Col piede rotto, Rita Dalla Chiesa si aggrappa al suo ex: “Tra me e Akis Panakis c’è una…Amicizia affettuosa!”

Nuovo

A volte, un evento negativo può nascondere dei risvolti inaspettati. Ne è ben consapevole Rita Dalla Chiesa, che, reduce da un infortunio al piede sinistro, ne ha approfittato per riallacciare i rapporti con l’ex compagno Akis Panakis. “E’ la terza volta che mi rompo lo stesso piede! Stavolta sono scivolata sul gradino di un bar! Ma sono altri i problemi, questa è solo una scocciatura. Comunque ne sto approfittando per stare insieme al mio nipotino Lorenzo!“. Ma non solo lui: queste foto, infatti, la ritraggono con l’architetto greco, che la conduttrice aveva lasciato nel 2013 dopo ben dieci anni d’amore…”Abitiamo vicini e per noi è facile prendere un caffè insieme. Ci siamo allontanati per molto tempo, ma abbiamo capito che non vale la pena buttare le cose vissute. Non dimentico il bello che c’è stato. A tenerci uniti sono stati una grande fisicità e l’amore per la Grecia, il mare e la musica. Da quando lui è tornato a Roma, è come se la città si fosse ripopolata per me. Non definirei la nostra una semplice amicizia, bensì una ‘affettuosa amicizia’, come si diceva un tempo. Non credo che ci sarà mai un avvicinamento vero e proprio, al di là del fortissimo affetto. Non è più amore e poi siamo così incompatibili che litighiamo anche come amici. Io, comunque, riesco a mantenere un rapporto di complicità con i miei ex, attraverso la comprensione dell’altro e l’autoanalisi“. E infatti, presto dovrebbe tornare in tv proprio con il suo ex marito, Fabrizio Frizzi, e il programma La posta del cuore. Quando le si chiede del suo ritorno in tv, Rita risponde: “Il direttore Giancarlo Leone mi aveva detto ‘Ci sentiamo a settembre’. Poi, però, non ho saputo più niente. Mi auguro che tornerà presto in onda: bisogna dare alla trasmissione il tempo di crescere! Forum, invece, da quando non lo conduco più io ma Barbara Palombelli, non l’ho più visto. Non avrei mai lasciato Forum, l’ho fatto perché mi avevano detto che sarebbe stato chiuso. Quando poi ho accettato di andare a La7, la Palombelli ha firmato il contratto. Lei è l’unica che sento ancora. A deludermi è stata la redazione: con loro ho condiviso vent’anni di vita e devono a me, Fabrizio Bracconieri e Marco Senise il successo del programma”. Infine, qualche mese fa, la conduttrice aveva denunciato lo stato di abbandono della lapide commemorativa di suo padre, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso a Palermo dalla mafia. Quando le si chiede se ora la situazione è migliorata, racconta: “Sì, un’associazione cittadina e il sindaco Leoluca Orlando si sono presi l’impegno di ridare dignità a quel luogo. Pretendo che venga rispettato il sacrificio di mio padre“.

Fonte: Nuovo

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM