‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

Oggi devo ammettere che mi sono un po’ distratta.

Tra la registrazione della scelta di Amedeo Andreozzi, l’ospitata di Gemma Galgani e Giorgio Manetti a Pomeriggio 5 dalla D’Urso e soprattutto Padre Gonzalo che non è più Padre ma solo Gonzalo, la giornata era fin troppo ricca di eventi per prestare troppa attenzione alla puntata del Trono over di Uomini e Donne.

Anche perché mi chiedo sempre il perché di un così nutrito parterre quando alla fin fine si parla sempre degli stessi (e per stessi sì, intendo Gem e George che -non paghi di un’intera puntata settimanale dedicata a loro- aricicciano fuori anche in tutte le altre, tenendo banco per dieci minuti buoni ogni volta), anche quando non ce ne sarebbe troppo motivo…

Grazie al cielo il ritorno di Barbara De Santi ha quanto meno dato nuova linfa ai contenziosi, come era inevitabile accadesse mettendo davanti ad uno che dribbla tutte le domande scomode dando risposte ad minchiam una che finché non ha rimesso tutti i puntini sulle i non prende sonno la notte. Quasi mi dispiace che massimo un paio di registrazioni e la baracca chiude, perché ora sì che ci sarebbe stato da divertirsi, altro che i tre mesi di sms stracciapalle, lacrime copiose e seggioline rosse occupate random che abbiamo appena trascorso…

Sui tre nuovi signori arrivati per Emanuela mi sembra strano Samuel Baiocchi non abbia aperto bocca, ma io tra il feticista vanesio e il cadavere di Csi sceglierei senza dubbio quel tizio messo a dura prova dalla vita. Di solito paradossalmente è la categoria di persone capaci di dare di più.

Ho appreso con piacere la fine della conoscenza tra Lucilla e Gino, dato che lei è talmente graziosa che mi sembrava davvero sprecata per un grezzone come lui… Al momento sta frequentando tale Luciano, ma nel raccontare i loro incontri io le vedevo un’espressione felice quanto la mia quando accendo la radio e sento la voce di Kekko dei Modà… Quindi no, mi sa che il lieto fine non ci sarà nemmeno a sto giro, ecco.

La presa di posizione di Giancarlo Frascarelli nei confronti quell’attizza vecchietti di Cristiana, vi dirò, l’ho condivisa… Esce due volte con te, state bene, poi in studio lei scalpita per una cena col gabbiano? Ma che comportazione è questa?

Abbiamo saputo che lo sbiadito Giovanni s’è rifatto una vita con Lena, abbiamo visto Leopoldo incastrato dalla Sanguinaria che l’ha obbligato a cantare (e se non l’avete sentito, sappiate che canta un po’ come io ballo… deMMMerda <3) e soprattutto abbiamo udito Francesco intonare il suo tormentone estivo, Piccolo fiore, per sfidarsi col rivale.

Con tutto il bene, ma nemmeno al museo delle torture di San Marino tante atrocità, v’o giur!

Video dalla puntata: Puntata interaGeorge o Barbara? – Tre cavalieri per Emanuela – Lucilla e Luciano: coppia in fieri? – O Angiolina Vs. Piccolo fiore – Tra cene e “issimi” – Leopoldo… dove vai? – La delusione di Giancarlo