Elisa: “Il salto verso il successo? Saltare la scuola! Grazie ad Amici ho imparato a dire di no!”

Vero

Per tanti giovani rappresenta un esempio di determinazione e talento e adesso ha svelato anche il suo lato umano e a volte più leggero partecipando ad Amici come coach. Quando le si chiede a chi sente di dover dire grazie, la cantante Elisa risponde: “Sicuramente a due persone: la mia insegnante di italiano alle scuole medie è la prima. Ricordo che durante il secondo anno avevo deciso di saltare la scuola, unendomi a un gruppo di teppistelli di cui facevano parte anche due ragazze che erano scappate di casa. Abbiamo trascorso la mattina in una fabbrica in cui c’erano vetri rotti e materiali pericolosi. Alla fine siamo stati rintracciati dalle forze dell’ordine perché una delle due ragazze aveva lasciato un bigliettino a casa. Non dimenticherò che in quell’occasione la mia prof. mi ha fatto capire che non bisogna né mentire, né fuggire dai problemi. Un’altra persona che devo ringraziare è la mia insegnante di pianoforte: prima di conoscerla ero una ritardataria cronica e tendevo sempre ad avere una postura gobba davanti ad uno strumento. Lei però mi poggiava una matita dietro la schiena per far sì che la tenessi dritta e i libri sotto le ascelle“. Quando le si chiede quando si è avvicinata ad Amici, Elisa ricorda: “Già lo scorso anno avevo accettato di partecipare come ospite, duettando con i Dear Jack. Mi si è aperto un mondo, fatto di giovani che si impegnano al massimo e hanno urgenza di dire la propria. Tutta quest’energia mi ha spinta a mettere al loro servizio la mia esperienza. Mi piace l’idea di poter aiutare qualcuno, dando una sana iniezione di fiducia. Credo che l’Italia abbia bisogno di questo, di aiutarsi a vicenda. E’ stato molto difficile scegliere dei ragazzi da portare avanti e altri a cui dire di no, e credo che questa mia difficoltà sia emersa. Però vedo quest’aspetto come una possibilità di crescita per me stessa e il fatto che oggi io riesca a dire di no è anche un bene“. Infine, quando le si chiede come si trova con la sua “rivale” Emma, coach della squadra bianca, la cantante friulana risponde: “Benissimo, abbiamo davvero un rapporto speciale. Sono felice che dall’altro lato ci sia lei, così come orgogliosa che lei si stia trovando bene con me: ci stiamo aiutando a vicenda, stimolandoci reciprocamente e questo ci porta a fare sempre meglio. Tra me ed Emma non c’è nessuna competizione, è tutto in funzione dei ragazzi. Per esempio, quando vedo che lei riesce a realizzare dei numeri stupendi, immediatamente scatta in me il desiderio di fare altrettanto. Di conseguenza, a guadagnarci sono i ragazzi, come è giusto che sia“.

Fonte: Top, Vero

About Edicola

Un commento

  1. Lovvo tanto tanto <3

    PS complimenti al titolista etilico!

Inserisci un commento

Not using HHVM