Paola Cortellesi: “Sul lavoro noi donne siamo sempre svantaggiate. Tutti lo sanno, ma nessuno parla!”

Di Edicola - 25 novembre 2015 09:11:59

Nuovo

Nel nuovo film Gli ultimi saranno gli ultimi, Paola Cortellesi abbandona il ruolo tradizionale di comica e si mette alla prova in un ruolo drammatico: “Interpreto Luciana, una donna semplice e onesta, senza ambizioni particolari. Nel momento in cui si scopre che aspetta un bambino, viene licenziata e perde così le sue sicurezze, non solo economiche, ma anche affettive: il marito, a cui presta il volto Alessandro Gassman, fa fatica a prendersi le proprie responsabilità e non la sostiene. E’ un dato di fatto che le donne siano più svantaggiate rispetto agli uomini nel lavoro. E lo sono ancora di più se aspettano un figlio e se hanno un contratto a termine. Però non se ne parla abbastanza e interpretare questo film, in cui ho collaborato anche alla sceneggiatura, mi è sembrata una buona occasione per affrontare l’argomento. Lo ha ricordato anche Papa Francesco: le donne che lavorano devono essere tutelate durante la maternità. Subire o ribellarsi? Direi che il segreto è dosare le reazioni, farle uscire un poco alla volta e nella maniera giusta, piuttosto che tutte insieme nel momento sbagliato. La protagonista del film, Luciana, è al nono mese di gravidanza e in un momento che dovrebbe essere bellissimo, si lascia travolgere dall’esasperazione per cui compie un atto folle e arriva a minacciare con una pistola la persona che ha di fronte. Le donne sono sempre svantaggiate rispetto agli uomini: persino a Hollywood le dive del cinema, pur avendo compensi stratosferici, prendono comunque meno dei loro colleghi maschi. E ci sono meno ruoli da protagonista per le donne”. Quando si nota che nel film ha collaborato anche come autrice e si chiede se in futuro si immagina anche come regista, l’attrice risponde: “No, non ho questo in programma, perché il ruolo di attrice non mi sta affatto stretto. Sto continuando, invece, a lavorare come sceneggiatrice e mi piacerebbe crescere pure in questo settore, diversificando così la mia professione“. Poi, parlando dei progetti futuri, quando le si chiede se è vero che ha in programma una collaborazione con Laura Pausini, risponde: “E’ un desiderio che io e Laura abbiamo fin da quando ci conosciamo. Ma per il momento rimane un’idea da realizzare, anche se ne parliamo. Il 4 dicembre, invece, andrà in onda Callas, una seria dedicata alla grande diva della lirica, in cui ho l’onore di affiancare Dario Fo. E’ tratto dal libro che ha scritto, in cui ripercorre la vita della Divina, svelando la sua parte più umana, la sua solitudine. Naturalmente non canto, ma interpreterò sia Maria sia altri personaggi insieme a Dario“.

Fonte: Nuovo, Top