Teresa Cilia e Salvatore Di Carlo: “Tutto quello che è successo a Temptation Island è vero…E non ci torneremmo più!”

Visto

Per loro Temptation Island è durato molto meno del previsto: Teresa Cilia e Salvatore Di Carlo sono sempre stati insieme da quando sono usciti dallo studio di Uomini e Donne e non hanno resistito alla lontananza per più di una settimana. “Penso si sia visto. E’ stata un’esperienza sofferta che però ci ha aiutato a capire tante cose, almeno per quanto mi riguarda. Da oggi vedo le cose in maniera diversa” esordisce lei. “Per me è stata davvero dura. Alle persone che pensano che la nostra situazione sia stata creata apposta, dico che era tutto vero, che ho fatto tutto quello che mi sentivo di fare. Io non sono uno che vende amore o pianti, sono così nella realtà. A differenza di quanto si è detto, ci è stato proposto all’ultimo di partecipare, io alle selezioni avevo già detto che non sapevo quanto avrei potuto resistere” precisa lui. Ma cos’è che mancava l’uno all’altra? “La quotidianità, il fatto di svegliarsi insieme, condividere tutti i momenti, tutte cose che là dentro nessuno poteva darci. Io scherzavo, giocavo, ma lo facevo per compensare una mancanza: la testa e il cuore li avevo sempre a Teresa” e lei conferma: “Anch’io ridevo e scherzavo ma non ho vissuto bene l’esperienza sull’isola. In realtà non l’avevo vissuta bene nemmeno lo scorso anno, quando avevo partecipato nei panni di tentatrice“. Quando si chiede loro se hanno seguito le altre coppie poi e se si sono stupiti di quello che è successo, Teresa risponde: “Sì, perché ci siamo affezionati a loro e ci sembrava naturale vedere come sarebbe andata a finire. Non ci aspettavamo nulla perché essendo rimasti poco non sapevamo come sarebbero andate le cose. Io sono stata con Aurora Betti al villaggio e già aveva iniziato in qualche modo la sua storia con Giorgio Nehme, per cui potevo immaginare il finale, ma per le altre coppie no. Rifare Temptation Island? No, basta, abbiamo già dato!”. E il percorso a Uomini e Donne? “Non è stato facile, ma è stato tutto diverso da Temptation. Dovevo capire se Salvatore era la persona adatta a me in quel contesto, cercavo di prendere più spunti possibili per capire se potevamo stare insieme. Poi quando l’ho capito, ed è stato verso la fine del programma, ho provato le emozioni giuste e sono andata sul sicuro” dice Teresa. “Per me è stata difficile, ma ho ascoltato il mio cuore e ho fatto bene. Avrei potuto prendere un’altra strada, ma ho scelto quella giusta” dice Salvatore. E la drammatica esterna con tanto di scenata di gelosia a Budapest? “Drammatica forse per chi l’ha vista da casa, non certo per me. Per me anche il drammatico può essere costruttivo, come nel caso di quell’esterna” risponde lui, mentre lei spiega: “All’inizio usavo la testa nel relazionarmi con lui; il suo carattere un po’ particolare si scontrava col mio e mi faceva paura. Poi il fatto che abbia scelto lui è stato perché ho provato emozioni che con altri non ho provato. Quando l’ho capito e mi sono lasciata andare, ho pensato ‘E’ lui’. E quel sentimento continua a crescere perché ci vediamo tutti i giorni e condividiamo tutto. I suoi difetti li ho conosciuti tutti, ora resta spazio solo per i pregi. Il più bello è che lui l’uomo lo fa davvero, non come in trasmissione, dove, ogni tanto, non lo faceva“. Quando si chiede cosa rappresenta Maria De Filippi, l’ex tronista racconta: “La seguivo fin da quando ero piccola, è stata quasi una seconda mamma: mi piacevano Teresanna Pugliese e Paola Frizziero e sognavo di trovare un amore come loro; ascoltavo i consigli che dava in trasmissione e li mettevo in pratica nella vita. Ora lo è ancora di più e non finirà mai di ringraziarla per avermi dato la fiducia“, mentre l’ex corteggiatore commenta: “Mi ha fatto capire tante cose. Se sono rimasto anche quando me ne sarei dovuto andare, è perché lei con i suoi discorsi è sempre riuscita a farmi ragionare. Se oggi ho questo, è grazie a lei“. Poi, i due parlano del rapporto con i social network e il pubblico, fatto sia da fan che da critici: “Non mi sarei aspettato tutto questo affetto. Se c’è, è perché qualcosa ho seminato, hai lasciato qualcosa di positivo. Penso che il fatto di esser stato sempre me stesso, il Salvatore che gli amici conoscono, nel bene o nel male, ha aiutato a far crescere l’affetto”. “Io sono molto contenta; il fatto di esser stati noi stessi ha pagato, perché la gente questa cosa la capisce anche seguendo il programma da casa. Le voci di crisi? Non stiamo dietro a tutte queste cose, ci ridiamo su. Chi ci critica lo faccia pure, a noi non interessa. Lo sappiamo noi come stiamo insieme“. Infine si parla di piani per il futuro, tra matrimonio e lavoro: “Per le nozze è ancora presto. Magari ne abbiamo parlato, perché siamo due persone a favore del matrimonio, tutto qui. Il discorso è serio, si farà, ma più avanti, anche perché non sapremmo dove andare a vivere. A settembre andiamo a lavorare, che è la cosa migliore. Torniamo alla vita normale, anche perché abbiamo fatti tanti programmi e serate. Magari torneremmo a Uomini e Donne, ma solo come ospiti: lì si va per trovare l’amore e noi l’abbiamo trovato. E siccome pensiamo di rimanere insieme per sempre, stiamo alla larga da quelle sedie!“. E Salvatore conclude: “Non mi sono mai sentito un personaggio pubblico, ma un ragazzo che ha fatto un’esperienza in tv, a volte mi imbarazza che la gente mi dia importanza. Non ho salvato vite, non ho fatto nulla di eclatante. Meglio ricominciare a lavorare, non si può vivere di serate, di aria. Perché questa è aria, qualcosa di bello ma che prima o poi finisce”. 

Fonte: Visto per voi