Barbara De Rossi: “Il mio ex mi ha aggredita per un anno intero”

Nuovo

Un destino beffardo lega Barbara De Rossi al suo programma Amore criminale: l’attrice e conduttrice, infatti, sa bene cosa si prova ad essere protagonista di una storia malata e violenta, come quelle raccontate nel programma di Raitre, che ritorna il 20 aprile. “Mi è successo di essere maltrattata. E’ qualcosa che ti toglie vita, autostima e non si supera. Può succedere a tutte le donne, ma io ero più predisposta perché sono una che dà tutta se stessa, sono molto generosa in amore. Io sono stata fortunata, poteva andarmi peggio. Mi sono isolata per mesi, non riuscivo a parlare con nessuno. Mi sono aggrappata a mia figlia e al mio lavoro. Non credo che se ne andrà mai via quel dolore, è diventato come un punto di sensibilità dentro di me“. L’ex protagonista di Ballando con le stelle e, recentemente, anche di Notti sul ghiaccio, non fa il nome dell’uomo che le ha causato queste sofferenze, ma tutto sembra portare al cantante casertano Anthony Manfredonia, con il quale la storia è finita in tribunale. Lo si apprende da alcune parole contenute nella causa che Barbara ha fatto a dei giornali in relazione alle parole della showgirl Sylvie Lubamba, che visse un breve flirt con Anthony dopo di lei. Dopo Ballando, le De Rossi aveva perso 12 chili e tre taglie e si è ritrovata una splendida 50enne, appena separata dal marito Branko Tesanovic. A giugno conosce Anthony, molto più giovane di lei, e si lascia trasportare da questa storia, arrivando persino ad accarezzare l’idea di avere un altro figlio. “Ci siamo piaciuti anche fisicamente, ovvio, ma non è stato l’aspetto esteriore a farci innamorare” raccontava lei all’inizio, togliendosi di dosso l’etichetta di attrice matura con il toy boy. Poi, però, arrivano le richieste di soldi, le pretese di aiuto professionale e la De Rossi sarebbe finita un paio di volte almeno al pronto soccorso: nel 2011 Barbara arriva all’ospedale con delle lesioni ai legamenti dopo esser stata scaraventata contro un armadio. Ad agosto dello stesso anno, si presenta sul set di un film col volto tumefatto, il 31 dicembre finisce in ospedale a Manfredonia a seguito di un’aggressione. Anche la domestica avrebbe testimoniato alle condotte violente e aggressive di Anthony. “Ti ammazzo, ci metto un minuto. Vedrai, ti rovinerò” sarebbero state le parole del ragazzo, secondo quanto riportato dagli avvocati. Lui l’avrebbe invitata a inviargli una certa somma di denaro, così da evitare di “essere costretto a mandare qualcuno a picchiarla o ucciderla“. Insomma, nessuna più di Barbara, allora, sa come possa essere difficile uscire da questo tipo di situazioni e può raccontarlo in tv: “Ho capito che le donne che cadono in situazioni di violenza da parte del proprio compagno sono donne molto buone, che sanno sacrificarsi e dare tanto. Fa presto la gente a chiedersi perché la vittima non abbia denunciato, ma si innesca una spirale e la discesa in questi inferi è lenta” ha dichiarato lei.

Fonte: Nuovo