‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono over

Di Isa - 27 aprile 2015 19:04:39

Trono over

Ma guardate che faccino triste, guardate che volto scuro, guardate che uomo depresso… Io ve lo dico, quella tra Francesco e Gilda è praticamente la ship più difficile nella quale mi sia imbarcata ultimamente, tutto mi dice che non finiranno mai insieme eppure non riesco a non sperare nell’happy ending finale! Dai, ma sono meravigliosi! Lui, che ve lo dico a fare, è completamente stra-cotto e me lo immagino già svegliarsi nel cuore della notte urlando il nome della sua amata… G-G-G-Gilda!!!! Lei a parole è chiarissima nel rifiutarlo e non lascia alcuna possibilità di fraintendimento eppure nei fatti non riesce a non mettere bocca nelle faccende che riguardano Francesco e, quando può, non perde nemmeno occasione per difenderlo! Mi fanno morire dal ridere e allo stesso tempo, a parte le risate, credo che ci sia un affetto di fondo tra i due… semmai dovessero mettersi insieme gli aprirò una fanpage, #vo #giur!| Insomma sarà dura, sarà nera ma in FranGilda i trust!

Bene, detto ciò… che fate per l’uno maggio? Classica scampagnatina? Carne arrostita sul fuoco e contatto diretto con la natura? Come? Cosa dite? Devo commentare il resto della puntata? Devo commentare i protagonisti della sordida trombostoria vintage? No, mi annoia. Ho già detto tutto nelle seimilaottocentosettantatone opinioni scritte prima di questa quindi andatene a pescare una a caso e vedrete che si potrà adattare benissimo anche ai fatti di oggi. Sulla puntata di oggi mi limito solo a tre note aggiuntive rispetto ai soliti discorsi di ogni settimana:

– avete notato che i messaggi che si scambiano i due over 60 sono sempre più lunghi e pallosi? Qualcuno spieghi gentilmente a Giorgio Manetti che con Gemma Galgani non c’è bisogno di star lì a scrivere pipponi di sei pagine. Otterrebbe gli stessi identici benefici se si limitasse a messaggiarle un chiaro, diretto e asettico: “Ciao. Trombiamo?

– tiriamo tutte un sospiro di sollievo per la figlia della signora Carmela tenuta in ostaggio per 11 dalla madre che è andata in ritiro spirituale (traslate -> ha messo il lucchetto alla jolanda) solo per opprimerla e rovinarle 11 anni di vita costringendola a fare tutti i viaggi insieme e ad uscire sempre insieme. Arrivati all’undicesimo anno a quanto pare la giovane ha preso per mano la mamma, l’ha fatta sedere sul divano e le ha detto: “Mamma, ti prego, vai e tromba. Riapri le porte, alza le serrande, spalanca le finestre, tieni aperto h 24 ma mollami“. Ed ecco che Carmela per togliere i quintali di polvere dalla sua inquilina del piano di sotto ha pensato bene di andare a corteggiare Mr. Manetti. Pare infatti che dopo l’esperienza della Galgani tra le sessantenni generalmente sfigate in amore si sia sparsa la voce che la polvere non dura perché Giorgio la cattura. Purtroppo a Carmela è andata male e dovrà essere qualcun’altro ad avventurare nella sua soffitta polverosa. Nel frattempo, comunque, siamo venuti a sapere da fonti segrete che la figlia della signora con la scusa di un viaggio tra amiche si è trasferita in Venezuela e ha cambiato identità per evitare di essere ritrovata e correre il rischio di passare altri 11 anni in una botola con mammà.

– l’ultima nota la vorrei riservare al povero Pinturicchio, il gattino di Gemma. Questa settimana la dama non ha potuto dedicarsi ad attività ludico ricreative con Giorgio perché il gattino è stato male e si è dovuto operare (ora fortunatamente sta bene!). Ecco, io direi basta all’omertà, qui è necessario che qualcuno parli! Inutile cercare di mascherare la verità dei fatti su Pinturicchio, il suo non è stato un malessere improvviso, il suo è stato chiaramente un tentativo di suicidio. Del resto se immaginiamo che Gemma vive da sola insieme a lui è presumibile pensare che proprio a lui racconterà tutte le sue emozioni e sensazioni… tutto il giorno, tutti i giorni, da mesi, a tutte le ore. Pinturicchio ha provato a tagliarsi le zampe, ha tentato di sotterrarsi nella lettiera, ha cercato di buttarsi dalla mensola più alta della cucina. E proprio in quei momenti si è trovato a pensare che avere sette vite non è sempre una botta di culo.

Video della puntata: Puntata interaGioiosa mestiziaMessaggi d’amoreUn no inaspettato?Tra spiritualità e fisicitàNo, no e ancora… no!Doppia delusione Dal lago di Garda…Ancora scintille…