Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Si è concluso a Conegliano Veneto il #Mengonilive2015. Appuntamenti vari ed eventuali…

Di Isa - 30 maggio 2015 11:05:47

Marco Mengoni

Salve a tutti! 3 minuti di standing ovation. Così è calato il sipario sul fortunatissimo #Mengonilive2015. Conclusosi sabato scorso nella Zoppas Arena – rigorosamente sold-out – di Conegliano Veneto, sotto una pioggia scrosciante di applausi, al termine de #L’essenziale, il brano che forse più di tutti ha fatto conoscere Marco al grande pubblico, e lo ha lanciato nell’Olimpo della musica italiana. 3 minuti sinceri e liberatori, durante cui il nostro, accovacciato sul palco, commosso, ha continuato a ringraziare tutti per il sostegno e per l’affetto, domandandosi incredulo perché il suo pubblico lo segua in maniera così fedele.
…………………………….
“Grazie. Per fortuna che con il sudore non si vede niente. Quanto mi dispiace che è l’ultima data, mi dispiace proprio tantissimo. È tutta colpa mia, ho voluto io poche date. Ma li mortacci mia”
…………………………….

…ha sbottato a un certo punto il Mengoni, provocando l’ilarità generale.

https://youtu.be/KtciYRGrDnM

E in effetti Marco ha scelto personalmente di comprimere questa prima parte della tournée, per tornare il prima possibile in studio e lavorare alla realizzazione della seconda parte del suo “Parole in circolo”. E speriamo che questa full immersion emozionale “live” gli suggerisca tante e tante parole, in musica.

Splendida data, quella di Conegliano; oserei dire liberatoria. Ripeto spesso che il valore aggiunto dei live del Mengoni sopraggiunge sempre a spettacolo “rodato”; quando ormai la confidenza con pezzi e arrangiamenti gli consente di iniziare con i suoi voli pindarici. Ebbene, sabato sera Marco ha finalmente contaminato, e giocato con la voce, e tirato fuori il meglio del suo estro musicale. E se gli strepitosi riarrangiamenti dei brani vecchi restano la vera garanzia dei suoi show (e non solo nel #Mengonilive2015!) , devo ammettere che in questa data conclusiva anche i pezzi più giovani hanno iniziato ad avere un perché. Merito appunto di un approccio più libero, giocoso e (oserei dire) ribelle ai nuovi suoni. Per la serie: quando Marco fa Mengoni, non ce n’è per nessuno. Detto ciò, la tappa di Conegliano ci ha regalato una versione di “Llorona” più ribelle e disperata del solito, una struggente “Mai e per sempre” (con acuto finale da brividi!):

https://youtu.be/fHiKyE7pcnQ

“Stanco”, “Una parola”, “I got the fear” da rivoltare il palazzetto. Una serata molto piacevole e divertente, in cui ho ballato come una forsennata dal primo all’ultimo minuto. Fino al festoso “Io ti aspetto”, brano scelto come terzo singolo dell’album che, a partire da venerdì 29 maggio prossimo, inizierà ad essere trasmesso dai principali network radiofonici italiani.

Prima di congedarmi, lancio qualche appuntamento qua e là: stasera il Mengons parteciperà a uno di quegli eventi che io definisco “radical chic”: sto parlando di Plurale Unico, il grande live di Samuele Bersani, all’Auditorium Parco della Musica di Roma (QUI). Dove credo, spero, penso e sento (cit.) che assisteremo ad uno spettacolo di alto livello (magari con qualche nuova perla musicale da incastonare nei nostri iPod). Giovedì 4 giugno invece il nostro interverrà come ospite della cerimonia di consegna dei Wind Music Award 2015, trasmessi in diretta su Rai1 a partire dalle ore 21:15 (e alla stessa ora in differita radiofonica su RTL 102.5). Ancora, venerdì 5 giugno sarà la volta dell’intervento a WebNotte, alla corte dei critici Ernesto Assante e Gino Castaldo. Marco sarà inoltre presente domenica 14 giugno al Parco delle Cascine di Firenze (e in diretta su MTV Italia) in occasione degli MTV Awards 2015!

Dulcis in fundo, pare proprio che il 12 Giugno prossimo il Mengoni presenterà il suo nuovo album “Parole in Circolo” oltralpe, in occasione di “The Showcase” al Foce di Lugano, in Svizzera. Con un concerto esclusivo e personale, un cosiddetto “Club concert”, della durata di 45 minuti. Il seguente sito (QUI) da l’opportunità ai propri lettori di ottenere biglietti esclusivi per questo evento fino al 5 giugno, in collaborazione con 20 minuti, Sony e PostFinance. Tentar non nuoce.

Post. Scriptum. Di questo tour, non dimenticherò mai l’atmosfera surreale durante “Esseri Umani”. 3-4 minuti di assoluta perfezione, gioia, senso di pacificazione con sé stessi e con l’universo intero. E le braccia allargate di Marco, rivolte verso il cielo, quasi a suggellare un patto di amore e fiducia con il pubblico. Alla prossima! Valentina