Mariano dixit, Valentina Dallari respondit

Trono classico

Mariano dopo la messa in onda della sua esterna con la tronista Valentina Dallari tira fuori dalla tasca un fogliettino: ‘Maria scusami, vorrei aggiungere altro.. Io sono stato benissimo, dopo quell’esterna. Poi, vabbé… è difficile, cioè! La sera sono andato a letto e, a un certo punto, la notte mi so’ svegliato. Erano le 5:34 circa e… Dove mi è venuta in mente una cosa che gli ho detto in esterna…’

Maria De Filippi: ‘Quanti anni hai, Mariano?’

Mariano: ’21! Prossimi 22..’

Valentina Dallari: ‘Sì, anche io ho fatto quella faccia lì.. sembra che ne abbia molti di più.. ma anche esteticamente! Cioè, io non me lo ricordavo quanti anni aveva, me l’ha detto in esterna, sono rimasta un attimo così (strabuzza gli occhi, ndr)..’

Mariano: ‘Comunque posso, due righe? Ho messo su carta due righe, un attimino. Allora… “Un dolce pensiero mi ha svegliato ed io non posso far altro che mettere su carta ciò che sento nell’anima. Ne ho visti di occhi, ma… Occhi che sanno ridere, parlare, scherzare, intrigare. Occhi che ti sanno apprezzare, che ti sanno capire. Quegli occhi che non ti giudicano solo perché non “azzecchi” i verbi giusti o perché nell’esprimersi si accentua la propria origine. Quegli occhi che, se potessero avere un colore diverso, sarebbero sicuramente di colore rosso… Rosso, come il colore del sangue che è capace di dare energia fisica e mentale… Quello che intendo dire è che occhi in grado di lasciare un segno io non li avevo mai incontrati. E ad essere sincero non so questo splendido cammino dove mi/ci porterà, ma posso dire con certezza che quegli occhi hanno catalizzato la mia attenzione!“..

Valentina Dallari: ‘Non “Dove ti porterà“, “Dove mi o ci porterà“.. “Ti” no!’

Mariano alzandosi e consegnandole il fogliettino: ‘Questo glielo volevo dare.. posso baciarti?’

Valentina Dallari: ‘Sì..[…] Io posso dire una cosa? Vi prego, non pensate male tutti, cioè non sono cattiva, ne senza cuore.. Mi è piaciuta tantissimo, ma io non sono un tipo da ste cose, non ce la faccio! Scusami.. Cioè, sei stato un tesoro, veramente.. è una cosa che magari un milione di ragazze ucciderebbero, ma non io!’