‘Uomini e Donne’, la triste storia della dama Alba Palamenghi: dalla perdita del figlio alla denuncia per stalking

Trono over

Alba Palamenghi è una delle nuove dame del Trono Over di Uomini e Donne che di certo non è passata inosservata. In special modo catalizzano spesso l’attenzione i suoi battibecchi con Gemma Galgani, alla quale ultimamente sta tentando di soffiare da sotto il naso il suo Giorgio Manetti.

Ma nonostante la dama risulti sempre brillante, allegra ed ironica, nel suo recente passato si nascondono purtroppo dei grandi dolori, come racconta il sito web Torremare.net in un articolo datato 2010.

Riassumiamo brevemente la storia: la signora Alba fino al 2002 è stata sposata con un avvocato di Torre del Greco (Napoli), con il quale anni prima aveva avuto un figlio, Gianmario, che è purtroppo venuto a mancare nel 2009 a causa di un incidente stradale. La donna decise quindi di rilevare il negozio di abbigliamento del figlio dal marito e portare avanti l’attività in prima persona. Come accennato poco sopra però nel 2002 Alba e il marito divorziarono, non proprio consensualmente, ma a causa del negozio di fatto di proprietà dell’ex marito furono costretti a vedersi e ad intrattenere rapporti e conversazioni d’affari. Ma ecco che il suo ex marito ad un certo punto la denuncia con l’accusa di stalking, portando come prova una serie di registrazioni telefoniche nelle quali Alba gli rimprovererebbe di non averle mai corrisposto gli assegni familiari che le spettavano dopo il divorzio.

Ma il giudice di Napoli, sostenendo che non si trattasse di stalking ma di semplici dispute di carattere economico, ha dato ragione ad Alba che ha poi chiesto un risarcimento danni all’ex marito, che nel frattempo si è risposato con una donna di vent’anni più giovane dalla quale ha avuto un altro figlio.

Insomma, una storia non felicissima nel passato dell’esuberante Alba