Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Marco premiato in Senato dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza per il suo “sentimento positivo”

Di Isa - 26 giugno 2015 19:06:52

Marco Mengoni

 

Salve a tutti! Oggi non posso che dedicare la rubrica allo splendido riconoscimento ricevuto da Marco pochi giorni fa. Un riconoscimento che per la prima volta supera i meriti del Marco artista, e si concentra sul Marco uomo. Sul Marco splendido essere umano.
Lunedì 22 giugno scorso, alle ore 11, Mr. Mengoni è stato premiato a Palazzo Madama dal Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, Vincenzo Spadafora, durante la Relazione annuale al Parlamento, tenutasi alla presenza del Presidente del Senato, Pietro Grasso, e di tante altre autorità del mondo politico-istituzionale italiano.
…………………………
“Non soltanto perché è un grande artista, ma perché lui è un veicolo di messaggi positivi”.
…………………………

ha esordito il Garante, per spiegare le ragioni di questo riconoscimento.
Ma perché proprio lui?
………………………….
“La stima professionale, la simpatia, la carica umana e sociale delle sue canzoni non sono le sole motivazioni” dichiara il Garante che è partito, infatti, da un dato oggettivo, emerso da una ricerca commissionata dall’Authority a Blog Meter: su una rosa di 75 personaggi tra i più seguiti dagli adolescenti, si è cercato di capire chi in rete abbia maggiore popolarità, reputazione e capacità di coinvolgere online.

Il personaggio che ha avuto più “sentiment positivo” è stato Marco Mengoni. E ancora più importanti sono le motivazioni di tale risultato: i fan credono in lui, si fidano, ne seguono gli insegnamenti, apprezzano le sue battaglie, in musica e con l’impegno personale, ammirano l’avere comunicato, attraverso i brani e le dichiarazioni, la forza delle fragilità e delle diversità. Di più: l’importanza dell’essere umano nella sua complessità”.
………………………….

Insomma, Marco è (giustamente) considerato un modello umano, e morale. Un vero e proprio comunicatore positivo, una specie di opinion leader che – con la sua musica, le sue parole, e i messaggi veicolati attraverso i Social Network – orienta in maniera sana il suo pubblico. Basti pensare ai pessimi esempi comportamentali dati da certe pop star americane di bassa lega – vedi gente come Justin Bibier – o a personaggi che popolano i rotocalchi nostrani – mi astengo dal citare – ma che purtroppo hanno grosso impatto sul mondo degli adolescenti, per comprendere quanto raro sia trovare persone “pulite” e moralmente autorevoli nel cosiddetto star system.
Ad ogni modo, il momento più toccante dell’evento è stato senza dubbio la proiezione del video live di “Esseri Umani”, tratto dal #Mengonilive2015, con il bellissimo incipit recitato (“Credo negli esseri umani, che hanno il coraggio, coraggio di essere umani”).

A seguire, le parole del Presidente del Senato Piero Grasso, rivolte al nostro eroe:
………………………….
“Un ringraziamento anche a Marco Mengoni, per la capacità con la quale comunica ogni giorno con i giovani, interpretando i loro bisogni, le loro paure, traducendo le loro emozioni. Non è un caso che l’autorità, attraverso un sondaggio, abbia individuato in lui il maggio sentiment positivo tra i ragazzi italiani. Caro Marco, sei entrato nelle omelie del vescovo di Noto, non dimentichiamolo. Ora vieni premiato in Senato, dopo aver vinto le primarie di X-Factor, se ti candidassi alle elezioni, io penso che rischieresti anche di vincerle.
………………………….

E la risposta del nostro Marco, emozionatissimo ma super-concentrato:
…………………………
È un onore per me essere qui, e mi stupisce un po’ perché per me è abbastanza normale e naturale vivere di questi messaggi e mettere nella mia musica, nei miei testi, nei miei video questo. Quindi io vi ringrazio e ovviamente continuerò a vivere come ho sempre fatto e come i miei genitori e tutte le persone che ho incontrato nella mia vita mi hanno insegnato a fare.
………………………..

Per me, essere speciali significa fare con naturalezza estrema cose che la maggior parte delle persone reputa straordinarie.

Marco Mengoni
Clicca sull’immagine per vedere il video

Alla prossima!