‘Pomeriggio 5’, la neo Miss Italia Alice Sabatini si difende dalla bufera mediatica scatenata dalla sua frase choc (video)

E’ stata incoronata Miss Italia 2015 da pochissime ore e già ovunque non si fa che parlare di lei… ma no, non è semplicemente la bellezza di Alice Sabatini l’argomento al centro dell’attenzione mediatica in questo momento, bensì una sua risposta alquanto discutibile data alla giuria del famosissimo concorso solo pochi minuti prima di essere eletta ‘la più bella d’Italia‘.

L’attore romano Claudio Amendola, infatti, ha domandato alle 3 finaliste in che periodo storico avrebbero voluto trovarsi e perché. Titubante la Sabatini ha pronunciato: “Nel ’42, per vedere realmente la seconda guerra mondiale, visto che i libri parlano pagine e pagine… la volevo vivere. Però tanto son donna, il militare non l’avrei fatto! Sarei stata a casa con la paura di…

Una frase simile, forse pronunciata con troppa leggerezza o forse semplicemente non esplicitata in maniera opportuna, non ha potuto che attirare critiche da ogni dove, tanto da creare una vera e propria bufera mediatica.

Ieri pomeriggio, però, la bella Alice è stata ospite del programma pomeridiano di Barbara D’Urso e ha avuto modo di spiegare il senso delle sue parole, facendo un mea culpa: “Mi è uscita proprio male… E’ vero, le donne stavano a casa, non si arruolavano, ma stavano male comunque, era guerra! Io, quando ho detto che l’avrei voluta vivere, intendevo che avrei voluto vivere lo stato d’animo di mia nonna, perché lei è una donna forte e avrei voluto essere lei  per sentire i suoi sentimenti e vivere i passi che ha fatto… lei rappresenta la forza delle donne!”. Così ha giustificato tutto la neo Miss, rivolgendosi ai racconti della bisnonna che ha vissuto il periodo terribile della guerra e che l’ha combattuto senza armi, ma con pazienza e speranza!

Qui di seguito potete ascoltare le parole di Alice a Pomeriggio 5:

Video

Clicca sull’immagine per vedere il video

QUI, QUI e QUI, invece, trovate altri filmati della sua ospitata di ieri dalla D’Urso. Che ne pensate? Vi ha convito la Sabatini con la spiegazione data o pensate che determinati argomenti vadano tirati fuori sempre e comunque con estremo tatto e rispetto?

About Franci

43 commenti

  1. Allora, ha detto una superstupidaggine..e penso se ne sia resa conto subito dopo ma non sapeva come uscirne.. francamente trovo inopportuni i giudici che fanno questo genere di domande in un contesto del genere…una ragazzina di 18 anni (lei come tutte quelle che partecipano) che ha come ambizione nella vita diventare miss Italia (che piange quando viene eletta per la gioia) cosa vuoi che risponda a domande simili????è ovvio che la probabilità che dica una stupidaggine sia alta! è sempre stato così…(esempio la pace nel mondo).
    Quindi direi: è un concorso di bellezza? bene. fatele sfilare, posare, ballare, ma evitate di cercare di rendere un concorso simile più intelligente, tanto non ce la fate!
    Mi dispiace pure per questa ragazza che si ritrova in questo caos… vorrei proprio vedere se tutti i ragazzi e ragazze che ne fanno la parodia avrebbero detto qualcosa di più intelligente! Concludo dicendo che trovo meno scandalosa la sua frase (detta in un momento di imbarazzo, in cui non sapeva che dire), che le foto che impazzano su FB con la miss contenta e sullo sfondo scenari di guerra.

  2. Ha detto una cavolata, è vero, ma credo che in parecchie/i l’avrebbero detta in quel contesto, l’emozione, le telecamere, la finale. Sono la prima che si è fatta una risata quando ho visto il video ma pensandoci bene è quasi “ovvia” la risposta senza senso. Attenzione non la giustifico.
    Però, ieri sera Striscia la notizia le ha consegnato il tapiro d’oro, ecco il video http://www.striscialanotizia.mediaset.it/puntata/ultimapuntata.shtml?2 Staffelli le chiede quale personaggio della storia italiana ammira e lei cosa risponde??? Michael Jordan, mo dico io ma ci sei o ci fai?

    • potrebbe anche esserci….Ora dirò una cosa un po’ populista, ma non mi indigno di fronte ad una ragazzina che vince miss Italia ignorante (anche se non è detto che lo sia), piuttosto mi indigno per l’ignoranza di quelli che devono salvare le vite, dei politici che devono decidere le sorti del paese ecc..ecc….che una miss sia ignorante o meno sti cavoli. Al massimo non condurrà, non diventerà un’attrice brillante e andrà nel dimenticatoio come tante.

  3. comunque è proprio bruttina….

  4. Sicuramente la ragazza non ha studiato e quello che ha detto ieri sera a striscia è stato peggio della storiella del 42. Io sono rimasta quando l’ho sentita ma ho colto al volo quello che avrebbe voluto dire e anche che con la frase “tanto io sono donna e non la facevo” voleva fare la simpaticona e spigliata…beh ripeto, non ha studiato e ha fatto una figura barbina ma tutto quello che sta accadendo lo trovo esagerato e mi dispiace per lei che è stata presa di mira da tutta Italia sui social… C’È gente laureata che non conosce la storia, gente che ci governa che è più ignorante di una capra, medici che operano la gamba sbagliata e fanno anche di peggio e noi che facciamo? ci accaniamo su una ragazzina un po’ ignorante che la cosa più importante che farà sarà andare in giro a fare foto e inaugurare negozi…

    • non possiamo sempre giustificare tutto con “c’è chi è più ignorante di lei”.
      la cosa che ha detto è grave, a 18 anni mica sei interdetta! bisognerebbe insegnare ai giovani il rispetto per ciò che è stato, insegnare davvero mica solo leggere i libri di testo scolastici.
      il “per non dimenticare” della giornata della memoria ha questo senso, non dimenticare ciò che è stato. non posso credere che a 18 anni dici una cavolata del genere. possibile che adesso i giovani siano così stupidi e superficiali?

  5. Ha detto una cavolata, ma credo non sia il caso di infierire, a 18 anni ha tutta la vita davanti per studiare e prendere 5 lauree.

  6. Diciamo che la ragazza non brilla per intelligenza, ma penso anche che tutto questo polverone sia esagerato.

    Il suo compito (se mai ce la farà) sarà quello di fare qualche sorrisino finto, qualche posa e dire 2 o 3 cavolate, quindi cosa ve ne frega se conosce o meno la storia italiana.. suvvia! è giusto così.

  7. D’accordo con voi. Incomprensibile tutto lo sdegno che ha suscitato la frase infelice di miss Italia. Manco fossimo al cospetto di un premio Nobel! Il concorso doveva eleggere la più bella e lei ha vinto meritatamente. Vorrei chiedere alle migliaia di persone che non hanno mancato di esprimere il proprio sconcerto sui social se si sono mai fatte un giro in una scuola superiore, se hanno mai sentito discorsi tra adolescenti o se loro stesse ricordano di avere avuto diciotto anni. Ogni giorno si sentono assurdità partorite da chi ci governa e ci amministra, da chi viene pagato immeritatamente fior fior di soldi per attendere a compiti dei quali non è all’altezza, ma nessuno si scandalizza. È un paese strano l’Italia…

  8. Per me la ragazza è bella, non mozzafiato, ma sicuramente più bella di me e di tante mie amiche (e io non sono un cesso a parere altrui).
    In più ai miei occhi acquista diecimila punti per i capelli corti, che stanno bene solo a chi è veramente bella, che sono una scelta coraggiosa in un mondo di donne fataloni con chiome chilometriche (Belen &Co.) o di donne meno belle che nascondono i propri difetti dietro altrettante chiome chilometriche!
    Sulla cavolata che ha sparato non commento perché credo che, data la giovanissima età e dato il livello di istruzione medio degli attuali giovani italiani, poteva spararne di più grosse!
    Chi ha mai fatto una supplenza in una scuola italiana ne sa qualcosa.
    Infine penso la figuraccia sia stata determinata anche dalla forte emozione dovuta al contesto vissuto!

  9. Sarà la foto ma a me non pare un gran che.Bellina, al massimo, come tante se ne vedono in giro. Le consiglio per questi 12 mesi da miss di tenere la bocca chiusa, aprirla solo per fare un sorriso immenso.

  10. ho tutta l’impressione che questa miss la ricorderemo per sempre solo per questo episodio….Di sicuro bella figura non l’ha fatta, tra l’altro a 18 anni sei anche bella fresca di studi, qualcosa di meglio. qualsiasi cosa, lo poteva trovare!
    Purtroppo ci è pure ricaduta con Stafelli, quindi non attribuirei tutto all’emozione!

  11. Io a diciotto anni sparavo minchiate a raffica( anche adesso eh…) e ho fatto interviste post partita di cui mi vergogno ancora

  12. A me continua a non piacere… passi per le sciocchezze che si possono dire in base a tante cose, principalmente perchè hai 18 anni, ma resta il fatto che la faccia rimane sempre quella!

  13. Mbah… cavolate o meno, neuroni che si suicidano in massa o no… di fatto non è bella! Non la è! In qualsiasi modo la si voglia vedere, conosco ragazze mille volte meglio di lei! Che poi non sia nemmeno brutta ci sta… ma cavoli stiamo parlando della bella tra le belle!!! E lei non la è! Punto! Che poi sia pure stupidotta è un punto ulteriore a sfavore!

  14. boh, ragazze, per me siete troppo buone:

    questa tizia ha detto, nel mentre che le pupille le si riempivano di un immenso boh esistenziale manco le avessero chiesto fisica nucleare: “nel 42…mille……cento…42”, e (con fare scocciato della serie ‘e mò che m’invento’) “per vedere veramente la seconda guerra mondiale, che i libri scrivono pagggggine e pagggggine” (leggi: min*achepalle) “tanto so donna”
    tra l’altro con un atteggiamento interpretabile come “che figata” e “periodo storico??? mò dico il primo che mi viene in mente” (sì, interpreto male)

    io son rabbrividita, specie per la cavalleria con cui è stata presa la cosa in diretta, mi sembra piuttosto grave, non solo quel che ha detto ma appunto come l’ha detto e l’atteggiamento che è passato

    poi certo, si parla di un concorso inutile (altra opinione mia) e si potrebbe discutere fino a notte dell’ancor maggiore inutilità di certi passaggi e domande (io non l’ho mai visto, ma scommetto che ce ne sono a iosa), si potrebbe dire che è inutile stupirci di tutto, che il livello medio nelle classi in italia è diventato questo qui
    ma citare incompetenze altrui e nostre inerzie di fronte ai politici, per me, c’entra come i cavoli a merenda…non è che facciamo la corsa all’ignoranza media per cui rallegrarci se c’è di peggio a giro

    e no, scusate, ma a me a 18 anni (18 anni!!! sei maggiorenne, e – soprattutto – puoi votare!!!) una cappellata simile non mi sarebbe venuta in mente (ma nemmeno più piccola, toh, pecco di presunzione)
    di vaccate se ne possono fare e dire, ma questa ha un certo innegabile peso, su

  15. e comunque, parlando dell’unica cosa di cui vorrebbero che si parlasse a proposito di questa tipa:

    brutta non è assolutamente, soprattutto fisicamente, ma io non la trovo davvero niente di che, un viso carino ma comunissimo
    insomma, restando nel mio ristretto cerchio di amicizie, conosco una ragazza con il taglio corto (anche più del suo) che trovo parecchio più bella di lei

    ma son gusti

    • ma ce ne saranno milioni di più belle.più colte.più intelligenti.con la battuta pronta ,magari in cinque lingue diverse.ma lì,quella sera,tra loro?non lo so.mai visto miss italia.chè tanto,alla fine,a sentir il condominio,erano sempre tutte troppo brutte per fare la miss.troppo sceme per rappresentare le donne.troppo insulse per meritarsi di condividere gea.eppoi
      è che tutto è relativo.costei si vedeva nelle foto tra le altre.io l’ho vista.poi,che c’azzecca,ho una foto di una mia ava che era le sette meraviglie.ma è solo che era venuta bene.
      +costei mi pare una non abituata a fare discorsi.magari ,nella sua brevissima esistenza,avrà fatto più canestri che letture.e che sarà mai.anche a me piaceva fare canestro.
      +—-la bufera per la frase choc sulla guerra.—ecco.io,quella,non la tollero.eppure i libri li scrive.pure.

  16. Perché vi sconvolge tanto la bufera mediatica che l’ha coinvolta? Siamo nell’era digitale, l’era dei social e ogni notizia viene amplificata al massimo in pochi secondi. Trovo assurdo che la giustifichiate perché tanto esistono tante altre capre diciottenni e perché tanto in quel concorso non conta la cultura: ma che ragionamento è? Stiamo parlando di una persona che SCEGLIE di andare in un programma televisivo importante (ora un po’ meno visto che è relegato su la7) e che quindi è consapevole di ricevere apprezzamenti e critiche. Peraltro ha pure vinto, un minimo di mea culpa per la cazzata che ha detto glielo vogliamo far fare? Almeno per tutte quelle vittime che quella guerra non l’avrebbero voluta di sicuro vivere. Tra pochi giorni sarà passato tutto, anche le immagini ironiche che si pubblicano (l’ho fatto pure io, si chiama ironia) e che vi danno tanto fastidio. Per lei spero che sia un insegnamento che la porti a studiare, perché alla pantomima organizzata dalla D’Urso non ci crede nessuno. Anche se hai 18 anni non si può nominare un asso della pallacanestro alla domanda sul tuo personaggio STORICO preferito, non si può. Questa è l’immagine della nostra Italia oggi, stare meno sui libri e pensare di più ai concorsi di bellezza, perché tanto è quella che conta, no?

    • perché no?perchè una che gioca a basket non può considerare il suo idolo ,universalmente riconosciuto come un asso,come un personaggio storico?chi è un personaggio storico,in questa nostra epoca digitale e social più che sociale?uno che è nominato da Wikipedia.e l’immagine dell’italia di oggi può essere considerata alla stregua di quella considerata da qualsiasi nostalgico dei bei tempi andati e mai esistiti come presente
      e non ha fatto l’apologia della guerra.era impanicata.forse ,quello,era stato l’ultimo compito di storia che aveva copiato.tra una partita e una sfilata. e certo che dovrebbe studiare,se ne avesse la curiosità.se volesse saperne di più.ma gli obblighi scolastici mi pare li abbia già assolti.
      ma,poi,che domande sono da fare alla pronipote di un evento televisivo post bellico,che ,ancora si protrae.senza senso.senza perché?voglio dire
      chiedere del periodo storico,del personaggio storico,può equivalere a per chi voti?se al posto di Jordan avesse nominato Hitler o che Guevara?che ce li svelassero i patron della manifestazione i nomi dei loro personaggi storici preferiti.non si accettano la bella addormentata e pollicino.
      +miss italia, propriamente detta,nacque nel 1946.magari la ragazza avrebbe voluto omaggiare.chi lo sa.

      • Mi regali il copyright di questo commento?

      • Se parla in quel modo gli obblighi scolastici li ha assolti ma MALE.
        In Italia siamo sempre più analfabeti e non si può assecondare l’ignoranza.
        Il bello è che quando fai notare un congiuntivo sbagliato o un apostrofo che manca ti viene pure risposto che hai un fare da maestrino/a. E certo, la colpa ora è di chi sa, non di chi è un asino.

        • nessuno è più asino di colui che crede di sapere.o giù di lì.

          • Non concordo assolutamente. Sono frasi fatte per rigirare la frittata, almeno secondo me.

          • socrate fu un ottimo rigiratore di frittate.in effetti.lo sanno tutti.
            +perché uno che sa dovrebbe mettersi a correggere congiuntivi e apostrofi? a meno che non ricopra il ruolo di maestrina/o.nel qual caso,l’errore dello studente sarebbe la prova del suo fallimento.credo.
            +scusa la punteggiatura.ma è un marchio di fabbrica.degli ignoranti.

          • Ma perché la stai prendendo in modo così piccato sul personale? Nessuno ti ha dato dell’ignorante.
            Non è che la mia idea debba per forza però collidere con la tua o con quella di Socrate eh.
            Capita anche a me a volte di sbagliare e se mi riprendono questo mi aiuta a non commettere lo stesso errore.
            Sono abbastanza maturo da prendere le osservazioni in modo costruttivo, perché nessuno nasce esente da errori.
            Mi spiace che a volte non si possa avere un confronto pacato e con toni bassi.
            Mi spiace ma io continuo a pensare che se esci con un diploma e come ideale di personaggio storico hai un cestista di basket c’è qualcosa che non va. Amen.

          • ma no,elfo.perchè la prendi così?tu hai parlato di asini e io di socrate.tu di frasi fatte e io di frittate.tu di apostrofi,io di punteggiatura.tu di personaggi storici e io mi sono chiesta se uno che sta facendo la storia del basket,può essere considerato tale.e sono,proprio,molto ignorante.ma è solo un dato oggettivo.è un’autocritica.un atto di solidarietà con quella ragazza che,tra l’altro,penso non abbia imparato proprio nulla da questa esperienza.forse,solo a prepararsi le risposte politicamente già corrette.prima.
            +oh,ti feci i complimenti per il nomignolo a gilda.e concordammo su rina.più toni bassi di così.è praticamente uno scambio di omaggi.

          • Questa volta non sono d’ accordo con te Coen. Per me e’ molto grave la prima risposta, figuriamoci la seconda. Se rispondeva ad. es. “mia nonna” sul personaggio storico (se non sapeva niente della storia in generale), sarebbe un fatto personale, buffo e da comprendere. Ma Jordan? Capirei anche se fosse una sportiva, che sogna la carriera nelllo sport specifico, ma cosi’ non e’.
            Per di piu’ lo sanno benissimo che in quel contesto gli chiederanno delle domande, la manifestazione e’ da un po’ di tempo che ribadisce che la miss non deve essere solo bella, ma avere anche degli altri attributi, in quel senso vengono poste delle domande…che non servono a niente quanto vedo.
            Poi, per me non e’ neanche tanto bella.

          • ok.ogni popolo ha la miss che si merita.dal momento che qualcuno l’ha scelta per lui.
            +io non ce l’ho.il personaggio e il periodo storico,dico.se potessi,darei una sbirciata nel fututo remoto.e nel mio albero genealogico.da qualcuno avrò preso.si.

          • Se non ce l’ hai, non ce l’ hai (il periodo storico o il personaggio), ma lo dici cosi’: non ce l’ ho, non mi interessa il passato, non c’e’ nessuno che mi ha colpito. Ma sparare cavolate per ben due volte e’ molto grave. Questa ragazza dovrebbe aver finito le superiori. L’ esame di maturita’ alle superiori non e’ uno scherzo, qualcosa uno deve pur sapere, non si danno i diplomi per bellezza, o no?

          • ok.ogni popolo ha i diplomati che si merita.dal momento che qualcuno li ha promossi per loro.
            + rispondere non ce l’ho sarebbe stato da stupida.oltre che da ignorante e semi racchia.

          • per lui.con popolo ci vuole lui.manco mi rileggo.figuriamoci .

          • Ma dai, non te la prendere, sai che ti voglio bene. 🙂 E’ uno scambio di opinioni, questa volta, diverse. 🙂

            p.s. non ho capito questa frase del lui…

          • scherzavo,guca.scherzavo.io scherzo sempre.non mi vedi?no,non mi vedi.non è cosa,vedermi.mi sa.e ,allora,chissà che capisci.che pensi che io sia.e,invece,no.ma niente.
            +il popolo è singolare collettivo.si dice dal momento che qualcuno li ha promossi per lui.poi,non lo so. ne so molto meno di quello che tu possa pensare.in verità.

          • Io vedo la tua anima che so che e’ pura. 🙂
            Adesso ho capito il lui. grazie. 😉

  17. Personalmente vorrei vivere tutte le epoche, lo farei in ambienti immersivi, tramite sensori biometrici, visori 3d, spazi espositivi dotati di ologrammi. Anche le persone potrebbero dirsi cangianti e polimorfe, grazie alla scienza dei materiali ed alla nanotecnologia, applicata alla robotica.
    Così un giorno sarei Hitler e quello dopo Pilato e quello dopo un nichilista rivoluzionario russo a cavallo tra il secolo lungo e quello breve, oppure la madre di Nerone, un contadino polacco, un hikikomori, un derviscio, Budda, nel deserto un tentatore, nella foresta un contrattempo, nella barriera corallina un ingegnere.
    Certamente vorrei visitare anche epoche cruente, cupe, cruciali. Oltre a tutte le ucronie possibili. Proprio perché non mi potrebbe succedere nulla. Come guardare un film di guerra in cui si esaltano generali che in realtà mandavano al macello i nostri bambini, in cui si esaltano i nostri patrioti anche se gli stupri di gruppo, in cui esaltano le mogli a casa, anche se
    ti piacciono i film di guerra? A volte mi piacciono. Durante un’epidemia zombie sullo schermo mi ritroverò a pensare: wow, devo fare scorte di cibo in scatola e munizioni.

  18. Ma poi perché una ragazza non potrebbe voler vivere il periodo della seconda guerra mondiale?
    Perché la gente moriva? Forse si annoia un po. Penso che sia legittima qualunque risposta a caso.
    Se avesse detto l’eta della restaurazione tanto sono una fervente. Se avesse detto l’età ellenistica tanto ho fatto il classico. Se avesse detto quando la caccia agli untori, tanto sono vaccinata. Illusa.
    Non credo ci sia nulla di cui parlare. Non credo che la moralità di una persona sia derivabile da stupidaggini del genere. Se non perdendo in razionalità.
    Certamente si è resa commentabile, poi però ognuno commenta quel che crede sia giusto commentare.
    Io ad una domanda stupida avrei risposto una stupidaggine. Come: di che colore è la tua anima? Bianca, tanto sono pronto a convertirmi al primo orrore che passa.
    Un concorso di bellezza, ma non c’è niente di bello. Comprese le polemiche. Queste domande alle quali si può solo mentire e deludere l’uditorio credo aiutino il pubblico a casa, non più in forma e non più giovane, a tollerare tutto il tempo perduto.

    • Invece e’ una domanda molto interessante. Ma chi di noi non ha fantasticato sui tempi passati e delle vite che potevamo fare, i ruoli che potevamo assumere? Ma sorvoliamo su questa domanda dando alla risposta una giustificazione che tutti vogliono darle. Ma quella del personaggio storico? Jordan e’ un’ idolo storico perche’ ha fatto il maggior numero di canestri in una partita?! Mah…

    • Infatti è esagerato farne una questione morale.
      E il problema grosso non è nemmeno la scarsa istruzione.
      Quello che fa cadere le braccia è la superficialità.

Inserisci un commento

Not using HHVM