Veronica Valà e Jacopo D’Eustacchio a IsaeChia.it: “‘Temptation Island’ è solo un lontano ricordo. Ora non abbiamo dubbi: il nostro futuro sarà insieme!”

A dicembre festeggeranno il loro primo anno d’amore, la bellissima tentatrice Veronica Valà e il fidanzato Jacopo D’Eustacchio, anche se la loro storia era iniziata già ai tempi delle scuole medie, quando avevano appena compiuto 12 anni.

Un’avvincente avventura a Temptation Island ha fatto appassionare numerosi telespettatori alla dolce Valà, mentre cercava di conquistare l’ex tronista Cristian Gallella, il quale, però, dopo l’esperienza nel programma ha deciso di convolare a nozze con la sua Tara Gabrieletto.

Ma “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano“, canta Antonello Venditti, e queste parole sembrano fare proprio al caso di Veronica e Jacopo che, dopo l’esperienza a Temptation, si sono rincontrati e adesso sono più innamorati che mai, tanto che progettano un futuro insieme e una famiglia. Ecco cosa hanno raccontato in esclusiva per noi di IsaeChia.it

Veronica Valà e Jacopo D'Eustacchio

Ciao ragazzi! Partiamo da Veronica: ti abbiamo conosciuta circa un anno e mezzo fa nel corso della prima edizione di Temptation Island nei panni di tentatrice. Cosa ti aveva spinto a partecipare? Ciao ragazze! Sicuramente la voglia di provare nuove esperienze e contemporaneamente nuove emozioni. Ero in qualche modo stufa della monotonia della mia vita e mi entusiasmava l’idea di poter partecipare a un programma televisivo. Sapevo che in quei 21 giorni avrei potuto vivere emozioni nuove, decisamente differenti rispetto alla vita quotidiana…

Hai praticamente subito palesato il tuo interesse nei confronti di Cristian Gallella, cercando di farti conoscere da lui, mantenendo sempre un estremo garbo ed estrema dolcezza. Cosa ti piaceva di lui? L’avevi seguito nelle precedenti esperienze a Uomini e Donne? Come mai non sei mai scesa a corteggiarlo? Si, Cristian l’ho seguito in tutto il suo percorso a Uomini e Donne e ho sempre avuto il desiderio di scendere a corteggiarlo, ma all’epoca ero più piccola e i miei genitori erano un po’ contrari a questa mia richiesta. Mi piacevano il suo carattere e il suo aspetto fisico, poi avendo avuto la possibilità di conoscerlo, posso solo dire che è davvero una bella persona.

Speravi veramente che potesse nascere qualcosa tra di voi o hai un po’ forzato la mano, visto che il tuo ruolo era quello di tentatrice? In tutta onestà? Io ho realmente pensato che qualcosa potesse nascere tra di noi… forse anche per questo la sua ragazza gli ha mandato quel video ‘di richiamo’. Forse ingenuamente o forse accecata da quello che stavamo vivendo in quei giorni, un pensiero che potesse nascere qualcosa ce l’ho fatto, lo ammetto!

I tuoi sogni all’interno del villaggio sono andati a infrangersi nel momento stesso in cui Cristian, vedendo da lontano la sua Tara Gabrieletto, si è messo a correre per raggiungerla e ricordarle il suo amore per lei. La scena che abbiamo visto da casa è stata molto romantica, sicuramente un po’ meno gradevole si è rivelata per te, che non sei riuscita in nessun modo a trattenere le lacrime. Ti sei sentita presa in giro da Cristian nell’assistere a quei momenti o pensi che lui con te sia sempre stato chiaro? Ti ha mai fatto credere che sarebbe potuto nascere qualcosa tra di voi? No, non mi sono sentita presa in giro, anche perché è sempre stato rispettoso nei miei confronti, come io nei suoi, tra noi ci sono solo stati lunghi discorsi e nient’altro. Penso che abbia fatto tutto ciò che sentiva realmente, non ho mai creduto che stesse facendo qualcosa per le telecamere.

Cristian ha poi deciso di incontrare Tara durante un falò, durante il quale le ha chiesto di lasciare il programma e diventare sua moglie. Le nozze erano previste per lo scorso 2 settembre, ma poi, a causa di alcuni problemi, la data è stata rimandata all’anno prossimo. Intorno a tutta questa vicenda si è creato un enorme chiacchiericcio e in molti credono poco alle giustificazioni dei due futuri sposi. Tu che idea ti sei fatta? Sinceramente non ho seguito molto, anche perché ormai per me è solo un ricordo. Auguro loro tutta la serenità di questo mondo, se è vero amore sono contenta e spero che il loro desiderio di rimanere uniti si realizzi.

Una volta terminata la trasmissione, hai approfondito la tua conoscenza con Manfredi Ferlicchia, che proprio durante Temptation Island aveva messo un punto – pentendosene subito dopo – alla sua relazione con Giorgia Lucini. Come sono andate le cose tra di voi? Ti aveva già colpito durante il programma o tutto è iniziato dopo? Manfredi è un ragazzo molto tranquillo e solare. Nel programma avevamo un bel rapporto di amicizia/rispetto reciproco, dopo il programma ci siamo incontrati perché è venuto a trovarmi nel mio paese e, senza programmarlo, è nata questa pseudo relazione/conoscenza… nulla di più… Tutto è nato e finito in breve tempo. Non ci vediamo dall’ultima puntata di Uomini e Donne durante la quale siamo stati ospiti e non ci sentiamo da diversi mesi, quando mi scrisse un messaggio per augurarmi tutta la felicità di questo mondo con Jacopo. Anche se ci siamo insultati a vicenda, da persone civili quali siamo, ci siamo reciprocamente chiesti scusa. Penso sia un bravo ragazzo e quello che ha subito con la perdita del padre non lo augurerei a nessuno.

Per quanto riguarda la fine della sua storia con Giorgia cosa pensi? Hai vissuto insieme a lui nel villaggio i suoi stati d’animo successivi ai video in cui la sua fidanzata si approcciava ai tentatori… secondo te è un bene che tra loro le cose siano andate così? Credi lui sia ancora innamorato di lei? Onestamente non lo so. Posso solo dire che, da quello che vedo attraverso i social, Giorgia sembra stare molto bene, sembra un’altra persona, quindi mi verrebbe da pensare che per lei sia stata un bene la fine della loro relazione. Per quanto riguarda lui, invece, non lo so… secondo me, per Manfredi, Giorgia era un pilastro. Non so se sia ancora innamorato di lei, sicuramente però la sua mancanza la sente ancora.

Passiamo ora a Jacopo. Hai seguito il percorso di Veronica a Temptation Island? Voi all’epoca vi conoscevate già. Che pensavi di lei? T’infastidiva vederla approcciarsi a Cristian? Ciao ragazze! Purtroppo lo scorso anno, sono sincero, non ho seguito molto il programma, perché non mi affascinava la trama. Quest’anno mi sono reso conto di aver sbagliato, perché mi sono divertito molto a vederlo! I suoi approcci con Cristian per me erano molto strani, perché la vedevo in tv, mi sembrava di guardare un film, non mi faceva un grosso effetto… sicuramente era più fastidioso quando l’incontravo in giro per Alba con qualche ragazzo (ride, ndr)!

Voi due vi eravate già conosciuti molti anni prima rispetto alla sua partecipazione al programma estivo di Canale 5… ci raccontate come mai?

Jacopo: Io e Veronica ci siamo conosciuti ai tempi delle scuole medie, facevamo insieme parte dell’orchestra in cui lei suonava il piano e io il flauto. Un giorno lei ha chiesto a un mio amico se fossi interessato a lei…e ovviamente lo ero (ride, ndr)! Così ci siamo fidanzati… però avevamo solo 12 anni!

Veronica: Eravamo troppo piccoli e immaturi e la storia è finita come tutte le storie adolescenziali. Ci siamo persi di vista per svariati anni e ci siamo rincontrati l’anno scorso a dicembre. Calcolate che abitiamo a 100 metri di distanza (ride, ndr)!

E da quando vi siete rincontrati a dicembre, cos’è successo? Com’è ricominciato tutto? Chi è stato a fare il primo passo?

Jacopo: Beh, una sera Veronica è venuta in un locale in cui stavo lavorando come fotografo, l’ho notata subito e ho iniziato a riempirla di foto (ride, ndr)! Lei, sorprendendomi, mi ha detto: “Perché non usciamo insieme qualche sera di queste?”. All’inizio era tutto strano, perché era una persona vista tante volte e mai immaginata in certe situazioni, ma è stato bellissimo ritrovarci!

Veronica: Esattamente. Lì, dal nulla, è ricominciata la nostra storia… in un modo molto naturale… da una semplice chiacchierata è nata la passione del nostro amore!

Abbiamo visto un bellissimo anello al dito di Veronica… simboleggia una promessa?

Veronica: Me lo ha regalato Jacopo il giorno del mio compleanno. Per me simboleggia una promessa d’amore. Spero presto in una convivenza, anche perché è il desiderio di entrambi. Sinceramente non me lo aspettavo e posso dire che mi sono goduta di più il momento: le cose inaspettate sono sempre le migliori!

Jacopo: L’anello è stato un gesto di dimostrazione, volevo farle capire che per me è unica e importantissima!

Veronica accennava di una convivenza… quindi già parlate di un futuro insieme? Quali sono i vostri progetti e i vostri sogni?

Veronica: Noi ci sentiamo molto e siamo davvero similissimi. La cosa che amo di più è che davvero entrambi abbiamo bisogno l’uno dell’altra, non siamo mai stati divisi per più di 3 ore! Abbiamo in mente di andare a convivere a breve e da lì iniziare a creare le basi per costruire la nostra famiglia. Sogno di sposarmi Jacopo e anche di avere dei bambini!

Jacopo: Io non ho dubbi: il mio futuro lo vedo con Veronica, con una famiglia e tanti bimbi… anche qualche animaletto!

Quali sono le qualità che vi hanno fatto innamorare dell’altro? Quali sono le caratteristiche che non avevate mai trovato in altre persone e quali sono i difetti più grandi?

Veronica: Io mi sono innamorata di lui per la sua spontaneità. Jacopo è così come si mostra, non ha maschere, ed è questo che apprezzo di lui maggiormente. Gli altri ragazzi incontrati prima, semplicemente non erano lui! Erano tutti costruiti… Con Jacopo riesco a essere me stessa. Ovviamente ha alcuni difetti anche lui, come li ho io e come li abbiamo tutti… quello che noto maggiormente è il fatto che sia molto permaloso.

Jacopo: Di Veronica mi ha fatto innamorare la sua intelligenza, il suo dinamismo e le sue passioni, molto simili alle mie! Lei è diversa da tutte perché è molto uguale a me! L’affinità per me è tutto e va molto oltre l’aspetto fisico. La maggior parte delle volte, stiamo insieme in tuta o abiti da palestra non proprio sexy (ride, ndr)! Un suo difetto forse è il suo troppo orgoglio…

Prima parlavamo con Jacopo della seconda edizione di Temptation Island. Vi siete ritrovati in qualche coppia?

Veronica: L’ho seguito molto e mi è piaciuto davvero tanto. Mi sono ritrovata moltissimo in Teresa Cilia e Salvatore Di Carlo. Entrambi hanno bisogno l’uno dell’altra, mi hanno fatta davvero commuovere!

Jacopo: Ha molto appassionato molto anche me la storia di Salvatore e Teresa, che si è dimostrata vera e disinteressata alla permanenza nel programma. La storia di Aurora Betti e Gianmarco Valenza, invece, di sicuro non è stato un grande spot dell’amore (ride, ndr)!

Con ogni probabilità, la prossima estate andrà in onda la terza stagione di Temptation Island. Se vi proponessero di partecipare insieme, quale sarebbe la vostra risposta?

Veronica: Allora… prima avrei risposto di no per paura di perderlo, ma ora risponderei sì, perché sono certa al cento per  cento del suo amore per me!

Jacopo: Io, invece, non lo so se accetterei… sarebbe dura riuscire a mantenere la calma (ride, ndr)!

Siete gelosi? Chi lo è di più? Ci raccontate qualche aneddoto simpatico sulla vostra gelosia?

Jacopo: Lo siamo entrambi, perché teniamo davvero molto a questa relazione. Forse io lo dimostro di più, mentre lei riesce a tenerlo più nascosto. Un episodio simpatico è stato uno scherzo (per fortuna!) organizzato da Veronica e un mio amico, in cui io sono stato la vittima. D’accordo tra di loro, il mio amico ha mandato un messaggio sul cellulare di Veronica e lei, facendosi notare, ha subito cercato di nascondere il telefono. Io, sospettoso, le ho chiesto di mostrarmi il cellulare e letto il messaggio di un fantomatico amante. Incazzato nero, ho fatto il numero di questa persona con il mio telefono ed è uscito il nome del mio amico che era lì accanto a me. Tra le loro risate e un mio sospiro di sollievo si è concluso il simpatico evento (ride, ndr!).

Grazie per la bella chiacchierata, un abbraccio a Isa, Chia, tutto lo staff e le loro magnifiche utenti, Veronica & Jacopo

About Franci

2 commenti

  1. Io volevo solo dirvi che a distanza di ore nessuno ha sentito l’esigenza di commentarvi e che quindi probabilmente dovreste prendere in considerazione l’idea di trovarmi un lavoro ed essere apprezzati da parenti e amici, tenendo conto che i parenti muoiono e gli amici si allontano. Speriamo il più tardi possibile. Tuttavia è gratificante vivere compromessi, sacrifici e rinunce quando l’alternativa è sbattere continuamente la testa contro il muro.
    Ma è un fatto positivo che nessuno abbia commentato, perché forse tre, quattro, sei commenti messi tanto per, vi avrebbero illuso, anche se non c’era nessun motivo per farlo, circa l’interesse generato. da non confondersi con l’appartenenza a quel folto sottobosco di sognatori che alla fine si sposano con un tempo indeterminato e a cui certo non tutti potrebbero ambire, ma che non porta a niente di particolare.

Inserisci un commento

Not using HHVM