Madalina Ghenea: “Il mio cuore soffre troppo. Ho deciso di chiudere la porta agli uomini!”

Di Edicola - 1 ottobre 2015 09:10:06

Nuovo

Non c’è più posto per l’amore nella vita di Madalina Ghenea. La modella e attrice rumena lanciata in Italia dallo spot di una compagnia telefonica e dal talent di Milly Carlucci Ballando con le stelle ora ha tempo solo per la professione. E non si sente più ‘condannata ad amare’, come recita il titolo del suo film, Condemned to love. Nella pellicola una commedia romantica del regista Barry Morrow girata in Alto Adige e che vedremo tra poco nelle sale italiane, lei interpreta il ruolo di ragazza di montagna acqua e sapone. Ma se la vita professionale di Madalina va benissimo, non altrettanto si può dire di quella sentimentale. L’attrice ha archiviato la love story con il divo Michael Fassbender, che sembrava destinata a concludersi con i fiori d’arancio. Dopo il dono di un anello di fidanzamento da parte dell’attore e le presentazioni in famiglia, la Ghenea si è ritrovata improvvisamente da sola. Così si è trasferita a Los Angeles, dove ha ritrovato anche un altro ex fidanzato, l’attore Gerard Butler, con cui ha mantenuto un bellissimo rapporto di amicizia. Lì, una grande occasione: un piccolo ruolo in Youth – La giovinezza, il film di Paolo Sorrentino, dove recita accanto ad alcuni mostri sacri del grande schermo come Michael Caine, Harvey Keitel e Jane Fonda. E dove si è spogliata completamente per esigenze di copione. Il suo lato B è ammirato ovunque e il suo nudo in primo piano sulla locandina del film, ha fatto il giro del mondo. Intervistata in occasione dell’ultimo Ischia Global Film & Music Fest, ha raccontato: “Devo dire grazie ai momenti di dolore personale che ho vissuto, perché sono quelli che mi hanno cambiato la vita, spingendomi a prendere un anno di pausa in cui mi sono dedicata allo studio. A volte bisogna toccare il fondo e avere qualche problema per riuscire a risalire la china e a vivere momenti magici come quelli degli ultimi mesi” ha detto. Ma quando le si chiede c’è ancora spazio per un uomo nel suo cuore, rispondo: “Sono molto concentrata sul lavoro e ho praticamente cancellato la mia vita privata, ma era proprio quello che volevo e, dopo le sofferenze passate, adesso sono molto felice“. E quando le si chiede del ruolo di una Miss Universo non solo bella ma anche intelligente che aveva, commenta: “Ho sostenuto un provino con Sorrentino: il mio ruolo era previsto in un’unica scena e solo con due battute. Io, invece, l’ho interpretato a modo mio e quello che inizialmente era un personaggio vuoto, senza niente da dire, è diventato pieno di significati. In questo ruolo ho messo tredici anni della mia vita, tra giri per il mondo, delusioni personali e frustrazioni amorose. Con Sorrentino ho avuto un rapporto molto buono, ho lavorato anche su un altro progetto con lui. Lo amo molto, professionalmente parlando. Il film mi ha lasciato la sensazione che posso farcela. Grazie anche all’incoraggiamento di mostri sacri come Michael Caine, Harvey Keitel e Jane Fonda“. Inoltre, in passato, ha recitato in un altro film internazionale, Dom Hemingway, accanto a Jude Law: “E’ un film che mi ha fatto capire che dovevo impegnarmi di più nello studio, se volevo fare l’attrice. Su quel set ho sofferto molto e ho vissuto momenti difficili, perché non mi sentivo all’altezza, ero ancora agli inizi. Nel nuovo film, Condemned to love, sono una semplice ragazza di montagna e non ho un look glamour. Per calarmi meglio nella parte, ho rinunciato ai tacchi alti e ho fatto la permanente ai capelli. Sono protagonista al fianco di Darren Criss, il divo della serie tv Glee: una bella soddisfazione per me. Non dimentico che il mio viaggio nel mondo del cinema è cominciato quando il produttore Pietro Valsecchi mi ha notata, offrendomi la parte di Irina nel film I soliti idioti. Il mio lavoro mi ha insegnato a guardare dentro me stessa e a dire sempre la verità“.

Fonte: Nuovo