‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono over

Di Isa - 4 novembre 2015 18:11:20

Trono over

Sentite, oggi commento più breve del solito perché io la mia fantasia nel dover parlare sempre delle stesse caspita di cose l’ho già esaurita a metà dello scorso anno e se penso che per i prossimi mille anni ci sarà ancora da commentare sta solfa non basterà nemmeno che ingerisca il dizionario dei sinonimi e dei contrari per trovare modi alternativi di dire sempre le stesse cose. Ma poi sempre a me le puntate di sti due babbioni, sempre a me! Nella mia vita precedente devo per forza aver davvero fatto qualcosa di terribile che adesso mi tocca scontare.

Brevemente: qualcuno sarebbe così gentile da spiegarmi quali sono le ragioni con le quali la – sempre coerente e sempre puntuale – redazione di Uomini e Donne giustifica la presenza in studio di Gemma Galgani? E’ fidanzata? No. Sta frequentando qualcuno? No. Quindi? Alla luce dello “scopo del programma” tanto sbandierato dalla padrona di casa potrei gentilmente capire sulla base di quali presupposti occupa ancora 3/4 di puntata? E’ chiaro che sono tutte domande retoriche, eh, ed è chiaro che tutti sappiamo perché Gemma resta lì dentro, però, cavolo, una redazione ed una padrona di casa così attenti a difendere l’onore e la giustezza del loro lavoro potevano anche impegnarsi a prendere un tizio a caso e fargli fingere di frequentare Gemma, almeno l’apparenza l’avrebbero salvata! Adesso ci troviamo gente che è stata silurata perché non frequenta nessuno, gente che è stata silurata perché invece si frequenta e quindi non c’è più bisogno resti in puntata… e poi abbiamo Gemma che dello scopo del programma se ne sbatte una ceppa ma resta una presenza fissa e per giunta di primo piano. Dal 2010, peraltro.

Giorgio Manetti, invece, passa dal farmi senso (l’esterna con l’imbarazzante Maria Grazia è stata un’altra pietra miliare nella storia della bavosità) al farmi sinceramente pena. Parliamoci chiaro: un uomo di sessant’anni che parla quasi con disgusto dei figli altrui e che ritiene utopica l’esistenza di coppie sane, fedeli, felici di stare insieme e non terrorizzate all’idea di impegnarsi, beh… ma che vita vuota può avere? Cioè, insomma, tra vent’anni, quando nemmeno più la dentiera e le punturine agli zigomi potranno salvarlo dalla decadenza cosa gli resterà oltre ad una scatola di pillolette blu e una dozzina di novantenni col girello e il pannolone che lo guardano ammiccanti? Quali affetti? Quali sentimenti veri e disinteressati? Cioè guardate che è una cosa davvero molto triste, eh. Lui magari ancora non se ne rende conto perché grazie a questa trasmissione sta vivendo una sorta di seconda giovinezza, si sta sentendo il Paul Newman dei poggi toscani e ha la percezione che non invecchierà mai o che, se lo farà, resterà sempre Giorgio il figo di Uomini e Donne. Ma la verità è che quando si invecchia, quando si è stanchi e quando si è soli l’unica cosa che si desidera è avere accanto qualcuno ti ami, come ti può amare la compagna di una vita, quella che ti conosce meglio di chiunque al mondo, quella che ti capisce senza che tu debba parlare, quella che per te si butterebbe dal trampolino più alto, o come ti può amare un figlio, per il quale sarai sempre un modello, il migliore, il più forte… anche quando avrai difficoltà a stare dritto e ti stancherai dopo poche centinaia di metri a piedi. Oggi Giorgio non mi ha fatto innervosire, oggi mi ha davvero ispirato compassione.

Motto finale: più Maria S. per tutti!

Video della puntata: Puntata intera“Io mi travesto, tu…”Il Gemma-pensieroEsterna di Giorgio e “Grace” “Donna di classe”“Ma la notte… no”Sesso e conoscenza – Assunta o Giorgio? – Dame al limite