Tina Cipollari dixit, Rossella Intellicato respondit

Trono classico

Tina Cipollari dopo l’rvm di una Rossella Intellicato in lacrime, dubbiosa all’idea di continuare il suo percorso nel Trono classico di Uomini e Donne: “Allora… Vediamo un rvm dove tu dici che non sei pronta: ma tu sei una ragazza proprio instabile, cioè proprio imprevedibile, che oggi dici una cosa… cioè, quello che dici a pranzo non vale per cena!”

Rossella Intellicato: “Allora, in questo momento – io lo ammetto – non sono molto stabile, e i motivi li ho già detti e ridetti…”

Tina Cipollari: “Vabbè, non è che comunque una trasmissione può andare avanti con i tuoi umori, eh, che magari stasera ci ripensi…”

Rossella Intellicato: “No, non hai capito Tina… Allora, per una volta cerca magari di vedere il bicchiere mezzo pieno e non sempre mezzo vuoto! Prova a guardarmi…”

Tina Cipollari: “Io ho visto già troppo in te!”

Rossella Intellicato: “Ok! Allora fai una cosa, continua a giudicarmi, a esprimere la tua opinione perché sei qui per questo, punto. Io farò il mio percorso…”

Tina Cipollari: “…’giudicare‘… esprimo dei pareri su quello che vedo! […] Rimango veramente così, cioè non dico scioccata ma quasi, perché vediamo quello che tutti hanno visto, poi torna qui, quindi adesso sei pronta per affrontare tutto? Cioè, dopo questo sfogo fatto di pianti, poi ha parlato del Grande Fratello come fosse stata in miniera, rinchiusa e presa in ostaggio 50 giorni, quando al Grande Fratello alla fine devi essere te stessa, devi convivere con altri – ora non so, 10, 12 persone – e stare tutto il giorno a non fare niente… cioè più spensierata di quando sei fuori, perché lì vivendo la quotidianità di quando stai fuori “Oddio, devo fare questo e quell’altro“.. cioè, tu dimmi pensa che stima che io ho di te oggi! Tu sei una grande viziata, che neanche tu sai quello che devi fare!”

Rossella Intellicato: “Ma a me non interessa la tua stima, non vengo qua per conquistare te, io vengo qua per conquistare loro! Io non vengo qua per piacere a te, io vengo qua per piacere a loro! Cosa vengo qua, per piacere a te?”

Tina Cipollari: “Ma tu non piaci proprio a nessuno, te lo dico io! Tu sicuramente non piacerai a nessuno…”

Rossella Intellicato: “…e se non piacerò a nessuno vorrà dire che nella vita rimarrò zitella!”

Tina Cipollari: “Ma non piaci proprio per questo motivo, per la tua instabilità, per la tua…”

Rossella Intellicato: “Ma tu ti sembri una persona stabile? Ma tu pensi di essere stabile?”

Tina Cipollari: “Certo! Ma sicuramente sì… Ma più di te! Certo non vado a piangere e a dire ‘Maria, scusami, io oggi non me la sento di affrontare la gente, i maltrattamenti…’, piango e poi dopo due giorni vengo e dico ‘Maria, ma io sono una belva, ma io figurati… affronto tutto!‘… Ma smettila, ma per favore! Io non so se il tuo obiettivo e crearti un personaggio, ma non ci riesci, perché sei… sei talmente sciocca che non trasmetti nulla di buono!”

Rossella Intellicato: “Se volevo crearmi un personaggio mi vestivo come te e facevo i balletti! E fai attenzione quando parli con me, che io non ti ho mai offesa! Quindi sciocca non dirmelo…”

Tina Cipollari: “Purtroppo siamo diverse, grazie a Dio!”

Rossella Intellicato: “…’Grazie a Dio‘ lo dico io!”

[…]

Tina Cipollari: “Siccome andare in televisione non è un obbligo, e credo che non sia neanche un sacrificio, perché è peccato mortale dire che venire qui e combattere con 4, 5, 10 ragazzi a dire è un sacrificio, morale, psicologico e fisico… E allora a me fa ridere, fa ridere!”

Rossella Intellicato: “Io non ho mai parlato di sacrificio! Io ho detto che in questo momento psicologicamente non sono…”

Tina Cipollari: “…ma una che dice che non ce la fa, ‘perché dopo quello che ho passato, 50 giorni!‘, che se uno non aveva mai visto la puntata diceva ‘Oddio, ma sta ragazza poverina da dove viene, che cosa fa, cosa è successo?‘…”

Rossella Intellicato: “Mi dispiace per te perché dovevo andare via, e invece mi sono tirata fuori la grinta, ho capito che questa esperienza me la voglio vivere e starò ancora qua! Oh, mi dispiace!”

Tina Cipollari: “Ma ben venga! Ma a me infatti piacciono i percorsi difficili, non le persone facili! Tu sarai proprio, come si dice, pane per i miei denti!”

Rossella Intellicato: “Bene, siamo a posto, perché per me vale la stessa cosa! […] Il fatto è che io non sono riuscita a fingere, ok? Se io ho avuto dei giorni in cui non sono stata bene, perché devo fingere di stare bene? Perchè sono in televisione? No, no!”

Tina Cipollari: “Lo sai perché? Perché ci saranno milioni di persone che fanno televisione e hanno dei problemi familiari, interiori, personali…”

Rossella Intellicato: “Sì, ma questo non è il mio mestiere!”

Tina Cipollari: “…E non è che Bonolis si mette a dire ‘Scusate, io sto passando un momento… cioè oggi non registro…‘…”

Rossella Intellicato: “Ma io non sono Bonolis, io sono Rossella… Ma cosa c’entra!”

Tina Cipollari: “Ma smettila, ma sei proprio ridicola!”

Rossella Intellicato: “Mi hai detto sciocca e ridicola, fai attenzione perché se inizio io con gli insulti qua non lo so se dormi stasera… Ma va, va!”

Tina Cipollari: “Hai fatto un rvm proprio che ti sei mostrata ridicola, perché piangere e dire ‘Non me la sento di affrontare questo percorso a Uomini e Donne perché già il Grande Fratello mi ha stressato tanto…‘… cioè, c’è da ridere!”

Rossella Intellicato: “Ascolta, se sono arrogante è perché sono arrogante, se sono sensibile è perché sono sensibile: dimmelo tu cosa devo essere, avanti! Dimmelo tu!”

Tina Cipollari: “Cioè, ma una mostra la sua sensibilità perché piange dallo stress subito dal Grande Fratello? […] Sai che ti fa stare male, bambolina? Il fatto che la gente ti ha massacrata!”

Rossella Intellicato: “Eh, sai quanti massacrano te, Tina! Apri i social, va, aprili dai!”

Tina Cipollari: “Ma chi se ne frega!”

Rossella Intellicato: “A a te non te ne frega, io ci sto male perché non mi riconosco!”

Tina Cipollari: “Ma lo sai qual è il bello di me? Sai qual è la differenza tra te e me? Che io non verrò mai qui a piangere e a dire ‘Oddio, mi hanno massacrata!‘… Ma sti ca**i, ecco che ti rispondo!”

Rossella Intellicato: “Brava! Adesso diventerò come te, quindi quando mi insulterai mi girerò e ti dirò ‘E sti ca**i!‘, va bene? Farò così!”

Tina Cipollari: “Fai bene, almeno qualcosa di vero dici! Esce fuori la tua vera natura…”

Rossella Intellicato: “Io sono più vera di quello che pensi, e te ne accorgerai!”

About Chia

3 commenti

  1. in questa discussione concordo con Rossella..Tina non la sopporto è troppo arrogante e maleducata

  2. Tina Cipollari: “Vabbè, non è che comunque una trasmissione può andare avanti con i tuoi umori, eh, che magari stasera ci ripensi…”

    il punto focale di tutto

    se lei, invece di saltar su e cominciare a sbraitare contro l’altrettanto sbraitante tina, avesse fatto in qualche modo ammenda (vista l’intenzione di continuare invece) il discorso sarebbe stato chiuso lì

    e invece il discorso è degenerato
    e, a vederlo scritto, è pure peggio…

    speriamo che si sia messo un punto (e che tina non salti su alla minima con lei, che altrimenti siamo inguaiati)

  3. Tutto è relativo. I nostri problemi li consideriamo tali semplicemente perché sono “nostri”.
    Talvolta sarebbe opportuno e ragionevole ridimensionare il problema, raffrontandolo ai veri mali del mondo, e per farlo bisognerebbe adottare una prospettiva esterna, così da essere lucidi e distaccati, ma non penso che questa sia una reazione così frequente, comune e automatica, quindi perché sminuire il malessere di Rossella e colpevolizzarla tacciandola di superficialità?
    Qualcuno dovrebbe anche spiegare a Tina, che a cinquant’anni dovrebbe esserci già arrivata da sola, che piangere e andare in escandescenza per un nonnulla in un certo senso si equivalgono….

Inserisci un commento

Not using HHVM