Michela Quattrociocche e Alberto Aquilani: “La nostra nuova vita insieme a Lisbona”

Di Edicola - 19 ottobre 2015 09:10:01

Chi

Da quando ha conosciuto il calciatore Alberto Aquilani, la vita di Michela Quattrociocche è cambiata radicalmente: da giovane Lolita del cinema italiano a mamma a tempo pieno: “Ho conosciuto Alberto otto anni fa e giocava nella Roma. Oggi ci amiamo come allora, ma viviamo a Lisbona“. Da pochi mesi, infatti, si è trasferita perché il centrocampista ha firmato un contratto triennale con lo Sporting Lisbona. Appena arrivata i giornali le avranno dedicato il titolo di nuova ‘wag‘ (così vengono chiamate le mogli dei calciatori) e quando glielo si fa notare, Michela invece dice: “Non mi ha filato nessuno. Qui la figura delle ‘wags’ non esiste e poi io non mi sono mai sentita tale. Mi disinteresso della vita calcistica di mio marito“. Aquilani conferma: “Non è mai venuta allo stadio a vedermi. A proposito, amore, perché non vieni?“. La Quattrociocche però riprende: “Qui ho scelto di godermi la città, lavoro e ho iscritto le bimbe a una scuola bilingue. Faccio la mamma, due figlie sono impegnative. E comunque ho visto una marea di partite, ho seguito Alberto quando giocava nella Roma, nel Liverpool, nella Juventus, nel Milan, nella Fiorentina. Insomma, ora relax“.  Quando si chiede ad Alberto invece, se Lisbona era la sua prima scelta o sperava di rimanere in Italia, lui rivela: “Appena il mio agente mi ha avvertito della proposta di trasferirmi per tre anni in Portogallo, non ho esitato. Qui ho due obiettivi: conquistare di nuovo la Nazionale italiana e la fiducia di Antonio Conte. Anche se il mio grande sogno sarebbe chiudere la carriera nella Roma, ma questa è un’impresa che vedo difficile, anche se nel calcio non si sa mai“. Michela, invece, sembra aver rinunciato alla carriera: “Ammetto di aver perso qualche treno giusto. Dopo il film con Raoul Bova Scusa ma ti chiamo amore, era arrivata la proposta per una fiction italiana di successo. Ma in quel momento nella mia vita era entrato Alberto e l’amore che lui ha portato nel mio cuore. Ho scelto la famiglia, ho scelto le nozze e quando ho ricevuto il contratto ero incinta di Aurora. Non avrei potuto recitare perché sul set, si sarebbe vista la pancia. Pazienza, la mia vita va bene così. Ora questa è la nostra giornata quotidiana: ore 8.30 accompagno le bimbe a scuola. Poi mi muovo per le vie del centro e mi divido tra palestra, spesa per cucinare e altre faccende pratiche. Se Alberto non si allena la mattina, invece, accompagniamo insieme le bimbe e poi ci dedichiamo a noi. Il problema e la lingua. Qui in pochi parlano inglese e il portoghese non è facilissimo. Ma non sono questi i problemi della vita“. Infine, quando si chiede loro se hanno in progetto di allargare la famiglia, l’attrice prende la parola: “Rispondo io: ci fermiamo qui. Due figlie sono un impegno serio e io ho deciso di ereseerle da sola. Amore, mi ami lo stesso, vero?“. Alberto con un bacio chiude dolcemente il discorso.