Lorella Cuccarini: “Dal destino ho avuto tanto e non chiedo altro. Anzi sì: vorrei tanta salute per tutti!”

Di Edicola - 19 aprile 2015 09:04:11

Vero

Sarebbe dovuta tornare in tv con Forte forte forte, nella giuria del talent show di Raffaella Carrà, ma un cambio di programma ha tenuto Lorella Cuccarini fuori dalla tv italiana ancora per un po’. Per lei, però, il grande successo quest’anno è arrivato grazie allo spettacolo teatrale Rapunzel, mentre tra poco sarà madrina, come sempre, della maratona benefica Trenta ore per la vita: “Si tratta di un meraviglioso impegno che va avanti da 21 anni e per il secondo anno, questa maratona televisiva è concentrata sul progetto Home, in favore dei bambini malati di tumore. In Italia ogni anno 1700 bambini e 400 adolescenti si ammalano di tumore e Home nasce dall’esigenza di aiutare queste famiglie, offrendo assistenza al bambino ed evitando che anche la sua famiglia si ammali. Fino al 19 aprile sono ospite delle principali tv di stato, dal 20 al 26, invece, saremo su La7, Il coinvolgimento di La7 è nato per puro caso, attraverso un mio contatto personale. Già l’anno scorso Myrta Merlino, volto di punta di La7, mi aveva invitato nella sua trasmissione e il riscontro fu talmente positivo che abbiamo deciso di condividere l’esperienza quest’anno“. Quando le si chiede quanto le mancasse la tv, la “più amata dagli Italiani” risponde: “Non ho mai voluto farla ad ogni costo, tanto per esserci. Non credo di averne bisogno. Non ho altri progetti televisivi in agenda, ma se dovessero propormi qualcosa di interessante, sarei ben lieta di valutarlo. E’ vero, sarei dovuta essere giudice in un talent show della Rai, ma in compenso è andato in porto il progetto a cui tenevo di più, il musical Rapunzel. Siamo rimasti molto a Teatro Brancaccio e abbiamo venduto 50.000 biglietti. Sono rimasta ancora una volta spiazzata dall’affetto del pubblico, giunto da tutta Italia. Non vedo l’ora di tornare in scena: a fine anno saremo a Milano e poi in tournée. Sul piccolo schermo, invece, mi piacerebbe un progetto innovativo, condiviso con un’altra donna, per esempio la mia amica Antonella Clerici. Rivalità? Non certo tra di noi. Io vado molto d’accordo con tantissime colleghe, tra cui anche Paola Perego. So bene che con loro due riuscirei a costruire qualcosa di stimolante. Non sarebbe male un progetto come Milleluci, storico varietà Rai che univa delle primedonne molto diverse tra loro, come Mina e Raffaella Carrà. In passato ho lavorato con Paola Cortellesi e ricordo ancora con soddisfazione i miei numeri insieme a lei“. Chiedendole che moglie e che mamma è, Lorella risponde: “Sono una moglie presente, mai invadente e neppure possessiva. Io e mio marito Silvio Capitta abbiamo sempre fondato il nostro rapporto sul dialogo e il rispetto. Ancora oggi è meraviglioso sentire la voglia di continuare a costruire ogni piccola cosa remando nella stessa direzione. Con i miei figli non sono una mamma amica, ma sempre pronta a sostenerli in ogni momento. Quando il lavoro me lo consente, ad esempio, non mi perdo gli eventi sportivi a cui partecipano: mi piace fare il tifo per i miei figli!“. Infine, notando che il prossimo agosto compirà 50 anni e il prossimo autunno festeggerà i suoi trent’anni di carriera, la Cuccarini commenta: “E’ uno splendido traguardo perché se mi guardo indietro, mi accorgo di aver raccolto tantissime soddisfazioni e aver conosciuto tante persone che si sono rivelate fondamentali. Certo, ho dovuto fare i conti con qualche amarezza, ma fa parte del gioco. Il mio bilancio è positivo, la mia voglia di fare non mi ha abbandonata e il meglio deve ancora venire. Non so ancora come festeggerò il mio 50esimo compleanno, ma so già che sarà una giornata speciale. Ad oggi sono stata fin troppo fortunata e non oserei chiedere nulla più di quello che ho ricevuto. L’unica cosa che auguro per me, per le persone a me care e a tutti in generale è tanta salute“.

Fonte: Vero