‘Grande Fratello 14′: l’opinione di Chia sulla quinta puntata

Grande Fratello 14

Si vede che Alessandro Calabrese ha preso proprio alla lettera il consiglio ricevuto ieri sera da mammà (un imperioso “Lascia perde ste femmine, te stai a rovinà!” che evidenzia a pieno quanto dei triangoli e quadrilateri di cui al Grande Fratello 14 si parla ininterrottamente da ormai un mese ne abbia le scatole piene anche lei, povera signora!), dato che alla vista di Rocco Siffredi ha mostrato più entusiasmo lui che tutte le donne della Casa messe insieme.

Personalmente, Rocco (che ho sempre trovato un personaggio utile solo a scatenare la malizia dei telespettatori, in quell’infinita serie di doppi sensi che la prima volta ti fa sorridere, la seconda un po’ ti da noia e la terza ti ha già sfrantumato le pelotas) l’ho inserito nella mia black list dai tempi de L’Isola dei Famosi 10, quando cercava di arruffianarsi i telespettatori da casa come un poraccio qualsiasi mettendo in cattiva luce i rivali (Scanu in testa), quindi immaginatevi che gioia trovarmelo davanti ieri sera, a monopolizzare tre quarti di puntata in combo con quella lince della Marcuzzi.

Che poi io capisco che le love story in mondovisione tirino, ma una volta che ci troviamo davanti ad un ragazzo come Simone Nicastri che non cornifica la ragazza che lo aspetta fuori dal reality pur di ottenere un po’ di visibilità in più, perché non fare una ola all’idea che esista ancora qualcuno che non si svende al miglior offerente invece di spingerlo a tutti i costi tra le braccia di Rossella Intellicato con prove simil erotiche che hanno meno senso dei commenti di Gianni Sperti a Uomini e Donne?

Contentissima che Simone sia scampato alla nomination insieme ad Alessandro (a cui manca solo un freeze in cui facciano entrare il cugino di terzo grado e poi la famiglia l’ha rivista tutta, il cocco del Gf), ma un po’ dispiaciuta che a lasciare il gioco sia stata quella Mary Falconieri che -presa singolarmente, senza il dottorino in allegato- non mi dispiaceva per niente…

Riguardo a Giovanni Angiolini lo sapete, al momento la penso esattamente come Cristiano Malgioglio e ho l’impressione che tutto sto loVVo che il sardo in questi giorni ha esternato sui social sia solo un’abile mossa per rimanere sotto i riflettori un altro po’, ora che è ufficialmente fuori dai giochi. Certo, se non dovesse essere così sarei contenta per Mary (che è evidente che in questa storia ci sia caduta con tutte le scarpe, e mi spiacerebbe se i suoi sentimenti -a cui credo- venissero strumentalizzati e usati solo a fini di maggiore visibilità), ma ne riparliamo tra qualche tempo…

Al momento l’unico rapporto che mi ha regalato qualche emozione non è né il loro, né quello tra Domenico Manfredi e Barbara Donadio, né nessuno dei vari triangoli che amano propinarci di volta in volta. L’affetto più vero, quello più reale e meno reality, l’ho notato tra Simone e Rebecca De Pasquale, che da semplici compagni di squadra sono diventati amici inseparabili. Ma la tenerezza di lei che in Confessionale cercava di dissimulare ma quasi si commuoveva all’idea che lui uscisse dalla Casa?

Tra una Valentina Bonariva per l’ennesima volta in versione ingenua Cappuccetto Rosso che si ritrova inspiegabilmente implicata in qualsiasi relazione della Casa (i casi della vita, a volte!), e una Verdiana Fanzone che tra i tre aspiranti sostituti del dottorino mi ha scelto il più tamarro, tale Diego, preferendolo altrettanto inspiegabilmente a quel gran manzo di Thiago, si arriva ancora una volta alle nomination.

E ancora una volta appaiono quanto meno assurde. Possibile che si siano tutti accorti solo ora della presenza delle gemelle Lidia e Jessica Vella in Casa, che fino ad ora manco un voto avevano ricevuto e poi di botto mille mila? E possibile che in contemporanea si siano quasi tutti scordati del fastidio che fino settimana scorsa provavano per Rebecca o il Tuccillo?

Il risultato finale è un prevedibilissimo Lidia Vs. Federica Lepanto che il conto corrente della Endemol sognava sin dalla seconda puntata, e che pure Alessia Marcuzzi ha fatto il possibile per ottenere, ignorando l’iniziale candidatura di Jessica finché non si è proposta la predestinata sorella.

Visto come stanno le cose, potrebbe pure essere il primo caso di eliminazione col 100% dei voti. Arevuà, Lidia.

About Chia

7 commenti

  1. Io voglio dire solo una cosa…
    Quando capiranno tutti che il G.F. è un programma morto ed inutile,già dalla seconda edizione e che quest anno ancora di più nn frega a nessuno di seguirlo?????????
    Inutile che se ne inventano una al gg… Potrebbero pur fare entrare il Papa ma il GF ha stancatoooooo!!!
    BBBBBBBBBAAAAAAASTAAAAAAAA!!!
    E la Marcuzzi dp anni e anni di presenza in TV ancora nn ha capito che non sa presentare??????

  2. ma non c’è il tasto “entrambe” quando si vota per l’eliminazione?

  3. La premessa doverosa al mio commento è che ieri sera la Marcuzzi era (più del solito) fuori fase: completamente distratta e con la testa fra le nuvole, a tratti sembrava quasi assente ed in altri momenti le si leggeva in fronte un “Che palle, non c’ho proprio voja, ma quanno finisce sta diretta?”. Cioè, va bene tutto… si può sopportare la sua incapacità, si può sopportare la sua totale inabilità nel destreggiare e indirizzare le situazioni… ma che una presentatrice, in prima serata su Canale 5, conduca con la stessa verve che avrebbe in fila alla cassa del supermercato ANCHE NO.

    Penoso il confronto tra il dottore e Luigi. Anche a me Luigi non va molto a genio e sicuramente si potrebbero passare ore a discutere sul suo modo di approcciare, ma ciò non toglie che lo stalking sia BEN ALTRA cosa e non capisco come non lo abbiano pubblicamente sm*rdato per aver tirato in ballo una cosa così pesante solo per qualche battutina sgradevole nei confronti di Mary.

    Ugualmente penoso e per nulla divertente il teatrino tra Rocco, Rossella e Simone. A me il matematico piace abbastanza, ma se fossi la sua Principessa starei già pensando a mille e un modi per fargliela pagare una volta rientrato a casa. Rossella sta diventando una vera propria piattola (nonché ‘na poraccia: ma quanto può essere umiliante implorare ripetutamente, anche “per scherzo”, il bacio di un uomo? datte ‘na calmata e basta) e lui, invece di metterla a posto, si crogiola nella situazione. Mah. Spero che Siffredi se ne vada via in fretta.

    Tra i tre avrei preferito uscisse Alessandro e non capisco come i televotanti possano addirittura averlo preferito a Simone, boh. Spero sia solo perché la gente è scema e assetata di storie di intrighi e triangoli, perché altrimenti non me lo spiego, qui sul blog il romano non sembra godere di molta stima e io mi accodo: sarà simpatico (?) e solare quanto volete, ma nel complesso cos’ha dato, a parte scleri per la Roma e per la ex? Niente. Inizio quindi a credere fermamente che oltre a quello che ha già mostrato non ci sia molto altro, contrariamente rispetto a quanto gli autori del GF continuano a voler far capire… a proposito, qualcuno me lo dice perché ‘sto tizio ha avuto ben DUE sorprese con freeze nell’arco di DUE settimane, mentre altri inquilini (la maggior parte) non hanno avuto manco mezzo video? Mi sembra sia in atto, per l’appunto, una campagna volta a riabilitare la sua figura e a creare empatia nel pubblico ma, ripeto, per me non c’è la sostanza.

    Ho condiviso la scelta di Verdiana tra i tre Green Boys e di lei continuo ad apprezzare il suo umorismo, ma non altrettanto i suoi legami all’interno della casa. Mi spiego meglio: di per sé lei mi parrebbe intelligente e piuttosto acuta, ma poi vedo che passa il 90% del tempo assieme al club delle shampiste (Rossella, Barbara e le gemelle) e due domande mi sorgono spontanee, perché per me chi s’assomiglia si piglia – perlomeno in amicizia. Vedremo se cambierà qualcosa ora che è di nuovo in coppia.

    Valentina per me tra le donne è il male minore. Nessuno mette in dubbio che sia lì principalmente per visibilità, fatto sta che – e questo perlomeno glielo riconoscono – si impegna in casa, fa il suo dovere e non trascorre le giornate spaparanzata in poltrona a puntare il dito e giudicare ogni cosa che si muove nel raggio di 300 metri quadrati. Se le altre ragazze non vogliono passare da frustrate e invidiose, si limitino ad ignorarla senza polemizzare di continuo e inventare dal nulla motivi per darle contro (vedi presunto flirt con Alessandro).

    Federica, che precedentemente avevo apprezzato, rimane ad oggi un’incognita. Va bene mettere una pietra sopra, va bene essere superiori ma dai, in tutta la casa proprio a Lidia e Jessica, casualmente, ti vai ad avvicinare? Continuo a non trovarla né stupida né tanto meno cattiva, ma secondo me in questo senso ha un po’ calcato la mano dopo aver fiutato che con Alessandro non ci sarebbe stata più trippa per gatti… a quel punto ha pensato bene di dover creare qualche altro legame, altrimenti non ne avrebbe più cavato le gambe.

    In definitiva credo che questa settimana saranno gli ultimi giorni di permanenza nel programma per Lidia. La Lepanto sembra avere numerosi sostenitori all’esterno, mentre la gemella bionda ha attirato una discreta quantità di insulti e disapprovazione. A meno che gli autori non abbiano in mente qualcos’altro per continuare a marciare sulla ormai stantia storia tra lei e Alessandro, credo che l’esito sia abbastanza prevedibile.

    • Ah, dimenticavo di aggiungere che ad oggi i miei preferiti rimangono Rebecca e Simone. Ognuno lì dentro, a proprio modo, vive secondo una sua strategia (anche il parlare continuamente male di tutti ne fa parte, care Rossella, Barbara & co.), perché non dimentichiamoci che sì, l’importante è viversela e bla bla, ma alla fin fine i 220.000 euro finali non fanno schifo a nessuno. Perciò preferisco uno che alla luce del sole si mette a tavolino a calcolare le probabilità matematiche e una che, per carattere o auto – limitazione, ritiene giusto essere il più possibile super partes ed evitare di esporsi nelle (inutili) liti altrui.

      • @Pah secondo me ad un occhio non troppo attento, Alessandro potrebbe essere passato per la vittima, per il bonaccione, per quello che si ritrova in mezzo, senza aver fatto nulla di male.
        E diciamo che anche a me all’inizio aveva suscitato qualche grammo di empatia, finché non l’ho visto in atteggiamenti aggressivi e manipolatori con Federica e da lì ho capito che è tutto tranne che vittima. (uno che ci mette 10 secondi a calpestarti, a sangue freddo, perché ha visto la sua ex, è una persona della quale non mi fido per nulla).
        Quoto la parte sulle shampiste. Terribili e pettegole tutte. Verdiana è di un acido, che sembra risentita nei confronti della vita stessa.
        E Mary, sia chiaro, il fatto che sia stata il bersaglio del gruppo, non l’ha resa migliore ai miei occhi. Una poveretta in balia del primo cogli*ne che passa, senza un grammo di carattere e di personalità. (Idem Barbara con Manfredi!)

Inserisci un commento

Not using HHVM