delicato momento storico che sta attraversando l’Over, mi suona quasi profetico di una cacciata dall’Eden.. e fossi in lui seguirei l’esempio dell’amica sua, per dire.

A proposito di porci comodi, comunque, io devo ricordarmi di pranzare presto i giorni in cui ci sono i nonni, perché immancabilmente mi si blocca la digestione di fronte a racconti di approcci fisici tra cavalieri bavosi e dame ingenue.. E finché gli aneddoti raccontati riguardano un Samuel Baiocchi ancora ancora il mio stomaco regge, ma quando protagonisti sono un Francesco o un Luigi, beh, non posso che condividere l’epic win di Tina Cipollari:

Carini e inaspettatamente affiatati Graziano Amato e Liat Cohen, tornati in studio per raccontare di come la loro storia proceda a gonfie vele tanto da mettere in cantiere un figlio, e da tenere sott’occhio Roberto, la new entry bergamasca proprio niente male.. ma la parte più divertente della puntata è stata ancora una volta quella dedicata a Barbara De Santi. E dico divertente perché adoro vedere Gianni e Tina insinuare sistematicamente un suo estremo attaccamento ai soldi e ai possedimenti dei cavalieri che le si parano davanti (fingendo di dimenticarsi degli orafi e degli imprenditori che ha rispedito a casa nelle registrazioni precedenti) per poi dispiacersi quando lei li silura perché non sono il suo genere al grido ‘avrebbe potuto dargli una possibilità, in fondo‘.. Ma siete seri? Non solo l’onestà di Barbara è da apprezzare -visto che è talmente intenzionata a trovare l’uomo della sua vita che non tiene gente a caso se non ne rimane colpita solo per finire a centro studio ogni settimana- ma sappiamo tutti benissimo che qualora avesse tenuto questo Nino davvero ci avreste sfrantumato le pelotas per i mesi a venire predicando la sua venalità.. eh su! 😀

Detto questo, partendo dal presupposto che -dopo anni di sfide agguerrite- nell’unica sfilata in cui Barbara si era vestita per perdere ha finito col vincere.. ecco, io due domandine fossi in lei me le farei. E inizierei a comportarmi nel modo esatto in cui non penserei di comportarmi, che forse il segreto è tutto lì.

Video dalla puntata: Puntata interaNomignoli poco lusinghieri – Usanze differenti? – Elga se ne va! – Pierluigi, Roberto, Pasquale e Giorgio… – La segnalazione – Un cavaliere per Barbara – Questioni di famiglia