Serena Autieri: “Mia figlia Giulia mi ha cambiato la vita!”

Di Edicola - 22 giugno 2015 09:06:58

Top

Dopo dodici anni, Serena Autieri torna a teatro con lo spettacolo Vacanze romane, in cui interpreta la principessa Anna, in passato interpretata anche da Audrey Hepburn:Sono felice. Da una parte sono rilassata, dall’altra commossa ed emozionata, perché questo è uno spettacolo che dà grande emozione. I due protagonisti, diametralmente opposti, trovano un modo per potersi amare e stare insieme. La scenografia è di grande impatto, così come lo sono le musiche. Noi proponiamo una regia nuova, con alla base un testo conosciuto a tutti”. Quando le si chiede quanto la rispecchia il suo personaggio, l’attrice vincitrice di Tale e quale show commenta: “Mamma mia, non sono una principessa! Sono una napoletana che si sente una del popolo! Sono un’attrice felice di entrare nel personaggio ma anche di apportare tanti cambiamenti fatti in tanti anni di lavoro. La principessa continuerà a far innamorare il pubblico, d’altronde sono io la prima ad essersene innamorata! Mi piacciono soprattutto la sua ingenuità e la voglia di scoprire il mondo. E poi, la leggerezza dietro un dramma importante: quello di una donna costretta a vivere in un mondo artificiale. Ricorda la situazione di molte donne: è uno stimolo, un modello da seguire con la sua voglia di mettersi in gioco e di sognare qualcosa di magico“. Quando le si chiede invece come è cambiata la sua vita in questi anni d’assenza dal palcoscenico, Serena racconta: “Sono diventata mamma e sono una donna felicemente sposata. Come attrice ho fatto cose diverse, ho fatto ricerca su di me, sulla mia voce, sulla mia persona, sul mio corpo. In questo spettacolo cercherò di trasmettere quello che ho imparato. I figli ti fanno cambiare tanto, ti migliorano a volte. Speriamo che anche la mia Giulia lo faccia! Ora non sono più concentrata su me stessa e anche se il lavoro da attore è totalizzante, io cerco di coinvolgere mia figlia anche se è piccolina. Cerco di farle respirare questo mondo dello spettacolo perché la trovo una cosa sana: è un modo per regalarle l’arte, per fargliela annusare. Ora ho in programma un film per il cinema e una fiction, ma non posso aggiungere altro”. 

Fonte: Top