Valeria Graci: “Quel politico che non mi sopporta e un altro bebè…”

Di Edicola - 16 luglio 2015 17:07:59

Top

La grande novità di Paperissima Sprint quest’anno è l’arrivo di Valeria Graci, che interpreta il personaggio di Peppia Pig. Quando le si chiede se le capita mai di fare delle papere, la comica rivela: “Sempre! La papera più grossa è quella del nome: dopo tre minuti me lo dimentico e ti chiamo con un altro nome e mi capita anche con persone importanti, sul lavoro! Poi spesso dimentico le calze per la ginnastica o la merenda per mio figlio e invento storie assurde. Poi sono sempre in giro struccata e col mollettone; quando esco con abito lungo e i capelli perfetti, il portiere non mi riconosce e devo ricordargli che sono Valeria, quella del settimo piano. Anche queste sono papere!“. Parlando invece dei suoi personaggi più riusciti, Federica Panicucci e Peppia Pig, Valeria rivela: “In realtà non sono imitazioni, ma parodie: parto da un personaggio che già esiste e poi lo rielaboro a modo mio. Ad esempio, la mia Panicucci è diventato un monumento a Barbara D’Urso perché come lei fa il gesto del cuore. La Panicucci non mi ha detto niente, non so neanche se abbia seguito Colorado. So invece che Barbara si è divertita molto. L’idea di mandare Peppia Pig a disturbare i politici a Montecitorio è di Antonio Ricci. Quando ho iniziato avevo paura, perché non ho mai avuto a che fare con i politici! Rocco Buttiglione non mi sopporta proprio. Tutte le volte che ho provato ad intervistarlo, mi ha dato della pagliaccia, dicendomi: ‘Trovati un lavoro, vai ad intervistare i pagliacci come te’. Io gli avrei voluto rispondere che questo è il mio lavoro. Il suo è fare politica, il mio è fare satira. Il più simpatico? In assoluto Pippo Civati, ma anche Francesco Boccia e Nunzia De Girolamo. Molti hanno figli e nipoti, quindi per non fare brutta figura con i piccoli, si fermano a parlare con me. Il personaggio di Peppia Pig è nato per far ridere mio figlio. Gli piacciono anche Cars e Masha e Orso. Trasformarmi in un’auto è un po’ difficile, quindi credo che ora punterò su Masha e Orso! Sto preparando anche un altro personaggio: è una regista, attrice e produttrice e non è Maria Grazia Cucinotta. Sicuramente a Colorado tornerò con un personaggio nuovo. Ma in passato ho interpretato anche ruoli drammatici, come nella fiction Furore, con Giuliana De Sio: riuscire ad interpretare ruoli diversi è una bella vittoria. Mi  piacerebbe recitare in una commedia agrodolce, come quelle di Ferzan Ozpetek“. Infine, quando le si chiede se pensa ad un secondo figlio, risponde: “Mi piacerebbe, ma ora è un po’ complicato, anche se con mio marito Simon Russo (che io chiamo ‘marito’ anche se non siamo sposati), ci siamo trasferiti, abbiamo preso casa e abbiamo “messo su famiglia”. Per ora mi voglio godere questo momento e mio figlio. Per il futuro…Chissà!“.

Fonte: Top