Siria De Fazio fugge in Spagna, patria delle nozze gay, con Naike Rivelli: “Qui ho capito che siamo anime gemelle, ma…”

Di Edicola - 3 giugno 2015 13:06:41

Top

Non è più un segreto, ormai, che tra la concorrente del Grande fratello 9 Siria De Fazio e Naike Rivelli, la trasgressiva figlia dell’attrice Ornella Muti, ci sia del tenero. La storia tra le due è stata prima annunciata, poi smentita, poi confermata da numerose foto pubblicate sui social network e sui giornali (ultime le foto in cui Naike baciava Siria davanti al figlio Akash, QUI per rivedere l’articolo e le sue dichiarazioni in merito). Ma adesso le due hanno sorpreso tutti regalandosi dei giorni a Barcellona, in Spagna, la patria dei matrimoni gay. “La Spagna ci ha regalato dei momenti magici e lì ho capito che Naike è la mia anima gemella” esordisce la gieffina. “Avevamo bisticciato di brutto, una cosa che non si spiegava, c’erano tensioni che nascevano dal nulla. Dopo giorni difficili, avevo deciso di partire per un lungo weekend. Gliel’ho detto e abbiamo deciso di volare insieme. Non c’è stato bisogno di fare pace: Era come se le tensioni fossero finite in automatico. L’intesa, la complicità e il sentirsi sulla stessa frequenza d’onda si sono riallineate e rafforzate. Sarà forse che la Spagna vive in modo più libero, che è facile sentirsi a proprio agio…Sta di fatto che abbiamo capito che siamo fatte l’una per l’altra“. Quando le si fa notare, però, che Naike dice che non stanno insieme nel senso più comune del termine, l’ex mangiafuoco risponde: “Noi stiamo più che insieme! Siamo anime gemelle. Io e lei abbiamo un vissuto differente eppure siamo così simili che è anche complicato spiegare le cose. Soprattutto siamo identiche nel pensare che sia assurdo etichettare un rapporto quando nemmeno noi siamo in grado di farlo. Ma per essere chiari: il mio definirci anime gemelle non riguarda la sessualità in alcun modo. Significa che l’intesa è tale e tanta che dirsi amiche è riduttivo e sorelle impossibile, anche se amanti non siamo. Ma la pensiamo nello stesso modo, siamo allineate nella visione delle cose, io penso una cosa e lei la dice. Visto come si comportano le donne spesso tra loro, non so dire se l’amicizia esiste. So dirvi che io mi impegno per essere una buona amica. Ma il nostro rapporto, come spiegavo, non è di semplice amicizia“. Siria ha smentito quindi che la loro sia una relazione fisica, eppure sono volate nella patria dei matrimoni gay. Quando le si chiede cosa pensa delle nozze tra persone dello stesso sesso, Siria, dichiaratamente lesbica, risponde: “Sono dell’idea che per stare insieme non serva una firma, l’importante è che ci sia l’unione di due anime, due teste, due cuori. Ma se qualcuno vuole sposarsi, non deve essere lo Stato a impedirlo. Una legge, però, forse cambierebbe poco: si può cambiare una norma, ma non la testa della gente. Per quello servono più tempo e più cultura. Perché non restare in Spagna? Vi dico solo che…Sto imparando lo spagnolo!

Fonte: Top