Roberta Scardola: “Io, furiosa per i fotomontaggi porno sul web, ho ceduto davanti alle lacrime del responsabile!”

Top

Resa popolare dalla fiction I Cesaroni, l’attrice Roberta Scardola ha tanti ammiratori in Rete che la seguono con affetto. Ma è proprio sul Web che ha trovato delle foto hard che l’hanno fatta andare su tutte le furie, imbarazzando lei e la sua famiglia. Adesso, prima di raccontare la spiacevole vicenda che ha vissuto, parte dalla sua nuova vita professionale: “Dal 24 settembre sono al Teatro Martinitt di Milano con la commedia Questa volta te lo dico che ti amo, diretta da Luca Franco e poi ci trasferiremo al Teatro De’ Servi di Roma. In più continuo il mio impegno di testimonial dell’Hotel Klima di Milano. E, prima di tuffarmi in quest’intensa e impegnativa stagione professionale, mi sono concessa qualche giorno di relax a Ischia. Vengo qui appena è possibile, proprio per rilassarmi e ricaricarmi di energia“. A proposito del titolo del suo spettacolo, quando le si fa notare che oggi le nuove tecnologie hanno rivoluzionato anche le nostre abitudini in materia sentimentale e il modo di dimostrare i propri sentimenti, la Scardola commenta: “Da questo punto di vista, sono molto tradizionalista e resto ancorata alle vecchie abitudini. Uso i social solo per raccontare ai miei fan cosa faccio e mantenere con loro un contatto diretto e costante. In più, la Rete mi ha procurato una grana piuttosto fastidiosa. Una sera, ero a cena a casa dei miei genitori, quando mia madre navigando in Rete alla ricerca di alcuni articoli riguardanti un evento a cui avevo partecipato, si è imbattuta, per caso, in alcune foto shock. C’erano due donne: il volto era uno il mio e l’altro quello di una collega, mentre i corpi sotto erano di due pornostar in atteggiamento decisamente hard. A casa mia è scoppiato il delirio. Tutti, per carità, hanno capito subito che non si trattava di foto vere, ma di volgarissimi fotomontaggi, però è stato comunque parecchio imbarazzante. Io sono stata assalita da un moto di rabbia. Mio padre era sconcertato, mio fratello non ne parliamo. Così il giorno dopo sono corsa alla Polizia Postale e ho denunciato Paccaduto. Il loro intervento è stato tempestivo ed efficace, visto che pochi giorni dopo avevano già identificato l’autore di quei fotomontaggi. Poi mi sono fatta assistere dall’avvocato Antonio Simonelli e quando è arrivato il giorno del processo mi sono trovata di fronte il responsabile di quelle foto finte e suo padre. Lui avrà avuto circa cinque anni più di me. Erano entrambi mortificati, tenevano la testa bassa e non riuscivano nemmeno a guardarmi negli occhi. Si sono presentati con un enorme mazzo di fiori. Il padre mi ha preso da parte e, piangendo, mi ha chiesto scusa, ha detto di vergognarsi e mi ha chiesto la cortesia di ritirare la denuncia. Temeva, infatti, per il futuro del figlio che si era appena laureato. Io sono sempre stata una persona molto sensibile e le lacrime di quell’uomo mi hanno toccata. Così ho deciso di ritirare la denuncia. Non ho accettato, però, né i fiori, né di stringere la mano all’autore  di quelle foto finte e irrispettose. Ora lui  continua a essere un ‘sorvegliato speciale’  da parte della Polizia Postale e ha promesso  di non fare più niente il di simile“.  Cambiando completamente discorso e passando al capitolo ‘amore’, nelle ultime settimane si sono rincorse voci che vorrebbero Roberta di nuovo fidanzata, dopo la fine della lunga storia con il calciatore Mario Merlonghi. Ma lei precisa: “Non ho nessun flirt e neppure un nuovo fidanzato. E’ un periodo in cui voglio stare da sola e non voglio nessun compagno. Quando tornerò a innamorarmi, sarò la prima a dirlo con piacere. Sono circolate delle paparazzate in cui sono su una barca al fianco di un ragazzo. Ma non eravamo certo soli, con noi c’erano altre dodici persone!“.

Fonte: Top

About Edicola

Un commento

  1. Roberta hai rotto!
    E poi perché l’avvocato Simonelli è tutto in maiuscolo mentre in quella vicenda tra Giuda e il Number One il maresciallo Fricchione non è stato affatto valorizzato? Dov’è Marianna Amodio quando serve?

Inserisci un commento

Not using HHVM