Barbara D’Urso: “Adesso parlo io su Fedez e Fabrizio Corona!”

Di Edicola - 8 luglio 2015 13:07:21

Chi

Ha fatto molto discutere il video per l’ultimo singolo di Fedez, Non c’è due senza Trash, in cui il rapper ha impersonato la conduttrice Barbara D’Urso, riducendo il suo programma Pomeriggio Cinque ad una farsa e prendendo in giro molti aspetti del tipo di televisione rappresentato dalla conduttrice, che però, come sempre sicura di sé, risponde: “Innanzitutto vorrei ringraziarlo: erano anni che un cantante non mi dedicava una canzone! Ha detto a Chi che ha saputo che io me la sono presa. Mi spiace deluderlo ma non è così. Mi sono divertita. Forse pensa che il suo rap, per essere dissacrante, debba dar fastidio e far arrabbiare, ma con me ha proprio sbagliato! Forse non conosce i miei programmi, non conosce le mie lotte contro la violenza sulle donne, l’omofobia e per l’omicidio stradale. Temi che sono certa lui condivide. A me non piace il populismo esattamente come non piace a lui. Lui dice che io parlo di poveri che non riescono a parlare le bollette e poi nel mio studio ci sono 400 luci accese. Perché i suoi concerti in cui canta le ingiustizie sociali, li fa a lume di candela? Vede, io non ho pregiudizi, nonostante legga articoli polemici su Fedez e i no Expo che devastano Milano o su Fedez e le presunte liti nei locali glamour di Milano, perché vedo in lui un giovane che porta avanti le sue idee con la contestazione. Spero dimostri anche lui di non avere pregiudizi. Faccio cronaca come in tanti altri programmi, ma viene detto solo a me che faccio trash. C’è chi mi attacca dicendo che non sono giornalista e poi va a fare l’opinionista dalla mia concorrenza. Fedez attacca Grande fratello, Uomini e Donne, Striscia la notizia, ma poi è stato più volte a Mediaset a farsi promozione: Amici è un programma di Maria De Filippi, proprio come Uomini e Donne”. Chiuso questo argomento, Barbara non può dire la sua sulla scarcerazione di Fabrizio Corona, più volte argomento del suo salotto pomeridiano e con il quale lei stessa era stata in contrasto in passato: “Per quattro anni non mi sono occupata di lui perché mi aveva ferito per alcune cose che riguardavano mio figlio. Poi mi ha scritto diverse lettere dal carcere, chiedendomi scusa e aiuto e facendomi delle promesse. L’ho aiutato parlando del suo caso, ci ho messo il cuore e l’anima. Sono felice che sia libero e spero possa dimostrare che ora la sua vita è un’altra, quella di cui mi ha scritto nella cella“. Infine, quando le si chiede se le manca un uomo, Barbara risponde: “Gli uomini veri sono pochi. Li spavento e non me ne piace nessuno. Sarà che non voglio rinunciare alla mia libertà. Un pretendente dovrebbe prima raggiungermi, perché scappo come una lepre, poi portarmi la chiave d’accesso giusta. Molti pensano sia un jet privato, invece mi basterebbe un uomo che mi porti su un’altalena”. 

Fonte: Chi