Fedez contro Barbara D’Urso: “Per me rappresenta la tv del dolore e del falso giornalismo!”

Di Edicola - 15 aprile 2015 13:04:26

Nuovo

Come ogni rapper che si rispetti, quando mette qualcuno nel mirino, Fedez non le manda certo a dire. In occasione del suo Pop-Hoolista Tour, il giudice di X Factor ha messo alla berlina parecchi personaggi televisivi, tra cui la conduttrice Barbara D’Urso, rappresentata come la Madonna. “Per me la signora D’Urso rappresenta la tv del dolore e dello scandalo facile. Per sottolineare la mia simpatia nei suoi confronti, durante il mio spettacolo chiedo al pubblico di rivolgere un applauso al suo 25% di ascoltatori, mentre il 75% restante preferisce i lassativi tradizionali” dice lui, sempre provocatorio. Ma Barbara non è il suo unico bersaglio: il rapper ce l’ha anche con Matteo Salvini: “I miei spettacoli partono con una serie di ‘vaffa…’ che io mi sono preso da parecchi politici, compreso il leader della Lega Salvini. Gli stessi politici che mi hanno insultato gratuitamente, mi hanno anche tacciato di qualunquismo e populismo. Salvini si definisce ‘orgogliosamente populista’, ma questa parola è troppo di moda. Salvini unisce iniziative lodevoli, come il referendum contro la legge Fornero, a tante cose che non condivido“. E non solo: Fedez attacca anche la Chiesa: “Verrò tacciato di blasfemia per l’immagine di un Rolex con le braccia di Cristo crocifisso che fanno da lancette. Però io trovo più blasfemo chi dovrebbe rappresentare Gesù e indossa un Rolex“. Quando gli si chiede perché piace al pubblico, lui risponde: “Non conosco il segreto del mio successo, ma so che col successo non ci sono più segreti. Viviamo in un Paese abbastanza libero, che ti permette di dire quello che vuoi. Sarei davvero coraggioso se dicessi quello che penso in un regime dittatoriale“. Infine, sulle recenti svolte della sua carriera, dichiara: “Se X Factor mi ha cambiato? E’ il percorso della vita che ti cambia. Ci tornerò. Non ho ancora firmato, ma sento che ci sarò. Mia madre mi fa da manager, ma è molto più: gestisce la società e l’etichetta mia e di J-Ax. Litighiamo spesso per lavoro! Da quando canto, giro qualche clip, che sono già diventate una serie web e sono pronto a mandarle in televisione“.

Fonte: Nuovo