Le amiche Alba Parietti e Paola Ferrari: “Invidiosi, non ci fermerete. Ci uniscono animali ed ex amanti…Ci separa solo Daniela Santanchè!”

Di Edicola - 22 settembre 2015 17:09:55

Chi

Forse non tutti sanno che la conduttrice e giornalista sportiva Paola Ferrari è una delle migliori amiche di Alba Parietti, che l’ha intervistata per Chi e ha raccontato la loro storia di amicizia: “Intervistare, raccontare o tentare di svelare Paola per me è come scoprire alcuni pezzi della mia vita. Farò subito inorridire i benpensanti, ricordando che la prima volta che la vidi era sul giornale Grand Hotel, protagonista di un fotoromanzo. I suoi grandi occhi verdi alla Elizabeth Taylor mi colpirono tanto che quando poi ci conoscemmo di persona, tempo dopo, davanti al teatro Ariston di Sanremo, l’ammirazione scattò reciproca” racconta Alba. “Io ero incinta di mio figlio Francesco e lei si innamorò del mio cagnolino. Scoprimmo subito cosi la prima passione che ci accomuna: quella per gli animali. Da quel momento ognuna ha influenzato la vita dell’altra. Lei mi insegnò tutto sul calcio quando divenni la conduttrice di Galagoal e io le presentai il suo futuro marito Marco De Benedetti grazie al mio fidanzato di allora, Christopher Lambert. Insomma, eccoci qui, una di fronte all’altra. Stavolta io nel ruolo di giornalista e Paola della star della tv che torna in video in Rai con 90° Minuto, dopo un anno di pausa forzata. Evidentemente, veniamo detestate dalle stesse persone” commenta Alba. E Paola racconta: “Mi è pesato molto. L’addio a La domenica Sportiva l’ho vissuto come un’enorme ingiustizia, visti i risultati che ho sempre ottenuto. Mi sono sentita schiaffeggiata e ci sono stata malissimo. Però in questo anno ho lavorato tanto, dalla direzione di due riviste del gruppo editoriale rilevato da Daniela Santanché, alla produzione di un documentario su Charles Bukowski. Insomma, quando poi ho ricevuto l’offerta di 90° Minuto, quella di tornare in video non è stata una scelta facile. Ci ho pensato molto. Non ho questa urgenza di apparire per forza. Mi piace stare dietro le quinte. Credo di avere altre priorità, adesso“. La Parietti poi, continua l’intervista-racconto: “Essendo praticamente tua “sorella”, sono testimone del fatto che non hai mai cercato un fidanzato ricco e potente. L’incontro con Marco è stato un caso, non volevi frequentarlo, inizialmente. C’è chi ti accusa di essere raccomandata, in quanto moglie di un De Benedetti. O non capisce perché una come te, con figli e una famiglia importante, non se ne stia tranquillamente a casa…“. A questo la Ferrari risponde: “Sono sempre stata abituata a lavorare, fin da ragazzina. Difficile per me dipendere da un uomo e basta. Quando ho conosciuto Marco avevo già 37 anni, forse non volevo complicarmi la vita più di tanto, avevo la mia carriera. Poi sono stata felicissima, però. Ho due figli adorabili. Ma resto una donna che lavora. L’ho sempre fatto. E tu lo sai bene. Mi arrabbio molto quando mi accusano di essere una raccomandata“.  Poi la Parietti riprende: “Quando mi affidarono Serata Mondiale con Valeria Marini, pensai subito di proporre te come terza donna e in più espertissima di calcio… Ma non ci fu nulla da fare. Ci affiancarono Fabrizio Maffei“… “Tra noi non c’è mai stata competizione o invidia per il successo dell’altra, anzi. Ricordi quando ti regalai Gatoide?“…”Eccome! Un gatto meraviglioso che ha vissuto 22 anni. Ne abbiamo passate tante insieme, vacanze, avventure… Abbiamo condiviso tutto. Compresi alcuni fidanzati. Veramente, anche se in tempi diversi. Tu eri la talent scout… Io ti seguivo! E’ successo con due cantanti, con i quali ho vissuto due storie importantissime della mia vita un produttore discografico e un modello, l’uomo più bello del mondo, credo, che poi ha dato il mio nome a sua figlia…” confessa Alba. E Paola conferma: “Sì e ti confesso che quando seppi che lo frequentavi. .. Beh il fatto che tu sia stata con lui, mica l’ho digerito tanto!“…Ma Alba ha subito la risposta pronta: “E io che devo sopportare la tua amicizia con Daniela Santanché? Mi tradisci con lei. E non parlo di fede politica: del fatto che la pensiamo agli antipodi politicamente non mi è mai fregato nulla…”. E Paola: “Sì, lo so. A volte mi sento tra due fuochi con voi. Soprattutto quando so che dovrete fronteggiarvi in tv. Se evito di vedervi, leggo il giorno dopo sui giornali dei vostri scontri televisivi“. E quando le si chiede perché si è candidata alle elezioni politiche con la Destra e poi ha abbandonato, Paola risponde: “Non l’ho fatto per ribellarmi a mio suocero, come credi. Però mi sono resa conto che quello non era il mio mondo. Ho lasciato perdere. Matteo Renzi l’ho apprezzato ai tempi di Gori. Ora che ha conquistato il potere, meno“. Poi, parlando dei ritocchi estetici, per le quali sono state spesso criticatela biondissima conduttrice commenta: “Come se fossimo le uniche! Forse non ci è perdonato perché non siamo rassicuranti. Tu spesso ti occupi di temi scomodi, mentre io lavoro in un settore maschile. Diamo fastidio…“. Infine, le due amiche rivelano i loro due obiettivi in comune. “Diventare nonne e realizzare un programma di calcio insieme. Non dire di più, solo il nostro motto, alla Thelma & Louise: ‘Pagherete caro, pagherete tutto!“.

Fonte: Chi