J-Ax: “Sono riuscito a far cantare Maria De Filippi. Adesso mi candiderò a Presidente del Consiglio!”

Di Edicola - 14 ottobre 2015 17:10:20

Nuovo tv

Prima di entrare a far parte della giuria di The voice of Italy era difficile vederlo in televisione. Adesso, invece, J-Ax la frequenta in pianta stabile e da due settimane è al timone di Sorci verdi, nuova sketch-comedy di Raidue, che come sottolinea il rapper “dice cose che gli altri programmi non dicono utilizzando il linguaggio dell’ironia e della satira. E se non sarà una bomba, quanto meno sarà un bel petardo che scoppierà nei bagni della Rai!“. Quindi continuerà ad essere politicamente scorretto? E soprattutto, come ha fatto a convincere Raidue ad affidargli la conduzione di un programma tutto suo? “Sono stati molto coraggiosi, perché io faccio il rapper e offendo sin da quando ho cominciato a fare dischi. Abbiamo iniziato a parlarne alla fine della mia prima stagione di The voice, quando il direttore Angelo Teodoli mi ha detto che c’era la volontà di fare cose diverse, insolite. Farò vedere i ‘sorci verdi’ a tante persone, anche se, prima di tutti gli altri, i sorci li ho visti io per mettere in piedi questo nuovo e irriverente programma“. Come primo grande ospite, ha cominciato da Maria De Filippi, che ha ‘costretto’ a cantare la sua hit dell’estate, Maria Salvador:Maria è stata coraggiosa: è venuta a registrare la puntata senza l’autorizzazione scritta di Mediaset. E’ dirompente anche Marco Travaglio, ospite della seconda puntata. Poi sarà la volta di Cochi e Renato, che faranno un pezzo da brividi sull’immigrazione. Più avanti arriva anche il mio amico-socio Fedez, visto che alla quarta puntata avevo già esaurito il budget a disposizione per gli ospiti! Mantengo il segreto per l’ultima puntata!“. Con lui in studio ci sono Paolo Jannacci e la sua band, ma anche tre pupazzi dallo spiccato accento milanese. Perché? “Penso che il pubblico sia più intelligente di quello che si crede. E i miei pupazzi lo dimostrano bene; Ascia ha la voce del produttore discografico Roofio; Brambo si avvale di quella di deejay Albertino; Pezza invece è doppiato dal rapper Shade. Agli italiani i rapper piacciono davvero tanto, li hanno votati per tanti anni in Parlamento… Infatti sto pensando di candidarmi a Presidente del Consiglio nel 2020!“.

Fonte: Nuovo tv