‘Temptation Island’: l’opinione di Isa sulla terza puntata

Temptation Island 2

C’è stato bisogno di tre puntate, ventisei miliardi di strusciate e una dozzina di slinguazzate random ma alla fine, con buona pace di tutti, sfanculamento fu! Sostanzialmente alla luce di tutto ciò che è accaduto ad Aurora Betti e Gianmarco Valenza nel corso della loro esperienza a Temptation Island più che star lì ad interrogarmi su come sia finita mi viene proprio da chiedermi come cavolo abbia fatto ad iniziare. Io che i due sarebbero durati quanto i momenti di coerenza di Gianni Sperti lo avevo detto sin dal primo istante, proprio sin dal video di presentazione. Una relazione in cui lui teme che lei possa, da un momento all’altro, perdere la testa per un altro come è accaduto ai tempi in cui si sono messi insieme, ed in cui lei, sin dai primissimi confessionali, mostra di avere una considerazione per il suo fidanzato pari a quella che Salvini ha per i nativi della Nigeria, non poteva mai e poi mai avere vita lunga ed in realtà è già un mistero assolutamente irrisolvibile come abbia fatto addirittura a protrarsi per otto mesi.

Il comportamento di Aurora è di quelli che, anche volendo fare la unconventional a tutti i costi e quella alternativa che non si accoda al pensiero globbbbbbale… beh, non hanno giustificazioni umanamente ammissibili. Capisco tutto, capisco che è un gioco in cui ci si mette alla prova e se alla fine ti serve a capire che quello che provi per il tuo compagno non è così forte ci sta lasciarlo e ci sta pure iniziare una frequentazione con un altro… però se tu tutte queste cose le capisci dopo i primi 15 minuti di separazione,  perdonami amore mio, ma c’è qualcosa che non quadra. Se già da prima di partecipare sapevi di non provare più nulla per il tuo ragazzo ci sfugge il motivo della partecipazione al programma, se non lo sapevi e l’hai scoperto dopo 15 minuti a contatto con un potenziale nuovo fidanzato da sfanculare tra altri 8 mesi, peggio mi sento. Aurora è indifendibile proprio per questo, perché in ciò che abbiamo visto non c’è stato un percorso di riflessione sul suo rapporto con Gianmarco, non c’è stata la crescita dell’intesa tra lei e Giorgio condita magari da momenti di riflessione (che teoricamente una persona fidanzata da 8 mesi dovrebbe avere) o da un confronto che magari lei avrebbe potuto fare tra le sensazioni provate col fidanzato e quelle provate col tentatore, c’è stato un passaggio fulmineo dal ‘Ciao, sono Aurora e sono fidanzata con Gianmarco‘ al ‘Ciao sono Aurora e mi struscio con Giorgio‘ che avrebbe destabilizzato persino le ragazze più open mind e più favorevoli agli open space 😀 In tutto ciò fino a ieri anche Gianmarco mi lasciava parecchio perplessa perché se è vero che lei lo ha rimosso dalla sua mente con la stessa facilità con cui Gianni Sperti dice minchiate (Giannino, ti lovvo assai, se non esistessi il 90% delle similitudini che mi vengono in mente non troverebbero una degna espressione) è altrettanto vero che non è nemmeno normale il fatto che lui per far partire quel sacrosantissimo ‘mavatteneaffanculo‘ all’indirizzo della fidanzata abbia aspettato tre puntate e il video in chiaro della slinguazzata a cielo aperto.

Però forse la puntata di ieri, sotto questo aspetto, mi ha un po’ chiarito le cose. Mi spiego: la mia sensazione dopo la puntata di ieri è che in realtà Gianmarco ad Aurora l’avesse già cancellata dopo il primo falò. E’ andato avanti ben sapendo che lei non si sarebbe fermata, che avrebbe fatto la figura che poi ha effettivamente fatto, e che non ci sarebbe nemmeno stato bisogno di aprire bocca per uscirne da vincitore. E così è stato. Ieri sostanzialmente Gianmarco poteva anche fare scena muta, bastava che Aurora parlasse e automaticamente lui, senza fare niente, guadagnava punti. Lui le ha fatto notare le sue mancanze di rispetto, le sue contraddizioni, la sua scorrettezza, non l’ha offesa in maniera pesante perché in fondo è pur sempre una persona con la quale ha condiviso 8 mesi di vita, le ha fatto notare la differenza tra i loro comportamenti. Il resto lo ha fatto tutto Aurora, quando lei si è arrabbiata con Gianmarco reo di non aver fatto lo stupido con le tentatrici (O.o), quando ha sottolineato, più di una volta, come i baci non siano importanti e come non li consideri mancanza di rispetto verso il suo fidanzato (O.o), quando ha affermato che la mancanza di rispetto non c’è perché lei -dentro di sé- sapeva di aver chiuso con Gianmarco senza però averlo comunicato a quest’ultimo… beh, in tutti questi momenti Gianmarco era sempre più vincitore. Più lei andava giù con ragionamenti discutibili e affermazioni ai limiti dell’assurdo più lui saliva su senza bisogno di far nulla. Gianmarco la sua rivincita se l’è presa eccome, la sua vendetta l’ha avuta eccome, solo che è stata poco plateale, poco scenica, poco di impatto. E’ stata una vendetta sottile, probabilmente meditata nel corso dei giorni, probabilmente diversa da quella che avevo sognato ma alla luce di tutto direi che è stata efficace, eccome se lo è stata.

In tutto ciò vorrei anche spendere due parole per lo sguardo di Giorgio Nehme quando Aurora gli ha detto di uscire insieme: terrore puro. Nei suoi occhi c’era la stessa paura e lo stesso sgomento che proverebbe il buon Dario Loda se per un mese fosse costretto a mangiare solo grassi e carboidrati. Ovviamente le scommesse sulla durata della neo coppia (?) sono aperte, qualcuno ritiene che Aurora sia abitudinaria e quindi il cambio di guardia avverrà tra altri 8 mesi, qualcun altro fa previsioni meno ottimistiche e vota per la reciproca rimozione l’uno dell’altro già una volta che saranno definitivamente fuori dalla portata visiva di Bisciglia e soci.

Giusto qualche cenno sulle altre coppie. Mauro Donà e Isabella Falasconi: non esiste un garante della dignità? Un qualcuno che come lavoro preservi dalla figure di merda? Ecco, se esiste ditegli di correre subito da Mauro a spiegargli che la ragazzetta di 26 anni (peraltro i 26 anni peggio portati della storia visto che sembra la mia prozia Mariuzza, pace all’anima sua) se lo sta filando giusto perché è un programma televisivo, lui è uno dei protagonisti e per avere la speranza di ritagliarsi un minimo di spazio ha dovuto dargli retta, a fine trasmissione farà emettere un decreto restrittivo che gli impedirà avvicinarsi a meno di 15 chilometri di distanza dalla sua abitazione. Anyway se esiste una giustizia divina tra 10 anni Mauro sarà costretto ad accollarsi una babbiona con residui di tette penzolanti sotto l’ombelico mentre a Isabella capiterà un toy boy fighissimo, vigorosissimo (capite a me 😀 ) e innamoratissimo di lei da spupazzarsi in lungo e in largo. In Karma i trust.

Amedeo Andreozzi e Alessia Messina: confermo il mio pensiero iniziale. Nulla di ciò che fanno quando sono con i tentatori mi sembra spontaneo, ogni gesto, ogni parola, ogni movimento mi sembra solo ed esclusivamente indirizzato a provocare l’altro. Solo che Amedeo, a mio gusto, si sta allargando un po’ troppo. Tutte quelle manine addosso, quegli abbraccini…. sono certa che se le stesse identiche cose le vedesse da parte di Alessia si aprirebbe un nuovo conflitto mondiale. Mi aspetto qualcosa di carino da parte sua nelle prossime puntate, se così non fosse al posto di Alessia chiuderei bottega (capite di nuovo a me 😀 ) a tempo indeterminato finché il buon Andreozzi non capirà che Uomini e Donne è finito, la fase del mettersi alla prova pure e che, va bene che lui non ha alcuna esperienza al riguardo, ma anche solo per sentito dire dovrebbe sapere che le relazioni adulte non possono fondarsi su ripicchette e dispettucci.

Emanuele D’Avanzo e Alessandra De Angelis: loro sono proprio bellini assai! Lei è così innamorata, gelosa e terrorizzata all’idea di perderlo che vede pericoli anche in ragazze che Emanuele non degna nemmeno di mezzo sguardo, e lui è un pacioccoso che la metà basta anche se quando ha cercato di urlare il suo amore ad Alessandra con quella voce strozzata da gallina alla quale stanno per tirare il collo ho riso convulsamente per 10 minuti.

Dario Loda e Claudia Merli: che Temptation Island sarebbe senza il mio Ottusangolo? Durante clip di Dario mi sembra davvero di sentire le voci dei Gialappi in sottofondo, ah quante soddisfazioni ci avrebbero dato! Che poi, in tutto ciò, io all’inizio il Loda lo guardavo con occhio moooolto scettico a causa di quel brutto precedente, ovvero il tradimento con un’amica di Claudia. Oggi, però, non riesco proprio a vederci la malafede… dopo averlo conosciuto un po’ sono giunta alla conclusione che DariuccioMio non voleva tradire Claudia, pensava solo che quel tipo di approccio fosse un metodo nuovo e alternativo per mettere massa muscolare.