Simona Ventura: “L’identikit della mia Miss Italia ideale? Intelligente e spiritosa come…Vladimir Luxuria!”

Di Edicola - 23 agosto 2015 13:08:36

Nuovo

Per la seconda volta consecutiva, Simona Ventura sarà alla conduzione di Miss Italia, che andrà in onda il prossimo settembre su La7. “L’ho scelta perché è il personaggio giusto per il cambiamento” ha commentato l’organizzatrice dell’evento Patrizia Mirigliani. La conduttrice, invece, svela: “Le novità sono tante, a partire da una giuria assolutamente fuori da ogni schema, oltre a un impostazione rinnovata e alla possibilità di votare dal web“. Nel frattempo, SuperSimo si gode il compagno Gerò Carraro e i suoi figli, Niccolò e Giacomo, avuti dall’ex marito, il calciatore Stefano Bettarini, e Caterina, la figlia di una parente adottata nel 2014  dopo otto anni d’affido: “Giuridicamente non era come gli altri figli e visto che nella vita non si sa mai, ho voluto adottarla. E oggi lei è protetta come Niccolò e Giacomo. Per il mio compagno Gerò Carraro questa famiglia allargata è un percorso che va avanti da cinque anni. Non è facile stare con una donna come me, ha trovato indubbiamente tanti paletti all’inizio: io ero sia padre che madre e non era facile inserirsi in una famiglia così matriarcale. Ha fatto tante cose per me che mi hanno stupito davvero tantissimo. Il matrimonio non è una nostra priorità; ci sentiamo già una famiglia così e non è un modo di dire“. Del viaggio negli Stati Uniti del suo primogenito Niccolò, che lì ha frequentato il college, la Ventura commenta: “Penso che mandare i miei figli a studiare all’estero sia una buona occasione, una possibilità che avrei voluto avere anch’io alla sua età. Lo studio delle lingue straniere è importante, conoscere l’inglese oggi è fondamentale. Per noi poteva essere un’opportunità, per i ragazzi di oggi è un dovere“. E anche la nuova Miss Italia deve conoscere l’inglese? “Spero che Miss Italia 2015 sia con grande personalità, carattere e originalità, una cittadina del mondo che parli bene l’inglese e sia votata all’impegno. Io ho cominciato sulla stessa passerella nel 1986 ed è stato da lì che ho iniziato a lavorare moltissimo. Bisogna saper scegliere nel ‘sottobosco’ che gira intorno a questi concorsi chi è la persona giusta e chi no“. Quest’anno nella giuria ci sarà anche Vladimir Luxuria, che Simona conosce bene in quanto vincitrice della sesta edizione dell’Isola dei famosi, condotta proprio da lei. Quando le si chiede come l’abbia convinta, dato che l’anno scorso Vladi si era espressa contro il concorso perché non permetteva alle ragazze transessuali di iscriversi, la Ventura spiega: “Vladi è stata il grande colpo di quest’edizione. E’ una persona intelligente e ironica, con cui ho voglia di confrontarmi. Dal punto di vista caratteriale e per il suo percorso di vita, Luxuria è la miss che vorrei vedere quest’anno. Il regolamento 2015 non è cambiato in tal senso, ma ci stiamo pensando per il futuro. Il fatto che lei venga a parlarne è molto importante. Io farei sfilare anche una ragazza con un costume islamico…Ma non credo che gli islamici ne sarebbero così contenti!“. Inoltre, ci saranno le ragazze curvy, tra cui una che porta addirittura la taglia 52. Simona, invece, è sempre in gran forma: “Faccio molto sport perché mi aiuta a scaricare la tensione di un’intera giornata. Ovviamente occorre praticare discipline adatte alla propria età, per cui non faccio più gli sport estremi che mi divertivano da ragazza. Con il programma itinerante Il contadino cerca moglie, in onda in autunno su FoxLife, non è stato facile, ma in genere cerco di ritagliarmi del tempo per fare acquagym, bikram yoga, pesi e water training abbinato a massaggi linfodrenanti, per contrastare la ritenzione idrica, e distensivi per ridurre le tensioni muscolari. In estate faccio jogging e lunghe nuotate in mare, ma sempre senza esagerare!“. Infine, quando le si fa notare che in più programmi, come Quelli che il calcio, L’isola dei famosi e X Factor  ha fatto da apripista, inventando nuovi generi, lei commenta: “Tutte le mie trasmissioni diventano vestiti miei e per chi viene dopo di me è molto difficile poter raggiungere lo stesso risultato. Difficoltà non in termini di ascolti, ma nell’infilarsi nei panni di un’altra persona“.

Fonte: Nuovo