‘Amici di Maria De Filippi’: l’opinione di Chia sulla prima puntata del serale

Di Chia - 12 aprile 2015 12:04:53

Amici di Maria De Filippi 14

Secondo me dopo l’esibizione dei The Kolors sulle note di Uptown Funk di Mark Ronson e Bruno Mars gli altri undici allievi sarebbero dovuti correre in casetta, fare le valigie e tornare mestamente da dove sono venuti: Stash Fiordispino, con quell’inglese delizioso e quel groove accattivante era già assolutamente irresistibile di suo, il colpo d’anca e la gambetta perfettamente a ritmo sono stati il colpo di grazia. Sfido chiunque a non farsi coinvolgere da un’esibizione del genere, persino alle nonnine che ieri sera facendo zapping tra Retequattro e Tv2000 si sono imbattute in Canale 5 sarà partito il piedino a tempo, ci scommetto il parrucchiere di Elisa.

Poi certo, che i The Kolors non abbiano preso il punto con Uptown Funk è pazzesco, ma ho trovato la giuria ancora un po’ disorientata su questi nuovi allievi e di questa inspiegabile sconfitta non me ne faccio un cruccio, per ora. Adoro la musicalità Giorgio Albanese, trovo tenerissimi ed intensi Cristian Lo Presti e Luca Tudisca, molto preparate Klaudia Pepa e Valentina Tesio.. ma niente, con i The Kolors non c’è paragone, mi stupisco solo che siano ad Amici di Maria De Filippi e non ai primi posti delle classifiche italiane ed europee da mo. E che i Dear Jack ringrazino di essere capitati l’anno scorso, sennò eran cazzi.

Che poi è andata a finire che di Stash mi sono proprio innamorata quando ho scoperto che aveva la panza. Quelle felpone ingannavano, ma avete visto come gli faceva difetto la camicia blu ieri? Ma io adoro questi napoletani morbidosi, adoro follemente! Altro che addominali scolpiti da tronista di Uomini e Donne, altro che colorito arancione da tamarro del Geordie Shore: quanto è secsi lui col la pancetta e il colorito bianchiccio non si può capire.

Oltre ai The Kolors l’altra incredibile rivelazione è Renato Zero. Ah, quanto l’ho amato ieri sera. Che stile, che attitude, che movimenti suadenti e ricchi di grazia. Non solo Stash, anche lui è bellissimo (cit. fan invasata di Briga). GabryPonteChi?

E l’epic win della serata ce lo ha regalato Mic Bam Bam sulla mia bacheca Facebook:

Facebook

Ma ora facciamo le serie, che ci sono due cose di questo serale che non mi fanno impazzire: la prima sono le coreografie di Giuliano Peparini, Devo essere sincera, l’idea dei temi sociali rappresentati a passo di danza sembrava buona sulla carta, nella pratica il risultato non mi ha convinta. Molto più godibile quel ballo di gruppo dei Bianchi sulle note di Stromae, che non avrà avuto come sfondo problematiche sociali importanti ma a una cert’ora del sabato sera forse è maggiormente apprezzabile dai più.

La seconda cosa che mi fa un po’ storcere il naso è in realtà un andazzo che ha preso piede da qualche edizione a questa parte, ossia quello di mettere a confronto esibizioni che l’una con l’altra c’entrano come i cavoli a merenda. Se giudicare due allievi che si cimentano con lo stesso pezzo, cantato o danzato che sia, è molto semplice perché puoi paragonare le doti tecniche ed interpretative in modo diretto, e se dare la tua opinione riguardo una performance di due cantanti o due ballerini che eseguono due pezzi differenti è già un filino più complicato perché a variare sono anche la difficoltà e l’intensità, raffrontare un ballo contro un canto, o un’esibizione singola contro una di gruppo a me pare un po’ una boiata. Svaniscono tutti gli elementi di paragone e rimane solo la tua preferenza personale preesistente, quindi il giudizio finale sarà sempre un gran casino capirlo, per quanto Elisa ci si possa impegnare.

Detto questo, trovo pazzesco che l’eliminato dei Bianchi sia stato Davide Mogavero e non Shaila Gatta. Perché non c’è solo il talento, c’è la persona. Ed io anche a parità di doti artistiche, preferirò sempre l’umiltà alla supponenza, che puoi essere ambizioso anche senza tirartela.. che a una certa si spezza.