Rita Forte: “Ecco perché io mi sposo ogni mattina!”

Di Edicola - 26 luglio 2015 09:07:13

Top

Niente vacanze quest’anno per Rita Forte, che, insieme ad Alessandro Greco, suo compagno di avventura a Tale e quale show, e a Benedetta Rinaldi, conduce Effetto estate ogni giorno su Raiuno: “E’ stata una meravigliosa opportunità che è piovuta dal cielo: qualche mese fa il mio agente mi ha invitata a cena e ad un certo punto mi ha detto che avremmo dovuto fare un brindisi, aggiungendo che lo avremmo dedicato al fatto che quest’anno non avrei fatto le vacanze. Quando mi ha spiegato quel era il motivo che mi avrebbe tenuta lontana dalla mia casa a Terracina, ho fatto i salti di gioia. Con Alessandro e Benedetta c’è un’alchimia perfetta. Benedetta segue l’ambito dell’informazione, Alessandro quello dello spettacolo e io quello della musica: non solo ho la possibilità di cantare, ma anche di dire la mia con i tanti ospiti che ogni mattina vengono a trovarci. Come facevo anni fa a Il tappeto volante: Luciano Rispoli fu il primo ad avere l’intuizione che, oltre alle doti canore, avevo anche una capacità comunicativa, una spontaneità, un calore umano, che il pubblico avrebbe potuto apprezzare. Gli sono molto grata: ‘zio Luciano’ mi ha insegnato che chi va davanti alla telecamera deve farlo con tatto, educazione e rispetto profondo per chi è dall’altra parte: a casa della gente si entra bussando e chiedendo il permesso e questa lezione non l’ho mai dimenticata“. E, a proposito, ultimamente ha lavorato con un altro conduttore molto apprezzato, Carlo Conti: “E’ un professionista eccezionale e una persona perbene. L’esperienza al Tale e quale show è stata meravigliosa; lui era attento a ognuno di noi, sempre pronto a darci una pacca sulla spalla, a sostenerci e non è facile con un cast pieno di artisti. E’ un uomo che si è fatto da solo e ha una dote straordinaria: l’umiltà. Sono felicissima che sia stato confermato alla conduzione e alla direzione artistica del Festival di Sanremo: Carlo ha una vastissima cultura musicale e finalmente, una volta tanto in questo Paese, l’uomo giusto viene messo al posto giusto. Farà un altro straordinario festival, ne sono sicura. E visto che è considerato l’erede di Pippo Baudo, gli auguro di condurne quanti ne ha fatti lui!“. Infine, quando le si chiede come va la storia con il compagno Raniero, che era stato il suo primo fidanzato e al quale si è riavvicinata dopo anni, Rita racconta: “Viviamo una bellissima storia con quel grande lusso che proprio l’età adulta ti porta: la libertà dall’ansia di progetti legati al matrimonio e ai figli. Ci godiamo ogni giorno insieme, come le romantiche colazioni che facciamo sulla nostra terrazza. Parafrasando il grande Domenico Modugno, direi che il nostro è un ‘amore senza data, senza carta bollata, ti sposo ogni mattina e tu rispondi sempre sì!“.

Fonte: Top