‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

No, ma io voglio, esigo e pretendo che la cattolicissima Maria S. ottenga una parte da protagonista in una a caso delle fiction di Gabriel Garko che non ho mai visto, tipo L’onore e il rispetto o Il peccato e la vergogna (…adoro questi nomi così evocativi e ricchi di pathos!). Potrebbe fare, che so, la madre di Manuela Arcuri, visto che in comune con lei ha il portamento regale…

l’estrema espressività…

…e persino la reattività. E quando dico reattività sì, intendo proprio quel tempismo diesel alla Mariano Catanzaro che l’ha fatta vistosamente stizzire e indignare per i tentati approcci di Raffaele alla giovane Cristiana solo oggi, nonostante fossero già stati resi noti una settimana fa… e se ci è arrivata pure Tinì Cansino a notare l’incongruenza, voglio dire…

Maria S., che solo pochi minuti prima con un sorriso beato stampato in volto stava confermando di voler continuare a conoscere il lupo di mare, appena udita la voce della giovane napoletana incolpare Raffaele di un’insistenza nei suoi confronti che lui si ostinava a negare s’è alzata di scatto e -con una teatralità che di nuovo ci ha ricordato il corteggiatore della Dallari– ha esclamato furiosa ‘Vattene a quel paese‘ all’indirizzo dell’uomo, fulminandolo poi con sguardi colmi d’ira. Ira che si è sciolta come un ghiacciolino al sole quando altre dame si sono permesse di far notare che forse forse Raffaele nemmeno le piaceva più di tanto, e questa al massimo poteva essere la goccia che faceva traboccare il vaso, e lei mestamente ha annuito. Nonostante il calo finale, ottima performance cocca, Madonna sarebbe orgogliosa di te (non quella, s’intende…)!

Oggi comunque abbiamo visto una bella sfilata di uomini quaquaraquà, eh… A partire proprio da Raffaele che ha così tanti attributi da frequentare la cattolicissima, ma non abbastanza da dire in faccia alle altre donne che non era interessato a conoscerle, passando per quel Franco (che mi sembrava tanto Saw L’Enigmista) che ha dato ad Alba Palamenghi manco troppo velatamente della venale, per finire con quel Salvatore che facendo sfoggio di un’intelligenza sopraffina ha scartato Maria la rossa adducendo la sensata motivazione del figlio che va da lei a pranzare non lasciandola libera, per poi decidere di uscire con Italia, mamma a sua volta. Che roba, sti ottantenni: o ci sono i Gustavo che ti sbattono in faccia i peggio insulti, o ci sono i Salvatore che s’arrampicano sugli specchi quando basterebbe essere sinceri e dire un ‘Non mi interessi‘ in più. Le sane vie di mezzo hanno avuto vita breve, a quanto pare.

Comunque quanta soddisfazione mi ha regalato Barbara De Santi, che non ha fatto manco a tempo a tornare che già ha smantellato il piedistallo di George con due frecciatine, non si spiega. E’ arrivata quella che non te le manda a dire, Manetti… preparati!

Video dalla puntata: Puntata interaBugiardo o schietto? – Tacchi o non tacchi? – Tra chimica e “testa” – La cucina di mamma – Esterna di Salvatore e ItaliaGem & George: l’opinione di Barbara