Alex Belli: “A nudo con mia moglie Katarina Raniakova. Ecco come abbiamo superato il tradimento!”

Top

Negli scorsi giorni il concorrente dell’Isola dei famosi 10 ha ammesso al giornale Vanity Fair di aver tradito, in passato, la sua attuale moglie Katarina Raniakova. Questa sua dichiarazione è giunta a seguito delle accuse giunte da Noemi Addabbo, la donna che dice di esser sua stata sua amante. Durante una discussione con la blogger ed opinionista Selvaggia Lucarelli, l’attore ha dichiarato di aver parlato ad un giornale “di un certo spessore”. Quando il settimanale Top, intervistandolo, gli fa notare, però, che il pubblico che gli è affezionato (quello che seguiva la soap CentoVetrine) è essenzialmente anche quello di altri settimanali di gossip, Alex spiega: “Non temo che con questa scelta io abbia trascurato il mio pubblico. Il pubblico che mi apprezza e quotidianamente mi mostra affetto va al di là del target di un settimanale o di un altro“. Quando gli si chiede, invece, se nella società di oggi ancora maschilista per una donna sarebbe stato diverso ammettere un tradimento, Alex risponde: “Credo che in entrambi i casi sia molto difficile da ammettere, è doloroso rispolverare errori del passato che avevi preferito dimenticare, una volta chiariti. Penso che al giorno d’oggi non ci sia molta differenza: sia nel caso di una donna sia di un uomo, il pubblico si troverà ad ogni modo diviso. Nonostante gli errori, che, ripeto, sono chiariti, l’amore mio e di Katarina è sempre stato più forte di tutto il resto, forse perché siamo anche noi a renderlo tale. Dagli errori ho imparato che devo impegnarmi ancor più di prima per conquistare ogni giorno il cuore di mia moglie: credo che sia grazie a questo che non abbiamo mai conosciuto battute di arresto“. E se fosse Katarina a tradirlo? “Penso sia difficile che ciò avvenga. Mi farebbe molto male ma penso anche che me lo meriterei. Nonostante tutto, credo esista sempre il perdono in amore“. Quando gli si chiede se sogna di sposare Katarina anche in chiesa e di avere dei figli, lui spiega: “La nostra unione civile è solo un atto dovuto per confermare davanti alla legge il nostro impegno; la nostra vera unione è stata in una cerimonia in spiaggia a Santo Domingo, noi due da soli davanti a Dio. Adoro i bambini e ho sempre desiderato una grande famiglia, come quella da cui provengo. Io e mia moglie, però, vogliamo essere certi di avere tempo da dedicare ai nostri figli, cosa che finora non è stato possibile per i ritmi frenetici della quotidianità“. Infine, quando gli si chiede vantaggi e svantaggi della partecipazione all’Isola, soprattutto alla luce della chiusura di CentoVetrine, Belli risponde: “L’esperienza dell’Isola ha permesso di farmi conoscere da un pubblico maggiore e di conseguenza essere giudicato, nel bene o nel male, da più persone. Il mio intento era far conoscere a chi mi aveva conosciuto come Jacopo Castelli come fosse realmente il suo interprete. Sono consapevole che ogni cosa che accadeva sull’Isola facesse parte del gioco, quindi non ho antipatie o simpatie in particolare con gli altri concorrenti. E’ nato un bel rapporto tra me e Katarina e Rocco Siffredi e sua moglie Rozsa, ma anche con Valerio Scanu: recentemente ho assistito a un suo concerto. Con le Donatella ho avuto il piacere di condividere gran parte dell’Isola a mio agio ed è nato un bel rapporto anche con Andrea Montovoli: ci si sente quasi ogni giorno. Il lavoro? Come ho sempre sostenuto, credo che l’attore sia un perenne disoccupato. Ma vorrei sottolineare l’importanza di chi lavora dietro le quinte: le maestranze del set erano anche nostri amici, con cui abbiamo condiviso ogni attimo. E’ soprattutto grazie a loro che CentoVetrine è stato prodotto per molti anni“.
Parallelamente, il settimanale ha intervistato anche la moglie di Alex, la modella di origine slovacca Katarina Raniakova, che ha raccontato le cose dalla sua prospettiva: “Sono stata molto male quando ho saputo del tradimento. Nonostante l’errore, però, Alex mi è stato molto vicino, impegnando tutto se stesso per riconquistare la mia fiducia e il mio amore. Mi dà fastidio che la cosa sia diventata di dominio pubblico, perché una coppia ha già degli ostacoli spesso difficili. Io non l’ho mai tradito e non l’ho mai preso in considerazione. Non penso assolutamente che per un uomo sia più facile ammettere il tradimento, anzi, penso sia ancora più difficile: serve molto coraggio e sai che potrebbe farti perdere la persona che hai accanto“. Quando le si chiede se pensa che quando ci sono dei figli cambi qualcosa, lei risponde: “Sì, tutto l’amore e l’attenzione che abbiamo l’uno per l’altro non sarebbero solo per noi, cambierebbero le nostre priorità e tutto il nostro affetto verrebbe dedicato soprattutto a loro. In questo momento il più bel regalo è stare insieme, ma un figlio coronerebbe la nostra felicità“. Infine quando le si fa notare che Alex ha ammesso il suo senso di colpa, ossia quello di non averle dimostrato pienamente il suo amore, Katarina risponde: “Nella sfortuna abbiamo avuto la fortuna, in questi due mesi di lontananza, di poter riflettere e capire che la vita frenetica di ogni giorno ci porta a tralasciare i piccoli gesti. A volte tornavo stanca a casa e al posto di dedicarmi ad Alex continuavo a lavorare con delle piccole cose. Avrei dovuto rimandare tutto: dovremmo mettere sempre gli affetti al primo posto”.

Fonte: Top, Vip

About Edicola

4 commenti

  1. La miserrima D’Addabbo e la sua degna comprimaria D’Urso ci sarà rimasta con un palmo di naso per la conclusione felice della sceneggiata

  2. A me sembrano due poracci che si fan pubblicità sulle rispettive corna. .evidentemente concluso centovetrine entambi non hanno null altro di cui parlare…o doti da mostrare

  3. che imparino lor signore.se la crisi coniugale vi mette in mutande,reagite.toglietevele.

Inserisci un commento

Not using HHVM